Cronaca

Foggia, sgomberato immobile ex Consorzio Agrario. Rintracciati 50 stranieri


Di:

(fonte image: radiobombo)

Controlli agenti Questura (archivio)

Foggia – PERSONALE della Questura di Foggia, coadiuvato da Reparti di rinforzo e dai militari dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Foggia, ha proceduto ieri mattina allo sgombero dell’immobile ex Consorzio Agrario sito in viale Fortore, che era stato abusivamente occupato da alcune decine di famglie di cittadini stranieri.

All’esito dell’operazione, che si è svolta dalle 9 alle 13 e 30, sono stati rintracciati all’interno di strutture fatiscenti circa 50 cittadini di etnia rom, tutti appartenenti a nuclei familiari e tra i quali diverse donne bambini al di sotto dell’età scolare. La maggior parte degli occupanti non stanziali e regolari sul territorio nazionale si allontanavano senza opporre resistenza; 3 cittadini marocchini venivano invece esplulsi con Ordine del Questore.

All’interno della struttura si erano altresì insediati 9 cani di grossa taglia dei quali, a mezzo del Servizio Veterinario dell’Asl, che ha partecipato allo sgombero per garantire la sicurezza delle persone e degli animali stessi, si è accertato che erano 3 dotati di microchip che ne indicava come proprietario il Comune di Foggia, mentre 6 ne erano sprovvisti.

AL termine delle operazioni l’immobile è stato riaffidato alla proprietà che ha provveduto alla chiusura dei 2 varchi di accesso all’area, sensibilizzandola a porre in essere efficaci misure antintrusione.


Redazione Stato@riproduzione riservata

Foggia, sgomberato immobile ex Consorzio Agrario. Rintracciati 50 stranieri ultima modifica: 2011-10-27T15:21:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This