Manfredonia

Consorzio Mercato, Pecorella: “la liquidazione nasconde interessi. Ora esternalizzare ai privati”


Di:

L'avvocato Stefano Pecorella, consigliere minoranza Comune Manfredonia, commissario Parco Gargano, assessore provinciale all'ambiente (St)

Manfredonia – “QUALI interessi si celano dietro una procedura di liquidazione gestita dal solito consulente esterno (non di Manfredonia) alla faccia dei professionisti locali evidentemente ritenuti incompetenti dal sindaco e dalla sua maggioranza di sinistra) ?” E’ una delle domande rivolte dal consigliere della minoranza di Manfredonia, avv. Stefano Pecorella, attuale commissario Parco ed assessore provinciale all’Ambiente, in merito allo scioglimento del Consorzio per la gestione del mercato ittico di Manfredonia, approdato come punto all’odg del Consiglio Comunale del 22 novembre 2011 ( Scioglimento Consorzio Mercato, l’anteprima di Stato – 7 novembre 2011 e La discussione durante la seduta di Consiglio del 22.11. La relazione dell’assessore alle attività produttive Angelillis).

“Cronaca di una morte annunciata. Non è solo il titolo di un famoso film di anni addietro, è quello che già dall’inizio si sapeva che sarebbe successo della gestione del mercato ittico – ha detto durante il suo intervento il consigliere Pecorella – Oggi, nel consiglio comunale abbiamo preso atto del fallimento della politica di sinistra nella gestione di un’altra importantissima realtà economica cittadina e non solo, anche provinciale e nazionale (almeno per le potenzialità che presentava). Oggi la maggioranza di sinistra ed i suoi fedelissimi scudieri che da sempre hanno gestito questa struttura, senza avvedersi dei cambiamenti dei mercati e delle opportunità da cogliere, ci presentano come conto la liquidazione della gestione del mercato. Un conto salato per tutta la comunità che certo non lo meritava. Un altro asse di sviluppo delle attività marinare e pescherecce chiude per l’arretratezza degli uomini che lo hanno gestito che hanno pensato solo al loro piccolo interesse senza curarsi della responsabilità pubblica alla quale dovevano prestare fede ed attenzione”.

“E, senza poter entrare nel merito del provvedimento di liquidazione, poiché ai consiglieri, specie quelli di opposizione, neanche è stato permesso di conoscere i veri conti della gestione del consorzio, ci chiediamo: ma chi ha gestito in modo incompetente ed arraffone il mercato ha capito che mette a rischio oltre venti posti di lavoro ed almeno altrettante famiglie, in un momento in cui una crisi internazionale riduce sempre più le opportunità lavorative ? Ma era proprio necessario sciogliere il consorzio per una gestione che, seppur deficitaria, presenta margini di guadagno concreti e positivi? Non era forse meglio far emergere le responsabilità di chi ha impedito, o non si è reso conto di quanta reale possibilità di guadagno per la marineria si poteva sviluppare con una gestione saggia ed oculata ? Perché i servizi del mercato sono stati sempre in deficit, pur a fronte di enormi flussi di pescato e procedure tecnologicamente avanzate di commercializzazione ( vedi i servizi vari offerti e la famosa asta elettronica, fiore all’occhiello del mercato, mai messa veramente in funzione) ? Quali interessi si celano dietro una procedura di liquidazione gestita dal solito consulente esterno ( non di Manfredonia , alla faccia dei professionisti locali evidentemente ritenuti incompetenti dal sindaco e dalla sua maggioranza di sinistra) ? Tante altre domande ci sarebbe da chiedersi, ma a cosa serve!! Oggi si prende atto dell’ennesimo fallimento gestionale della sinistra manfredoniana di un importante comparto dell’economia cittadina. Ma, senza restare con le mani in mano, od appassionarci ad una caccia alle streghe inutile, noi dell’opposizione proponiamo ancora una volta di voltare pagina”.

Le nostre proposte sono semplici. L’amministrazione deve far gestire al privato tutto quello che è possibile esternalizzare, ma con regole certe ed esercitando il dovuto controllo (non come si sta facendo creando solo agenzie, comitati di comodo e superconsulenti che non funzionano e costano); gli incarichi di gestione della cosa pubblica devono essere attribuiti a persone competenti e non devono essere utilizzati per interessi di bottega, o peggio ancora di partito, altrimenti si aumenterà la spesa pubblica, le tasse ed i disservizi ai cittadini (vedi aumento TARSU, debiti fuori bilancio, debiti ASE, debito per il carnevale, debito per le manifestazioni patronali, la storia infinta dei comparti e dell’edilizia, ecc.); bisogna ridurre la spesa dell’amministrazione e far diventare la gestione non un obbiettivo personale o politico ma un servizio in favore della collettività . Se questa amministrazione cambierà la rotta e segnerà veramente una discontinuità con il passato (sino ad ora detta solo a chiacchiere e per comodità in campagna elettorale) l’opposizione sarà disposta per il bene di tutta la collettività anche a condividerne gli atti ritenuti giusti. Diversamente (ma tra l’altro come è accaduto sino ad oggi) faremo un’opposizione seria, dura e responsabile, denunciando tutte le magagne di un governo cittadino intento solo a tirare a campare”, ha concluso l’avvocato di Manfredonia.


Redazione Stato@riproduzione riservata

Consorzio Mercato, Pecorella: “la liquidazione nasconde interessi. Ora esternalizzare ai privati” ultima modifica: 2011-11-27T17:10:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • JUST DO IT

    Ha detto Pecorella:“Le nostre proposte sono semplici: l’Amministrazione deve far gestire al privato tutto quello che è possibile esternalizzare, ma con regole certe ed esercitando il dovuto controllo; gli incarichi di gestione della cosa pubblica devono essere attribuiti a persone competenti; bisogna ridurre la spesa dell’amministrazione e far diventare la gestione non un obbiettivo personale o politico ma un servizio in favore della collettività”.
    Ma che razza di proposta è quella di suggerire di fare esattamente TUTTO QUELLO CHE IL SINDACO ANGELO RICCARDI STA GIA’ FACENDO! Sei arrivato tardi Pecorella…


  • Michele Renzullo

    Le solite esternazioni di Pecorella! Non l’hai ancora capito che non sei un personaggio credibile, dai spazio ai giovani del tuo partito perchè tu e Leone avete fatto morire il centrodestra a Manfredonia! Questo non te lo perdoneremo mai!


  • A LAVORARE DOVETE ANDARE SE NON SAPETE GOVERNARE

    E VAIIIIII, CHIUDIAMO ANCHE IL MERCATO ITTICO, QUI CREDO CHE NON POTETE DARE LA COLPA A BERLUSCONI…… QUI CI SONO I VOSTRI INCIUCI, E’ RIMASTO APERTO SOLO IL MERCATO ORTOFRUTTICOLO E’ STRANO CHE NON CHIUDE, A DIMENDICAVO ORA E’ “PERIODO DI FINOCCHI” PUO’ DARSI CHE TIENE ANCORA QUALCHE MESE…….
    JET A FATIEEE SINDACO VAI A LAVORARE CHE NON SAI CHE SIGNIFICA QUESTA PAROLA NON SAI CHE SIGNIFICA ALZARSI ALLE 5,00 DEL MATTINO E FARSI UN MAZZO PER UN GIORNO INTERO TU E TUTTA LA TUA CIURMA DI L…………

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi