Manfredonia

Manfredonia, ‘botti’ di Capodanno, tutelare gli amici a 4 zampe

Di:

Manfredonia – “BOTTI di Capodanno: in aumento i divieti dei Comuni per tutelare gli amici a 4 zampe”. E’ quanto afferma Giuseppe Marasco, presidente nazionale Civilis nonché Comandante del Corpo Nazionale Engea Civilis delle Guardie Ecologiche Ambintali – Ittiche Zoofile, associato alla campagna nazionale contro i botti di capodanno.

” Quest’anno potrebbe davvero essere l’anno della svolta; dai dati in nostro possesso circa cinquemila Comuni italiani in questi ultimi tre anni si sono dotati (o si stanno dotando il questi giorni) di ordinanze per vietare la vendita totale o parziale e l’esplosione dei botti di capodanno sia nella notte di San Silvestro che nei giorni precedenti e successivi”.

”Un importantissimo passo in avanti verso la civiltà – osserva -. Non dimentichiamo che i botti illegali e buona parte di quelli legali producono danni a volte irreversibili a decine di animali domestici, e che lo scorso anno abbiamo avuto centinaia di cani e gatti rimasti uccisi direttamente dai botti, e moltissimi altri animali che sono rimasti feriti ed uccisi senza contare ovviamente i feriti e i morti tra gli umani. Per questo chiediamo a tutti i comuni di aderire alla nostra campagna contro i botti di capodanno e di vietarne da subito la vendita e soprattutto di far rispettare nella notte di San Silvestro queste ordinanze”

ENTE CIVILIS quest’anno lancia la campagna ”NO ai botti di Capodanno- quest’anno usa la testa, ma anche il cuore’‘, appello anche del vice presidente nazionale Avv. Cosimo D’Ascanio, con tutti i consigli utili per aiutare fido, micio ma anche gli altri animali di casa e del giardino a evitare di rimanere vittime inconsapevoli dei botti di capodanno.

ra le regioni dove spiccano i maggiori numeri di Comuni che hanno emesso o stanno per emettere ordinanze contro i botti vi sono il Piemonte, la Lombardia, seguite da Liguria, Lazio,Veneto e con buona sorpresa da Puglia, Calabria, Campania e Sicilia. In coda con pochissimi comuni anti-botti troviamo il Molise, l’Abruzzo e la Sardegna.

Redazione Stato

Manfredonia, ‘botti’ di Capodanno, tutelare gli amici a 4 zampe ultima modifica: 2014-12-27T18:17:37+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Un cittadino

    Questa sera la zona della villa di fronte il bar delle Rose sembrava una piccola Beirut, decine di ragazzini che giocavano con i petardi!! Non c’erano agenti, non c’erano vigili non c’erano guardie di altri corpi, non c’era un xxxxx di nessuno ma perchè in luogo di stilare articoli non vi recate per le strade a verificare che cosa succede?


  • La legge è uguale per tutti anche per i Generali

    E i fuochi delle primarie?
    Caro Peppino, devi cominciare ad essere d’esempio prima di fare il…. e la Sede di via cisterne? Un locale ove si svolgono molteplici attività dovrebbe essere in possesso di precisi requisiti a tutela della cittadinanza. Dopo le feste sarà presentato un ricorso al tuo amico Riccardi e visto le attività al Prefetto. Generale, ora viene il bello per cancellare il brutto già esistente.CAMBIA SEDE.


  • Michele

    Dobbiamo tutelare gli amici a 4 zampe? Ma se non tuteliamo nemmeno le persone!!! Questi inutili enti che prendono solo soldi statali e comunali!! Ma andate a lavorare!!!


  • Vita Lizio

    Sto udendo dei botti tremendi! Non ho capito solo il capodanno si difendono gli amici a 4 zampe, e le persone nessuno li difende? Gli altri giorni si possono sparare anche i fuochi di artificio in pieno centro? Ma fatemi il favore!


  • Cittadino

    Ci sono amici con quattro zampe sia a due.


  • Giusy

    Finalmente qualcuno che si associa all’iniziativa lanciata dai Giovani di Forza Italia di Manfredonia, nell’indifferenza generale di politica ed amministrazione locale… 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi