Cronaca

Bitonto, Antimafia Fiamme Gialle, sequestro beni per 1,4 milioni

Di:

Controlli Guardia Finanza (st-archivio)

Bari-Bitonto – MILITARI della Tenenza guardia di finanza di Bitonto, nell’ambito delle attività finalizzate all’aggressione di beni di provenienza illecita frutto di gravi reati, a seguito di specifica attività investigativa, hanno proceduto all’esecuzione di un provvedimento di sequestro di beni emesso del tribunale di bari – sezione misure di prevenzione, riguardante un patrimonio del valore complessivo di 1,4 milioni di euro costituito da 2 immobili, 32 appezzamenti di terreno agricolo, 2 autovetture e disponiblità su conti correnti bancari per 245 mila euro, riconducibili al nucleo familiare di tale c.v., bitontino, già sorvegliato speciale, inserito in una organizzazione dedita alla perpetrazione di reati contro il patrimonio.

Il provvedimento cautelare giunge a conclusione di una specifica attività d’indagine con la quale sono stati ricostruiti, in maniera meticolosa, il patrimonio del soggetto e i relativi flussi finanziari, accertando una notevole sproporzione con i redditi dichiarati, ivi compresi i relativi nuclei familiari.

Nell’ambito di analoga attivita’ il gruppo Bari, in esecuzione di un provvedimento del tribunale di Bari – sezione misure di prevenzione – ha confiscato un immobile in Bari – gia’ di proprieta’ di tale c.m., destinatario della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di p.s., con obbligo di soggiorno, sequestrato nel marzo 2012, in base alla normativa antimafia.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi