Manfredonia
Lettera di Annarita Caracciolo

Manfredonia, Caracciolo “Ospedale San Camillo, responsabili o Ponzio Pilati?”

Di:

Manfredonia. ”Ieri mi sono recata all’Ospedale San Camillo de Lellis con il mio papà che l’ha visto nascere da quello che era un campo di fichi d’India qualche decina di anni or sono quando i veri uomini con una stretta di mano facevano i fatti, in quell’ospedale una volta c’era vita e dava la vita!

Appena tre anni addietro si blasonava una fantomatica conversione della struttura per “lunghe degenze”, in realtà mi sono imbattuta per l’ennesima volta nel solito e ripetitivo su e giù per i corridoi dell’Ospedale partendo dal Pronto Soccorso, tappa in Chirurgia, in Gastroenterologia, in Cardiologia ed infine ritorno al Pronto Soccorso; personale ammirevole, professionale e pieno di umanità infatti si sono messi subito a disposizione, poi mi hanno detto di fare altri esami tra cui una Colon-Tac che normalmente si potrebbe/dovrebbe esegue in Radiologia del nostro stesso Ospedale di MANFREDONIA, ovviamente con urgenza. Ed è quì che mi cadono le braccia, vengo a scoprire che questo tipo d’esame non è eseguibile no per carenza di personale specializzato o per mancanza di TAC ma bensì solo per mancanza di sacche.

Ma se questo è uno dei tanti esami salvavita che vanno fatti con urgenza, mi domando e mi dico: come mai le scorte non sono state approvvigionate dal Servizio Amministrativo Ospedaliero prima ancora dell’esaurimento delle stesse?

Spero in cuor mio che non sia per risparmiare sui conti amministrativi ospedalieri!

Ma a che gioco giochiamo?

Al negazionismo terapeutico d’urgenza per indurre di conseguenza alla chiusura coattiva di una struttura ospedaliera bacino indispensabile del territorio ove attingono cittadini di Manfredonia, Vieste, Monte Sant’Angelo, Mattinata e Zapponeta????

Responsabili o Ponzio Pilati?

Paesàààà come ci rechiamo alle votazioni perchè nostro diritto e dovere,tutti insieme reclamiamo e salviamo l’Ospedale San Camillo de Lellis perchè è nostro diritto e dovere custodirlo.
Ahimè sono solo una CITTADINA “adirata di brutto”! ANNARITA CARACCIOLO”.



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Antonello Scarlatella

    Signora Annarita,la politica ha la sua responsabilità ma noi popolo siamo complici silenti.
    Come ho detto centinaia di volte, votare non significa firmare una delega in bianco alla politica. Ci vuole controllo e partecipazione da parte del popolo.
    In tutti i periodi della storia d’Italia ci sono stati soprusi. La riduzione delle attività dell ospedale non è solo un sopruso ma un atto di criminalità. Mai pero’ il popolo Italiano e nella fattispecie ha reagito con tanto lassismo ed inettitudine.
    Non esistono più manifestazioni, lotte in piazza, magari organizzate da Sindacati, Partiti politici o associazioni. Non esiste più un popolo che si incazza…esiste un popolo complice che pensa ad apparire ed al buon vivere ai lussi, all apparenza.
    Siamo un popolo del cazzo…ci lamentiamo ma non agiamo. Ed è questo quello che si merita un popolo inerme che pensa all effimero .
    Oggi si proprio oggi una nota associazione cittadina parla ancora di energas.
    Un noto giornalista nazionale si scomoda a venire a Manfre ancora per sta cazzo di energas. Unico problema della città.
    ….a no un altro problema ce voler abbattere l amministrazione come se loro si sono dimostrati in due anni di totale inerzia capaci di essere alternativa per la. Città.
    L ospedale …poveri noi Annarita.
    Pensa quando nasce un bambino ormai a Manfre è un evento storico. Un evento da pubblicare sui giornali.
    E per questa cosa la responsabilità è anche la nostra che abbiamo sempre creduto che gli ospedali limitrofi siano migliori del nostro.
    Tra 50 anni nessuno più possiederà un documento con su scritto Nato a Manfredonia. Il codice E885 del codice fiscale sparira….ma forse sparirà tutta la città oppure sarà relegata a pochi abitanti.
    Un popolo che pensa alla dolce vita è un popolo distruttivo, che vive in uno stato di sottocultura, incapace di reagire ma bravo a piangersi addosso incolpando sempre il vicino. Si perché cosi si trova sempre una buona giustificazione ad i propri fallimenti.
    La saluto signora Annarita.
    Ogni popolo purtroppo è padrone e forgiatore del proprio destino.
    Antonello Scarlatella


  • Manfredonia in Movimento Amici di Beppe Grillo

    tutti ponzi tutti pelati


  • Banana in c......o

    Ponzio Pilato era un santo rispetto a tutti noi, abbiamo visto morire il nostro ospedale in totale indifferenza ed ora, come il coccodrillo, piangiamo. E no, cari concittadini, la politica ha la sua colpa ( senza nessuna esclusione da sinistra a destra passando per il centro) ma anche noi non abbiamo mosso un dito per salvare il nostro ospedale e la dimostrazione sta nei fatti. Ai cari concittadini che hanno votato l’attuale presidente di regione ed anche quel ric….e del precedente dico che ben gli sta. Ora dobbiamo ricorrere a San. G. Rotondo ovvero foggia….Grazie a G. Gatta, Campo, Bordo, Leone, Carella e Riccardi e mi raccomando rivotiamoli sono stati bravi. Viva l’Italia……viva la Repubblica…poveri noi…


  • michele

    ci sono moltissime persone da manfredonia a leuca che possono mettere il piatto a tavola grazie al compare politico e la fame fa brutti scherzi quindi, fino a quando persisterà questo condizionamento al governo andranno sempre gli stessi.
    le opposizioni ridotte al lumicino possono solamente denunziare.
    spero solo che alle prossime cambia qual’cosa.


  • antonella

    Egregio Antonello, leggendo il tuo commento, mi viene da sorridere, e certo perchè la colpa dell’avere amministratori e rappresentanti politici del c…. , come di tu, incapaci nel farsi ascoltare ed avere il giusto peso all’interno degli equilibri di partito, e tu sai bene a cosa mi riferisco, sarebbe delle associazioni che lottano, appunto, contro un amministrazione e politicanti pd, che non fanno nulla o poco, a cui serve lo sprono delle opposizioni per muovere il sedere dalle comode e dorate poltrone, a far qualcosa in ogni cosa e per difendere la città dagli attacchi politico affaristici di mendicanti della politica che si sono venduti loro e tutta la loro stirpe di morti di fame, città compresa, pur di avere il piatto di lenticchiette, ma la colpa del fatto che l’ospedale viene ridimensionato, è delle associazioni,
    Esattamente come a Roma, la colpa è sempre della Raggi, non dei mafiosi politici che si sono mangiati l’italia, e continuano.
    Attenzione Antonello, ho un annuncio importante, devo fare una confessione, la valanga che ha spazzato via
    L’ albergo di Rigopiano, è stata causata dalle associazioni di opposizione, con l aiuto della Raggi ovviamente, oltre, siamo colpevoli anche di aver causato le dieci piaghe
    In Egitto, mentre i politici e il PD sono puri ed immacolati come una vergine che alberga in un postribolo.
    Ora hai avuto la verità, siete soddisfatti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi