CronacaManfredonia
"Alla moglie ed ai figli il mio più commosso abbraccio"

Morto Salvatore Tatarella, Gatta “Grande perdita per la Puglia”

"Già sindaco di Cerignola, consigliere regionale, deputato ed europarlamentare"

Di:

Manfredonia. ”Poco più di un’ora fa è venuto a mancare il mio Amico On. Salvatore Tatarella, già sindaco di Cerignola, consigliere regionale, deputato ed europarlamentare. Una grande perdita per la terra di Puglia, ed in particolare di Capitanata. Alla moglie ed ai figli il mio più commosso abbraccio. Rimarrà sempre vivo nei miei ricordi più belli”. Così il consigliere regionale di Forza Italia, Avv. Giandiego Gatta, commentando la scomparsa di Salvatore Tatarella.

(wikipedia). Salvatore Tatarella (Cerignola, 11 ottobre 1947 – 28 Gennaio 2017) è stato un politico italiano.

Biografia. Laureato in giurisprudenza, è stato un esponente del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale, membro del comitato centrale e della direzione nazionale. È stato sindaco della “rossa” Cerignola, terra del fondatore della CGILGiuseppe Di Vittorio, dal 1993 al 1999, vicesindaco di Bari e consigliere regionale della Puglia.

Eletto sindaco di Cerignola per la prima volta il 5 dicembre del 1993, nel giugno del 1994 viene eletto deputato al Parlamento europeo con circa 150.000 preferenze. Viene rieletto sindaco con il 60% dei consensi. Dal 1995 è componente della direzione nazionale di Alleanza Nazionale. Si dimette dall’Europarlamento per candidarsi alle suppletive della Camera del 1999 di Bari, nella circoscrizione rimasta vacante per la morte del fratello Pinuccio. Viene eletto deputato per il Polo per le Libertà e dal 1999 è anche coordinatore regionale del partito in Puglia.

Nel 2001 si è ricandidato alla Camera nel collegio di Cerignola: sostenuto dalla Casa delle Libertà, ottenne il 45,0% dei voti e venne sconfitto dal rappresentante dell’Ulivo Francesco Bonito per meno di 400 voti. Nel 2004 si dimette dalla Camera e viene rieletto deputato al Parlamento europeo con la lista di Alleanza Nazionale nella circoscrizione sud. Tatarella ha ricevuto oltre 52.000 preferenze, arrivando dietro a Fini, Gasparri e Alemanno.

Iscritto al gruppo parlamentare Unione per l’Europa delle Nazioni, è stato membro della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Romania, della Delegazione per le relazioni con i paesi dell’Europa sudorientale, della Delegazione all’Assemblea parlamentare Euromediterranea.

Nel 2009 aderisce insieme ad AN al neonato Popolo della Libertà, venendo nominato nella Direzione nazionale dello stesso, (il più importante organismo dopo l’Ufficio di Presidenza composto da Ministri e Presidenti Regione del PdL), tra i 90 componenti del nuovo partito.

Si ripresenta alle elezioni europee del 2009 con il Popolo della Libertà come vice capolista dopo Silvio Berlusconi nella Circoscrizione Sud e viene rieletto con oltre 92.000 preferenze, aderendo poi al Gruppo del Partito Popolare Europeo. Nel PE è membro della Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare e membro sostituto della Commissione per i trasporti e il turismo. È stato inoltre vicepresidente Regionale dell’ANCI-Puglia, consigliere comunale a Cerignola e direttore politico del bisettimanale Puglia d’Oggi, fondato negli anni sessanta dal fratello Pinuccio, responsabile per le celebrazioni per il ventennale della scomparsa di Giorgio Almirante, storico leader del MSI.

Lascia la Direzione Nazionale del Pdl dopo lo scontro tra Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini del luglio 2010, seguendo quest’ultimo.

redazione stato quotidiano.it



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Antonello Scarlatella

    Ci sono uomini di destra o di sinistra che indipendentemente dalla loro ideologia politica meritano rispetto e stima.
    Tra questi c’e’ sicuramente Salvatore Tatarella, da come apprendo oggi ha raggiunto un’altro combattente politico, suo fratello Pinuccio.
    Entrambi uomini onesti, innamorati della propria terra.
    Uomini che hanno scritto la storia della capitanata e lasciano a tutti noi un segno indelebile della loro esistenza .


  • Zuzzurellone Sipontino

    Concordo dott. Scarlatella, due fratelli del dialogo e per il dialogo. Impegnati, per la loro parte, a far raggiungere al nostro paese una modernità fondata su due opposte, ma non contrapposte, visioni dell’agire politico democratico. Tessendo quel comune sentire della destra e sinistra, basandosi sempre su cio che ci unisce, inquanto tutti figli e figlie di questa nostra Italia. Così per procedere nel progresso della comune Patria.


  • linus

    Grandi uomini i Tatarella che cmq han saputo portar tanto anche alla loro città di Cerignola. Ma lei……Gatta…..Cosa ha portato a Manfredonia? Lascio il pensiero libero ai miei concittadini!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi