Cronaca

Trinitapoli, Di Feo “No tassativo al traffico pesante sulle nostre strade”

Di:

Trinitapoli. “Domani firmerò un’ordinanza per bloccare il traffico di veicoli pesanti per le vie di Trinitapoli, per non diventare la tangenziale di Margherita di Savoia”. Il sindaco Francesco di Feo risponde così alla interrogazione presentata dalla consigliera di opposizione, Annamaria Tarantino, durante le seduta consiliare odierna.

“Già il 12 agosto scorso – ricorda il sindaco – scrivemmo al Prefetto Bat, Clara Minerva, per ribadire la nostra indisponibilità a raccogliere il transito di mezzi pesanti sgraditi per ragioni di opportunità dal primo cittadino di Margherita di Savoia sul proprio territorio. La recente apposizione di cartellonistica contraria alla nostra posizione, e non autorizzata, ci lascia basiti. E lo stupore aumenta leggendo che il 31 agosto avremmo concordato soluzioni diverse, di fatto consentendo il traffico. Mai successo”.

Un’ordinanza del margheritano Paolo Marrano lascia intendere un’intesa che di Feo rigetta con forza: “In prefettura abbiamo ribadito la necessità di dirottare il traffico verso la rotatoria della Lupara, verso la Strada statale 16 – ricorda il primo cittadino casalino – di fatto preservando le nostre strade dalla pericolosità legata al fenomeno, su una strada già storicamente teatro di incidenti anche gravi e mortali”.

Il fatto che oggi Marrano alluda ad accordi diversi impone una reazione del Comune di Trinitapoli: “Domani firmerò un’ordinanza di divieto che avrei evitato se fossero stati rispettati gli accordi con prefetto e presidente della Provincia Bat, Nicola Giorgino. Fatto ciò, chiederemo un altro vertice urgente, per fare chiarezza e ristabilire verità e rapporti istituzionali di buon vicinato. I tavoli istituzionali si rispettano. Ci preoccuperemo di impedire quel traffico pesante, apponendo subito una cartellonistica di divieto”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi