FoggiaManfredonia
Il Gruppo consiliare di Area Popolare (primo firmatario il Presidente, Giannicola De Leonardis) ha presentato questa mattina un’interrogazione urgente

“Abbonamenti ferroviari ‘con estensione regionale’ negati ai pendolari pugliesi”

Da qui l’interrogazione all’Assessore Giannini per conoscere “le ragioni di questo cambiamento destinato a ripercuotersi negativamente"

Di:

Foggia. Il Gruppo consiliare di Area Popolare (primo firmatario il Presidente, Giannicola De Leonardis) ha presentato questa mattina un’interrogazione urgente indirizzata all’Assessore ai Trasporti e alle Infrastrutture Giovanni Giannini sull’interruzione, a partire dal prossimo 1 maggio, degli abbonamenti ‘con estensione regionale’ sulle linee ferroviarie per i pendolari pugliesi. “Migliaia di cittadini pugliesi utilizzano quotidianamente il treno per viaggi e spostamenti legati a motivi di studio e lavoro. Proprio per questa fruizione necessariamente continuativa, per i pendolari risulta più conveniente fare l’abbonamento – con periodicità legata alle rispettive esigenze – piuttosto che fare ogni volta il biglietto – spiegano in premessa i consiglieri. Una convenzione tra Regione Puglia e Trenitalia ha permesso finora l’opzione degli abbonamenti ‘con estensione regionale’: in pratica, versando un supplemento aggiuntivo l’utente poteva utilizzare in base a orari e necessità per andata e/o ritorno sia un treno regionale che di categoria superiore, con un ventaglio di possibilità maggiore rispetto appunto a corse e orari – continuano. Ma, fulmine a ciel sereno, è stato comunicato ai viaggiatori che dal prossimo mese di maggio questa opzione non sarà più possibile, per cui i pendolari saranno costretti a fare un abbonamento legato a una tipologia specifica (per treno regionale, Freccia Bianca, eccetera), o al massimo più abbonamenti distinti al posto di un unico abbonamento integrato. Fin troppo facile prevedere come questa spiacevole ‘novità’ sia destinata a produrre notevoli disagi per la numerosa utenza, e a far lievitare i costi per la collettività interessata in un momento economico tutt’altro che favorevole”. Da qui l’interrogazione all’Assessore Giannini per conoscere “le ragioni di questo cambiamento destinato a ripercuotersi negativamente su migliaia di pendolari pugliesi”, e “cosa intenda fare e come intenda interfacciarsi con i vertici aziendali di Trenitalia per garantire nuovamente, e in tempi rapidi, la fruizione di abbonamenti ‘con estensione regionale’ nella nostra regione, per favorire e non penalizzare oltremodo un’utenza già alle prese con numerosi disagi e disservizi”.

Redazione Stato Quotidiano.it

“Abbonamenti ferroviari ‘con estensione regionale’ negati ai pendolari pugliesi” ultima modifica: 2016-04-28T12:06:52+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • dino giordano

    Questo a livello del pendolarismo interregionale e a livello provinciale? Se salta una corsa facciamo della SITA (e ne saltano con una periodicità mensile) e prendi il primo pullman utile per rientrate alla base(Manfredonia, Mattinata,Monte) delle Ferrovie del Gargano(o viceversa) ti tocca pagare un biglietto extra pur avendo un abbonamento mensile. Chiaro il concetto?
    Vogliamo approfondire cara redazione, la nuova stazione ferroviaria Manfredonia Ovest, che è pronta da Natale in attesa di che?
    saluti pendolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi