CapitanataCerignola

Primarie PD, Cicolella: “Violentate regole e principi morali”

Di:

“L’Art. 2, comma 9, dello statuto del Partito Democratico è chiarissimo: «sono escluse dalla registrazione nell’Anagrafe degli iscritti e nell’Albo degli elettori del PD le persone appartenenti ad altri movimenti politici o iscritte ad altri partiti politici o aderenti, all’interno delle Assemblee elettive, a gruppi consiliari diversi da quello del Partito Democratico». E allora qualcuno mi spieghi come sia possibile che un consigliere della maggioranza a sostegno del sindaco Metta, Michele Monterisi, possa inviare messaggi massivi invitando i suoi amici a votare, domenica prossima, alle primarie del PD, per il candidato Michele Emiliano”, fa sapere Teresa Cicolella, consigliere del Partito Democratico e membro della Commissione Regionale per il Congresso.

“Qualcuno mi spieghi come sia possibile che, ad Orta Nova, un gruppo politico nominato Capitanata Civica che sostiene l’Amministrazione del Sindaco Tarantino, possa essere tra i sostenitori del candidato alla segreteria del PD Michele Emiliano, quando ad Orta Nova – così come a Cerignola – il PD è fieramente all’opposizione dei sindaci Tarantino e Metta?”.

Qualcuno mi spieghi – incalza Cicolella – come dirigenti locali di altri partiti, come ad esempio l’UDC, con un proprio segretario nazionale ed una propria organizzazione locale, possano liberamente dichiarare la volontà di votare e far votare per Michele Emiliano alle primarie di domenica prossima, in barba al succitato regolamento?”.

“Sorprende – conclude Cicolella – che il filo conduttore di queste anomalie sia sempre il sostegno al candidato Emiliano. Qui si va ben oltre il mancato rispetto dello Statuto del Partito Democratico, siamo davanti a truppe di mercenari locali che sulla base di chissà quali accordi di potere mirano a scalare un Partito che non è il loro, di abbattere una casa che non gli appartiene. Il Partito Democratico è aperto a chiunque voglia impegnarsi in un percorso al suo interno ma è chiuso a gente senza valori e senza alcun principio morale. Pertanto chiederò che domenica lo Statuto del PD venga applicato pedissequamente e in ogni sua parte, impedendo il voto non solo a chi è apertamente sostenitore o iscritto ad un altro partito/movimento ma anche a chi notoriamente non appartiene e non si riconosce nel Partito Democratico. Che è uno, da Roma a Cerignola”.

(Cerignola, 28 aprile 2017 – Teresa Cicolella Consigliere Comunale PD Cerignola, Commissione Regionale per il Congresso)

Primarie PD, Cicolella: “Violentate regole e principi morali” ultima modifica: 2017-04-28T18:18:47+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi