Manfredonia
A cura di Pascalonia

Lli trè Grazje de Frecone


Di:

Mo mo cj’ànna fé nn’ate monumènde,
svolènde… cj’ànne puste sop’i scugghje
trè fejurine, asséje devèrtènde,
bbrutte asséje, cchjù pègge de lli ndrugghje.
Lli vonne chjamé proprje lli trè grazje:
Grazje, Grazejèlle e grazje…u mazzone,
a guardarle Frecone ne nge sazje,
sèrve sèmbe chi lla code i mandene.

Ditte janne: “ Sti Grazje…ne nfanne grazje…”
“E ch’è fatte ije fis’e mo?” ” Desgrazje!”
“E allore na volte avita fernèsce,
ce vole timbe p’anghjirce sta vèsce,
doppe mm’ànna lassé pur’u pezzotte
e d’agnune vogghje chése e recotte.
C’a qqua sope, a sègge ji nu poche toste
e vogghje… lla Grazje de n’atu poste!”

Le tre Grazie di Frecone
Mo si deve fare un altro monumento/ non volendo… hanno posto sugli scogli/ tre figurine, assai divertenti,/ brutte assai, peggio degli imbrogli./ Le vogliono chiamare le tre Grazie:/ Grazia, Graziella e grazie a…mazzone,/ a guardare loro Frecone non si sazia,/ serve sempre che li mantiene la coda.// Hanno detto: “Queste Grazie…non fanno grazie”/ “E che cosa ho fatto io finora?” “Disgrazie!”// Ed allora una volta la dovete pur finire,/ occorre tempo per riempirmi il ventre,/ dopo mi devono lasciare pure il pezzotto,/ da ciascuno voglio cacio e ricotta./ Perché qui sopra, la sedia (poltrona) è un po’ dura,/ e voglio la Grazia di un altro posto (poltrona).

Lli trè Grazje de Frecone ultima modifica: 2017-05-28T14:16:42+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi