Manfredonia
"Al di là dei costi, è vero: la città è più sporca. Bisogna riorganizzare gli interventi dell'ASE relativamente alla raccolta"

Manfredonia, ok bilancio ASE. Riccardi su mercato ittico “Conferiscono 8 barche? Così non serve”

"Maggiori costi ASE? Causa il ricorso al lavoro interinale. Non possiamo assumere personale fino al 30.06.2018"

Di:

Manfredonia, 28 giugno 2017. “Stiamo parlando dell’azienda in house, sul ciclo dei rifiuti, più grande della Provincia di Foggia. SIA di Cerignola è una partecipata dei 5 Reali Siti, e non puo’ essere presa come riferimento. In seguito al commissariamento dell’agenzia del ciclo dei rifiuti della Puglia, Ase è stata incaricata per produrre il piano industriale per la raccolta ottimale per la differenziata per i Comuni dell’ARO. La perdita è distribuita in questo modo: 1.174 euro – Comune di Vieste, 1.175 euro – Comune di Zapponeta, 520mila euro per il Comune di Manfredonia. Per quanto ci riguarda, la perdita è riconducibile al Mercato ittico (residuale), per gran parte per il maggior costo di conferimento dei rifiuti da parte dell’ASE. Abbiamo analizzato le varie discariche presenti sul territorio, fino ad arrivare a Deliceto con un costo quasi il doppio di quello di partenza. Come si copre la perdita? O con il piano di rientro, o con un apposito fondo vincolato, già indicato, per la copertura delle perdita degli organismi partecipati.”

Così il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, nel corso dell’intervento che ha preceduto l’approvazione dell’accapo “Approvazione bilancio di esercizio 2016 A.S.E. S.p.A. – Determinazioni”, in seguito alla seduta di Consiglio comunale di questo pomeriggio, in aggiornamento alla seduta di lunedì 26 giugno (nel corso della quale era stato approvato il ‘Piano di rientro‘ triennale dell’Ente, vedi sotto).

Differenziata. “Abbiamo un’azienda alla quale abbiamo affidato un servizio non classico ma – per contenere i costi – la raccolta “porta a porta” a spinta. L’Ase è stata ‘stressata’ a causa della complessa organizzazione per il servizio. Manfredonia comprende un territorio – in superficie – di 354,54 chilometri quadrati“. “Al di là dei costi, è vero: la città è più sporca. Bisogna riorganizzare gli interventi dell’ASE relativamente alla raccolta. Non abbiamo ancora avuto la possibilità di discutere del servizio. Forse servono dei correttivi. C’è bisogno di maggiore efficacia, maggiori mezzi per poterla fare”.

Sala Asta struttura Mercato Ittico di Manfredonia (CM-MF)

Mercato ittico “L’ASE, nel merito, fa operazioni di partite di giro (pescatori – commercianti, con trattenute pari al 6%). La Corte dei conti ha valutato anche questo. E’ vero, sono stati prodotti incassi per 1.882.000 euro (totale: 2.014.808,32 circa), con ricavi complessivi per 1.897.156,35 euro. Una perdita netto di 135mila euro. Il vero problema è che a conferire il pesce nel mercato sono soltanto 8 barche. Il mercato ittico serve ai pescatori solo per fissare il prezzo, per poi vendere il prodotto. Dal mio punto di vista, in questo modo non serve. Con 8 imbarcazioni che conferiscono il pescato, il mercato non serve, poichè produce una perdita che non ci possiamo permettere”.

Personale ASE. “Maggiori costi? Causa il ricorso al lavoro interinale. Non possiamo assumere personale fino al 30.06.2018, per una norma (L.Madia) che non ci consente di farlo. Ase ha la necessità di farci comprendere come stabilire gli interventi correttivi. Questo perchè dall’esterno si valutano tante cose: ci sono troppi amministrativi? E’ vero o è falso? Guadagnano troppo o meno? Quello che prevede il contratto. Ma sono utili o non sono utili?. Alternative all’ASE? Solo una: chiudere l’azienda e si affida il servizio al privato”.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

ph raffaele salvemini

ph raffaele salvemini

FOCUS
Piano di rientro, Riccardi “Sfida vera è quella di rientrare nel triennio” (video)

Manfredonia, Consiglio approva il “Piano di rientro”

Manfredonia, 26 giugno 2017. IL Consiglio comunale di Manfredonia ha approvato il “Piano di Rientro 2017_2019 Comune di Manfredonia”. 6 i voti contrari. Non approvato il bilancio consuntivo della partecipata Ase SpA “per mancata notifica ai consiglieri dello stesso consuntivo”. I consiglieri avrebbero infatti ricevuto solo una bozza del citato bilancio.

Un aggiornamento della seduta, per la sola approvazione del consuntivo dell’Ase, è prevista per mercoledì 28 giugno, alle ore 17.

L’atto
Il Consiglio comunale ha dunque ”preso atto della Deliberazione n.57/prsp/2017 della Corte dei Conti – Sezione regionale di controllo per la Puglia notificata all’Ente in data 28 aprile.

Ha preso atto “del maggiore disavanzo dell’importo di € 5.536.707,34 accertato con delibera del Consiglio Comunale n. 23 del 7 giugno 2017 in sede di approvazione del Rendiconto di gestione 2016”.

Ha deliberato di “ripianare, ai sensi dell’art. 188 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i., il maggiore disavanzo a decorrere dall’esercizio finanziario 2017 e per i successivi 2018 e 2019, attraverso l’applicazione di una quota di disavanzo così come indicato nel seguente prospetto e previsto dall’art. 188 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.”.

Esercizio Importo del ripiano ex art. 188
2017 2.112.143,13
2018 1.946.043,33
2019 1.478.520,88
Totale 5.536.707,34

E’ stata approvata, di conseguenza, la variazione al bilancio di previsione finanziario 2017-2019.

DALL’ATTO

E’ stato dato atto che:
”- il suddetto ripiano è garantito attraverso le economie di spesa (minori spese) e l’utilizzo delle entrate correnti generali e delle maggiori entrate cosi come indicate in premessa e nell’Allegato 1 della variazione al Bilancio di Previsione 2017-2019;
– alle suddette quote di ripiano si aggiungeranno, per il periodo previsto, anche le quote relative al piano di rientro del disavanzo approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 30 del 2 ottobre 2015 a seguito del riaccertamento straordinario dei residui effettuato ai sensi dell’art. 3, comma 7, del D.Lgs. n. 118/2011;
– a norma dell’art. 188, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i. sarà cura del Sindaco trasmettere al Consiglio Comunale, con periodicità almeno semestrale, una relazione riguardante lo stato di attuazione del piano di rientro munita di parere dell’organo di revisore”.

Il Consiglio comunale ha da qui “approvato, al fine di individuare le misure strutturali dirette ad evitare ogni ulteriore potenziale disavanzo, l’allegato 2 “Piano di Rientro 2017_2019 Comune di Manfredonia” parte integrante e sostanziale al presente provvedimento”.

Con l’approvazione del Piano di rientro:
”sono incluse le misure che garantiscono il ripristino del pareggio e il recupero del disavanzo di € 5.536.707,34 accertato ai sensi dell’art.186 del D.Lgs. n. 267/2000 con delibera di Consiglio Comunale n. 23 del 7 giugno 2016; ”

” – si individuano le misure complessive per adempiere alle disposizioni indicate nella Deliberazione n.57/PRSP/2017 della Sezione Regionale di Controllo per la Puglia della Corte dei Conti”.

Focus – Delibere Corte dei Conti n.17- n.57/2017
delibera_17_2017
delibera_57_2017

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata

Aula consiliare Comune di Manfredonia (st - UF COMMF)

Aula consiliare Comune di Manfredonia (st – UF COMMF)


———————————
FOCUS BILANCIO COMUNE DI MANFREDONIA
Manfredonia. Disposizioni Corte dei Conti, Comune “riduce impegni di spesa”
Approvato il Consuntivo, Riccardi “Non accetto l’accanimento di chi si erge a moralista”
Manfredonia, Ritucci “Il Commissario prefettizio? Fa paura a chi campa di politica” (VIDEO)
Manfredonia, passa il Consuntivo. Tensione tra maggioranza e opposizione
Italo Magno a Maggioranza “I vostri limiti evidenziati a tutti i livelli”
Italo Magno “Ecco cosa hanno detto i revisori dei Conti” (II)
Manfredonia, Consuntivo. Opposizione vs Maggioranza “Dimettetevi”. “Dite falsità”

FOCUS BILANCIO COMUNE MANFREDONIA – RENDICONTO – CORTE DEI CONTI – MESSA IN MORA DEBITI FUORI BILANCIO ASE SPA
Comune Manfredonia. Rendiconto 2016. Così i Revisori dei Conti
Comune Manfredonia, “Eliminati residui attivi per un totale di 5.8 mln euro”
Manfredonia. “Costituzione in mora debiti fuori bilancio ASE”, l’atto integrale
Corte dei Conti (delibera n.57/2017 del 26 aprile 2017)
Comune Manfredonia, bilancio: esposto M5S. Prefetto “Non è stata avviata procedura di scioglimento”
Manfredonia. Consuntivo, diffida Prefettura a Comuni inadempienti. Consiglio entro metà giugno

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione Stato Quotidiano.it

Manfredonia, ok bilancio ASE. Riccardi su mercato ittico “Conferiscono 8 barche? Così non serve” ultima modifica: 2017-06-28T20:45:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • Tritone

    Complimenti Signori e signore dell’amministrazione comunale . I problemi del’ ASE vengono scaricati ai pescatori che non conferiscono al marcato ittico, ma vi siete chiesto il vero motivo, o fate finta!!!!


  • Pasquino

    L’alternativa all’ASE non è un privato ma è l’internalizzazione del servizio che riduce automaticamente i costi di gestione. Il contratto di lavoro degli enti locali prevede per il personale comunale compensi di gran lunga inferiori a quelli che percepiscono oggi. E’ soltanto una questione di volontà politica ma questa manca. Come diceva il grandissimo Totò: “Il coraggio c’è l’ho ma è la paura che mi frega” Giustamente le elezioni sono sempre più vicine


  • Post

    DIFFERENZIATA … “AL DI LÀ DEI COSTI, È VERO: LA CITTÀ È PIÙ SPORCA. BISOGNA RIORGANIZZARE GLI INTERVENTI DELL’ASE RELATIVAMENTE ALLA RACCOLTA” … bene per la chiarezza di una dichiarazione che prende atto della realtà: si paga di più per avere una “Città più sporca”.
    Ora servono immediati correttivi (la stagione estiva farà aumentare le criticità) e serve coinvolgere ed ascoltare i cittadini.


  • Anonimo

    Come si fa in un consiglio comunale a dire così tante cazzate numeriche ,le barche che conferiscono sono una ventina si arriva a 23 talune volte,altra cazzata?L’ Ase non ci rimette nulla anzi.Le perdite sono state fatte mettendo telecamere inutili perché ci sono mille occhi ed attentissimo al minimo movimento, guardie giurate,il guardiano già c’è e vale di più di 15 guardie giurate ,esubero di personale Ase nel mercato ittico ne serve solo uno,informatizzazione della bollettazione ,la cosa più inutile visto che per anni si è fatto tutto a mano e nonostante tutto i controlli si fanno tutti a mano,conclusione: Ho lo informayizziamo tutto con asta elettronica che sicuramente darebbe la svolta e il ritorno di barche e di commercianti alla interno del mercato ittico.Dite cose vere quando parlate di mercato ittico e abbiate rispetto per le persone che Vi lavorano senza alcuno stipendio dignitoso e ribadiscono Ase al mercato non ci rimette niente perché gestisce un servizio in malomodo e senza pagare a nessuno.


  • Pescatore xxl

    ASE non è stata capace di far niente voleva gestire con i soldi dei pescatori, come fa con la minnezza,privatizzare Ase subito questa è la meglio spending rewiyu.


  • Cambiamento

    E’ bello e sbrigativo dare la colpa ai pescatori del fallimento del mercato ittico
    sotto l’ASE, tanto loro non sono mai parte in cause sia nelle riunioni dell’ase sia nei consigli comunali.
    Ma vi siete mai chiesti questi poveri cristi che cosa vogliono, le loro problematiche?
    Già a voi cosa importa?
    Sapete solo colpire alle spalle, ma sapete dove arrivano quando li fate arrabbiare.


  • Pescatore xxl

    È vero in parte è anche colpa nostra e delle nostre fissazioni non andiamo al mercato perché ci dobbiamo spicciare e perché non vogliamo pagare il 6% che è troppo alto come ad esempio devo pagare il servizio cassettame che invece è un negozio.Voglio pagare il4,90 come prima e vedete quante barche vengono al mercato


  • ENZO

    SIG. SINDACO IERI PASSEGGIAVO PER CORSO MANFREDI E SONO RIMASTO ALLIBITO DALLA SPORCIZIA DELLA PAVIMENTAZIONE IN PARTICOLAR MODO TRATTO BANCO DI NAPOLI – BAR AULISA . E’ VERGOGNO VEDERE LA PAVIMENTAZIONE NERA SUDICIA E MI DOMANDO COSA PENSEREBBE UN TURISTA CHE PASSA DI LI’. SPERO PRENDIATE SUBITO PROVVEDIMENTI PER RIPULIRE CORSO MANFREDI VISTO CHE NON CI VUOLE CHOSSA’ QUALE SPESA. BASTA UN IDROPULITRICE ACQUA E DETERSIVO E TANTA VOLONTA’ . STESSO DISCORSO VALE PER IL VIALE DAL CASTELLO ALLA ROTONDA.
    SPERO IN UN INTERVENTO TEMPESTIVO DELL’AMMINISTRAZIONE.
    SALUTI


  • Commercialista idealista

    Ma perché non viene pubblicato il bilancio dell’ase (stato patrimoniale, conto economico, nota integrativa, relazione sulla gestione, relazione del revisore e/o del collegio sindacale)… in nome della trasparenza a e sarebbe più utile per tutti


  • Mercato ittico senza pesci, porto turistico senza barche, comune senza soldi..

    Sindaco ma sei di Manfredonia o sei uno svedese? Sono quasi trent’anni che sei al potere e ancora adesso lo hai capito? Povur a nuje!!


  • Alfonso

    ?????????????????


  • Pescatore xxl

    Chiudere il mercato significa chiudere ai pescatori il solo sbocco concreto di valutazione del loro prodotto. La cosa che si dovrebbe fare è far pagare a tutti coloro che non utilizzano la struttura una minimum tax per la garanzia sul prezzo stabilito dal mercato, quindi la barca ovunque voglia andare deve sapere che o direttamente o indirettamente deve pagare per la formazione del prezzo del prodotto.


  • Anonimo

    Commissariate Ase, subito prima che si fanno altri danni,qua si parla di gente che -percepisce stipendi degni di sindaco e assessori, ma stiamo scherzando o ………


  • Anonima

    Ma l assessore al bilancio si è dimesso? No. E perché? Quindi cosa stiamo facendo?Il solito baraccone pieno di politici funamboli.


  • Anonima

    Così non serve?Io dico che serve anche così alla categoria ed alla città e finché entra un solo Kg di pesce serve a scaturire il prezzo per le tonnellate di pesce evaso.Non vorrei essere nei panni di G.Rotice perché è là che si commettono i reati fiscali più gravi quindi bisogna che sui moli pescherecci transiti solo gente e mezzi autorizzati. Telecamere a go go.Lo sapete che se un bimbo cade in acqua sul porto o si fa male cadendo o viene morso da qualche cane chi passa i guai neri è L’ A P?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi