Manfredonia
È salpata l’imbarcazione ambientalista. Sosterà in Puglia dal 21 al 26 luglio con tappe a Gallipoli, Bari e Manfredonia

“Segnala a Legambiente tubature che scaricano in mare”


Di:

Bari, 28 giugno 2017. È salpata da La Spezia lo scorso 18 giugno la Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente, che navigherà lungo la Penisola per monitorare le qualità delle acque marine ma anche per denunciare le illegalità ambientali, l’inquinamento, la scarsa e inefficiente depurazione dei reflui, le trivellazioni di petrolio, le speculazioni edilizie e la cattiva gestione delle coste italiane. Un viaggio, composto da 21 tappe, con arrivo finale il 12 agosto a Lignano Sabbiadoro (Ud).

L’imbarcazione di Legambiente sosterà in Puglia dal 21 al 26 luglio con tappe a Gallipoli, Bari e Manfredonia. Anche questa estate le coste saranno monitorate con i controlli a campione effettuati dai laboratori mobili di Legambiente per verificare lo stato di salute del mare a rischio per la presenza di scarichi fognari non depurati che finiscono direttamente nei fiumi, nei laghi o in mare. Per questo la Goletta Verde effettuerà un monitoraggio dei punti critici legati a problemi di depurazione, svolgendo sui campioni d’acqua prelevati le analisi previste dalla legge e fornendo i risultati in tempo reale.

Intanto è partito il servizio SOS Goletta. Come sempre Legambiente assegna un compito importante a cittadini e turisti, a cui chiede di segnalare situazioni anomale foriere di inquinamento delle acque: tubi che scaricano direttamente in mare ma anche chiazze sospette. Il team di tecnici che accompagna la Goletta approfondirà le denunce e le segnalazioni arrivate, per poi farle arrivare alle autorità competenti. Ancora oggi, infatti, in Italia il 25% delle acque di fognatura viene scaricato in mare, nei laghi e nei fiumi senza essere opportunamente depurato. Per segnalare il “mare sporco” ci si può collegare a www.legambiente.it/golettaverde o scrivere a sosgoletta@legambiente.it inviando una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico.

«SOS Goletta e il tour della storica imbarcazione ambientalista lungo la Penisola – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – sono iniziative che, in sinergia fra loro, ci permetteranno di portare avanti il nostro impegno in difesa del mare dall’inquinamento e contro chiunque perpetui azioni a danno degli ecosistemi marini e lacustri. Per far ciò è necessario il contributo di tutti. Le segnalazioni dei cittadini aiuteranno i biologi di Goletta Verde a individuare nuovi punti di campionamento da controllare, campionare e denunciare alle autorità competenti, per intervenire e cercare di risolvere i problemi che possono affliggere le nostre vacanze e soprattutto i delicati ecosistemi naturali».

Ufficio stampa Legambiente Puglia:
Elisabetta Di Zanni

“Segnala a Legambiente tubature che scaricano in mare” ultima modifica: 2017-06-28T10:11:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    c’è ancora qualcuno che si fida della ciurma della goletta?


  • Capitan Miki

    Cara golettina verde riesce a vedere la strage della posedonia centinaia di tonnellate che hanno ricoperto la scogliera sud di Manfredonia? Riesci a vedere i 6 porti inutili di Manfredonia dove in aggiunta è anche difficile entrare nei porti anche con un piccolo vascello come il vostro? E che ne dite dei veleni ex enichem a nord della città e della fogna infame del candelaro-by by


  • il voltagabbana della palude sipontina

    mo voglio proprio vedere se dicono la verità…ma non mi fido…questi sono peggio dei bucanieri!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi