Foggia
20 dipendenti della Metropol srl "si sono dimessi volontariamente" dalla citata società nell'attesa di essere assunti dalla Cosmopol SpA

Foggia, tra TAR e licenze caos occupati vigilanza: sit-in

"Sollecitiamo la Cosmopol - conclude Palma - a rispettare gli impegni assunti e le norme del contratto nazionale di settore"


Di:

Foggia – CAOS occupati e stipendi nelle aziende di vigilanza . Domani, 29 luglio 2015, sit-in di protesta fuori la sede dell’Inps di Foggia in via della Repubblica. “Le numerose e alterne pronunce del Tar – spiega a Statoquotidiano Gianni Palma, segretario della Filcams Cgil di Foggia – cambiano spesso in corsa gli esiti degli affidamenti originando smarrimento nei lavoratori”. Da raccolta dati, 21 dipendenti della Metropol srl “si sono dimessi volontariamente” dalla società in attesa di essere assunti dalla Cosmopol SpA alla quale era stato affidato in via provvisoria il “servizio di vigilanza armata degli immobili di proprietà e di pertinenza del Comune di Foggia e delle sedi degli Uffici Giudiziari per il periodo 2015-2019”.

Ma con decreto depositato il 22 luglio 2015, il Tar Puglia di Bari ha accolto il ricorso del 2015, integrato da motivi aggiunti, della Metropol S.r.l. contro il Comune di Foggia, nei confronti di Cosmopol S.p.A., sospendendo provvisoriamente l’efficacia della nota del 14.5.2015, con la quale è stata comunicata alla Metropol S.r.l. l’esclusione dalla gara bandita dal Comune di Foggia per il citato affidamento, e del verbale della seduta del 14.5.2015 durante la quale è stata disposta la menzionata esclusione dalla gara con contestuale aggiudicazione in via provvisoria alla Cosmopol S.p.A. “con contestuale affidamento in via d’urgenza con decorrenza dalle ore 00:00 del 22.7.2015‘.

L’attività provvedimentale successiva del Comune di Foggia è giunta ad una nuova esclusione della società ricorrente per causa diversa dalla precedente, ossia sul presupposto di una asserita grave irregolarità fiscale, sulla quale tuttavia non appare essersi determinato alcun contraddittorio procedimentale“, come scritto dai magistrati del Tar nel decreto depositato il 22 luglio 2015 aggiungendo che occorre “mantenere fermo l’esito decisorio cautelare cui è giunta la V Sezione del Consiglio di Stato sino alla prossima udienza utile, ove potranno essere integralmente rivalutate le ragioni di entrambe le parti in relazione all’articolato percorso cautelare già determinatosi, in tal modo conservandosi la res adhuc integra“. Il Tar ha accolto l’istanza della Metropol “inibendo all’Amministrazione intimata l’adozione di ogni ulteriore atto in loro esecuzione“, fissando per la trattazione collegiale la Camera di consiglio del 2 settembre 2015.

21 persone si sono dimesse dalla Metropol senza un accordo sindacale di cambio tra le società a causa della mancata convocazione dei rappresentanti sindacali alla presenza delle aziende. Di certo – dice Gianni Palma – i dipendenti sono stati mal consigliati. Le società non hanno l’obbligo di riassumerli. Inoltre – aggiunge il segretario della Filcams Cgil – la Cosmopol è risultata un’azienda non affidabile, disattendendo tavoli di lavoro anche alla presenza della Prefettura”. “Per quanto riguarda il servizio presso le sedi INPS, il Tar Calabria ha dato ragione alla Prefettura sospendendo la licenza alla Secur Center nelle province di Foggia, Lecce e Taranto causa la mancanza di determinati requisiti”. Sono 14 i lavoratori in stato di agitazione a Foggia della Secur Center ora alle dipendenze della Cosmopol. “Sollecitiamo la Cosmopol – conclude Palma – a rispettare gli impegni assunti e le norme del contratto nazionale di settore. Anche le istituzioni della Prefettura devono intervenire”. “Siamo da 3 mesi in balia delle onde”, dice un lavoratore già della Secur Center a Statoquotidiano. “Non possiamo continuare ad aspettare”.

DETERMINA COMUNE FOGGIA
DETERMINA N.894 DEL 21/07/2015 – SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE: PRESA D’ATTO DEL VERBALE DI AFFIDAMENTO IN VIA DEFINITIVA DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ARMATA DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ E DI PERTINENZA DEL COMUNE DI FOGGIA E DELLE SEDI DEGLI UFFICI GIUDIZIARI

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Foggia, tra TAR e licenze caos occupati vigilanza: sit-in ultima modifica: 2015-07-28T18:56:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This