Stato prima
Situazione inaccettabile soprattutto alla luce dell'inchiesta-scandalo sulla presunta assegnazione di alloggi popolari in cambio del voto alle scorse amministrative

Lecce, sfrattato da 9 mesi vive in auto. Donno: inaccettabile

Scatigna è il nome simbolo di un'emergenza abitativa che da tempo si è abbattuta sul Salento, ai quali si aggiungono altre storie come ad esempio quella di Ugo Mennuti, 70enne che ogni giorno rischia la morte sotto il sole


Di:

Lecce – La triste storia di Piero Scatigna, padre di due figlie di 10 e 8 anni, costretto a vivere nella sua automobile da ormai 9 mesi a causa di uno sfratto, arriva a Roma. A prendere le difese dei cittadini in difficoltà è la senatrice salentina del Movimento 5 Stelle Daniela Donno: “E’ inaccettabile che nel 2015 lo Stato italiano costringa delle persone a separarsi dalla propria famiglia e dai propri figli per vivere in una automobile o in strada in condizioni impietose per qualsiasi essere umano. Soprattutto alla luce dell’inchiesta-scandalo sulla presunta assegnazione di alloggi popolari nella zona 167 in cambio del voto alle scorse amministrative, che vede coinvolti tre amministratori ed un funzionario del Comune di Lecce. Ci chiediamo come l’amministrazione comunale possa permettere il protrarsi di situazioni simili e ci auguriamo che proceda celermente per trovare una soluzione adeguata.”

Scatigna è il nome simbolo di un’emergenza abitativa che da tempo si è abbattuta sul Salento, ai quali si aggiungono altre storie come ad esempio quella di Ugo Mennuti, 70enne che ogni giorno rischia la morte sotto il sole costretto anche lui a dormire nella propria auto, o quella di una giovane coppia, sfrattata, che da giorni alloggia sul sagrato della chiesa di S. Pio. E intanto si fanno sempre più insistenti le voci di nuovi sfratti in arrivo. “Desidero esprimere prima di tutto la mia solidarietà a tutti coloro che vivono situazioni simili a Ugo, a Piero e alle loro famiglie – conclude la senatrice Donno – e faccio un accorato appello al Primo cittadino Paolo Perrone, che di certo conosce da tempo e a fondo queste drammatiche situazioni, affinchè si adoperi per risolverla nel minor tempo possibile.”

Redazione Stato

Lecce, sfrattato da 9 mesi vive in auto. Donno: inaccettabile ultima modifica: 2015-07-28T18:21:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This