Manfredonia
Cessione gratuita di 294.636 azioni ordinarie della già partecipata dell'Ente comunale

Oasi Lago Salso Spa, 86% capitale al Parco del Gargano. Comune definisce

"Concessione e/o rinnovo, di durata almeno trentennale, in favore della società “Oasi Lago Salso S.p.A.”, degli atti giuridici già in capo alla società od al Comune per la gestione dell’area con vincolo permanente a pubbliche finalità"


Di:

Manfredonia ”CESSIONE gratuita di 294.636 azioni ordinarie dell’Oasi Lago Salso Spa all’Ente Parco Nazionale del Gargano”: con recente delibera, la Giunta comunale ha demandato al Dirigente del 4° Settore la sottoscrizione dell’accordo per la disciplina dei rapporti di governance della citata partecipata del Comune. Demandato inoltre al Dirigente dei Settori 6° e 7°, “la sottoscrizione – entro la fine del luglio 2015 – del contratto di concessione di durata trentennale in favore dell’Oasi Lago Salso SpA” di numerosi immobili, ”con debito ricognitorio e di aggiornamento del canone relativo alla concessione da determinarsi da parte del competenti ufficio demanio e patrimonio comunale”.

Incaricato lo stesso dirigente dei settori 6° e 7° a procedere entro il 31/12/2015, con separato atto ed in concorso con l’Ente Parco nazionale del Gargano, alla ricognizione del compendio fabbricati, ed aree annesse, nonché delle attrezzature che insistono sull’area in questione dell’Oasi, per il trasferimento di tutti i rapporti giuridici attivi e passivi relativi alle stesse consistenze. Incaricato il Dirigente del 3° Settore, competente in materia di economico-finanziaria delle società partecipate, ad intervenire, in rappresentanza del Comune di Manfredonia, presso il notaio individuato dall’Ente Parco, nell’atto di cessione delle azioni della Oasi Lago Salso SpA.

FOCUS.Con deliberazione n. 17 del 23/04/2015 il Consiglio comunale aveva stabilito tra l’altro di cedere a titolo gratuito all’Ente Parco Nazionale del Gargano n. 294.636 azioni ordinarie, del valore di € 294.636, costituenti la propria partecipazione nella misura dell’86% del capitale sociale della Oasi Lago Salso S.p.A..

Inoltre, con la stessa delibera il Consiglio comunale aveva ”autorizzato la Giunta comunale a predisporre:
a) tutti gli atti necessari e conseguenti finalizzati alla cessione delle anzidette azioni dell’Oasi Lago Salso S.p.A.;
b) contestualmente alla cessione delle anzidette azioni, alla concessione e/o rinnovo, di durata almeno trentennale, in favore della società “Oasi Lago Salso S.p.A.”, degli atti giuridici già in capo alla società od al Comune per la gestione dell’area con vincolo permanente a pubbliche finalità; tanto al fine di consentire alla società “Oasi Lago Salso S.p.A.” di ottenere provvidenze e contributi privati o pubblici regionali, nazionali ed europei;
c) contestualmente ai sopra citati atti, l’approvazione e l’esecuzione di tutti i provvedimenti necessari, di competenza dell’amministrazione comunale, finalizzati alla cessione, in favore della società “Oasi Lago Salso S.p.A.”, della gestione di ogni rapporto giuridico o finanziario relativo a progetti in essere od in programma, che prevedono il coinvolgimento di immobili, accessori e pertinenze insistenti sull’area interessata dal presente atto;
d) di far salva la posizione giuridica della struttura ospitante la Foresteria B&B, ristorante pizzeria con relative pertinenze”.

La Oasi Lago Salso SpA – come riportato nella delibera di Giunta comunale in oggetto – ha esposto la ”necessità di far fronte, entro il prossimo 31 luglio, alle spese di chiusura del progetto PSR 2007/2013, misura 216, azione 2, ammontanti a complessivi 400.000,00 euro le quali, benché coperte per l’intero importo dal finanziamento regionale, non saranno materialmente disponibili entro la suddetta data, ragione per cui, non potendo farvi fronte con la cassa della Società, si rende necessario che i Soci anticipino le somme ai sensi del vigente statuto societario, ciascuno limitatamente alla propria quota societaria, considerato che il soggetto subentrante al Comune nella titolarità dell’86% della quota azionaria, ex deliberazione di C.C. 17/2015, è il Parco Nazionale del Gargano che, nella persona del suo Presidente, ha espressamente richiesto di concludere la transazione di che trattasi prima di tale data per poter adempiere alla obbligazione finanziaria in parola”.

Inoltre ”con contratto sottoscritto il 14/05/2015, rep. 9617, il Comune di Manfredonia concedeva fino al 15/05/2016 all’Oasi Lago Salso SpA 478.30.50 ettari di terreno agricolo siti nel Comprensorio agricolo ex Daunia Risi”.

FOCUS
Liquidazione Oasi Lago Salso, ‘attività non necessarie’ (ATTO)
Focus. Pre Amministrative 2015, l’appello del candidato Giovanni Caratù: ‘giù le mani dall’Oasi Lago Salso’
I.Magno: 10 passi indietro, liquidazione Oasi Lago Salso

ATTO ALLEGATO
Delibera di Giunta comunale n.161 del 24072015

Oasi Lago Salso Spa, 86% capitale al Parco del Gargano. Comune definisce ultima modifica: 2015-07-28T11:59:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Il vaccaro di santo Spriticchio

    Non ho capito una mazza! C’è qualche esperto che in parole povere spieghi che cosa è avvenuto? (come riportato: ”cessione gratuita n.294.636 azioni ordinarie dell’Oasi Lago Salso Spa (partecipata del Comune di Manfredonia,ndr) all’Ente Parco Nazionale del Gargano”. Con l’atto sono stati regolari i rapporti in seguito alla cessione delle quote, grazie, ndr)


  • uds

    il comune (che dice di non avere mai soldi per niente) regala 294.636,00 al Parco Nazionale del Gargano? Perchè? Quale urgenza c’era di fare tale delibera nei 45 giorni pre elezioni? Probabilmente non era possibile e mi auguro che qualcuno faccia qualcosa visto che tra l’altro ci saranno 400.000 euro messi a disposizione dalla Regione Puglia che saranno spesi dall’ente parco, mentre senza regalie avrebbe potuto gestirli, o perlomeno avere voce in capitolo anche il Comune. Che ci sia stato qualche accordo pre elettorale? Dubitare è lecito!!!!!!


  • Il vaccaro di Santo Spriticchio

    Quindi il Comune ha concesso gratuitamente tutte quelle azioni, mah sento parlare di partecipate che il governo vuole eliminare..qualcosa ora l’ho capito grazie a voi, redazione. (grazie a lei, abbiamo ribadito quanto riportato nel testo, a presto,ndr)


  • SILVIO

    Pecorella la politica è una cosa seria


  • Dino

    Abbiamo svenduto un pezzo del nostro territorio…..tanto al fine di consentire alla società “Oasi Lago Salso S.p.A.” di ottenere provvidenze e contributi privati o pubblici regionali, nazionali ed europei;
    Ma perchè i contributi sul mancime sperimentale e altre sonvenzioni,dove li avete presi?
    E’ un’operazione squallida fatta in urgenza nei 45 giorni prima della campagna elettorale, quando non si poteva fare. Possibile che non c’è nessuno che contesti questa operazione?
    la concessione in consiglio comunale diceva per un anno,invece leggo per trent’anni. Quante bugie dette da Prencipe in consiglio Comunale. (tanto chi le va a sentire?) dicevano che si rischiava il licenziamento degli sei operai,ancora bugie: di operai c’è ne solo uno gli altri sono del CDA


  • Dino

    CORTE DEI CONTI, riunione del 28 aprile 2015: Gestione finanziaria dell’Ente per l’esercizio 2013;

    ritenuto che dall’esame della gestione e della documentazione relativa all’esercizio predetto è risultato che:

    – il Piano del Parco è stato deliberato dalla Comunità del Parco (atto n. 2/2010) e dal Commissario
    Straordinario (atto n. 22/2010) e quindi trasmesso alla Regione Puglia dove risulta ancora in essere l’iter procedurale;

    – il Regolamento del Parco è in via di definizione;

    – il Piano Pluriennale Economico Sociale di cui all’art. 14 della L. 394/1991 è stato deliberato dal Commissario (Del. 36/2010) ed approvato dalla Comunità del Parco (Del. 4/2010);

    – non risulta ancora nominato dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, ai sensi dell’art. 9 L. 394/1991, il Consiglio Direttivo la cui scadenza naturale risale al 21.05.2008;

    – il Collegio dei Revisori dal 2005 risulta privo del membro di designazione regionale;

    – il Parco, dall’ottobre 2010, è sprovvisto del Direttore di nomina Ministeriale;

    – il conto consuntivo è stato approvato con un ritardo di circa sette mesi;

    – i dati finanziari registrano nel 2013 un disavanzo pari ad € 566.576;

    – le entrate correnti sono costituite essenzialmente (98,4%) dai trasferimenti statali, i quali ammontano nel 2013 ad € 2.174.017 (+0,8% rispetto al 2012);

    – le spese per il personale registrano, rispetto al 2012, una diminuzione del 4,1% (da euro 928.182 a euro 890.351);

    – l’ammontare dei residui attivi e passivi presenta valori elevati (€ 2.449.462 quelli attivi e € 6.214.458 quelli passivi) per effetto, soprattutto, delle procedure connesse ai diversi progetti pluriennali in corso di realizzazione le cui somme vengono riscosse e pagate solo a seguito di rendicontazione all’ente erogatore degli stati di avanzamento o di collaudo delle opere.
    La totalità dei residui attivi, che al termine del 2013 registrano una diminuzione del 16,8%, è costituita da crediti che l’Ente vanta nei confronti dello Stato e di altri soggetti pubblici (euro 2.449.462);

    – il risultato di amministrazione ammonta ad € 10.615.809 (€ 9.284.799 nel 2012) con una giacenza di cassa pari ad € 14.380.805, indice di una liquidità piuttosto elevata;

    – il conto economico registra un avanzo pari ad € 1.741.006, (-58,1% rispetto al 2012);

    – il patrimonio netto ammonta ad € 14.300.724 (+13,9% rispetto al 2012);


  • triade per il cittadino: m5s Fi e PD

    in questo incicuccio Vincenzo Rizzi, il pd del comune di Manfredonia e Fi del parco del gargano hanno trovato la quadra. …


  • Filippo

    In parole povere regaliamo al Parco soldi cacciati dalle tasche dei cittadini di Manfredonia. E io pago!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This