Manfredonia
Nota stampa

Manfredonia, “Ma il mare non vale una cicca?”

Di:

Manfredonia. Estate 2016, gioco di squadra per la tutela delle spiagge e del mare della Puglia grazie a “Ma il mare non vale una cicca?”. Il 30 luglio al via, su 34 spiagge della Puglia, l’8° edizione dell’iniziativa promossa da Marevivo per proteggere il mare dall’abbandono dei mozziconi: la regione partecipa all’iniziativa nazionale che prevede 650 “Cenerino” distribuiti in 350 stabilimenti e centri visite delle Aree Marine Protette, contemporaneamente centinaia di volontari impegnati nella pulizia di circa 50 spiagge libere del litorale italiano. “Ma il mare non vale una cicca?” è la prima campagna nazionale di informazione e sensibilizzazione dall’entrata in vigore del “Collegato Ambientale”, che prevede sanzioni per chi abbandona i mozziconi.

Testimonial di quest’anno l’attore Giulio Berruti. Saranno 34 le spiagge e 2 i centri visite delle Aree Marine Protette della Puglia coinvolte nell’iniziativa.

In particolare, in alcuni stabilimenti di Vieste, Mattinatella – Spiaggia del “Centro Turistico Fontana delle Rose”,Manfredonia – Lido La Sirenetta – viale Miramare, Margherita di Savoia, Giovinazzo, Santo Spirito, Bari, Polignano a Mare, Savelletri, San Cataldo, Pescoluse,Taranto San Vito sarà possibile trovare i “Cenerino”. Mentre le spiagge libere– spiaggia di Salsello (Bisceglie), spiaggia di Penna Grossa (AMP Torre Guaceto), le spiagge antistanti AMP Porto Cesareo, Spiaggia Viale del Tramonto (Taranto) e la Scogliera “Acqua di Cristo” (Manfredonia) – verranno coinvolte nella pulizia da parte dei volontari di Marevivo e delle Aree Marine Protette.

Coinvolte infatti attivamente nella campagna l’Area Marina Protetta di Torre Guaceto e l’Area Marina Protetta di Porto Cesareo. Saranno inoltre distribuiti650 posacenere da esterno, detti “Cenerino”, in 350 stabilimenti balneari in Italia e centri visita delle Aree Marine Protette, insieme a poster informativi sui tempi di smaltimento di diverse tipologie di rifiuti, tra cui i mozziconi.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati