EventiManfredonia

Manfredonia, al via la Festa Patronale, apre il Grest (PROGRAMMA)

Di:

(st)

Manfredonia – CON la spettacolare accensione delle luminarie e la ‘Notte Bianca dei bambini’ inizia la Festa Patronale 2013 in onore di Maria SS. di Siponto. La giornata inaugurale si apre simbolicamente con il Grest Cittadino che vedrà protagoniste tutte le parrocchie di Manfredonia. Da ormai quasi 10 anni era una data di fine Settembre inizio Ottobre, ben distante dalle settimane animate dei mesi estivi in cui giovani e ragazzi sono protagonisti di un pezzo di storia consolidato. Quest’anno anticipa per inserirsi nel programma della Festa Patronale e quasi aprirne le porte con un mix esplosivo di colori, dedicato ai più piccoli, ma salutare per tutta la città. La mentalità dei sipontini fa concludere l’estate con la Festa Patronale, quindi l’avventura meravigliosa dei Grest non poteva non concludersi che al meglio in uno scenario simile. Mercoledì 28 Agosto Piazza Duomo e tutto il centro storico.

Grest Cittadino ad apertura della Festa Patronale associato alla Notte Bianca dei bambini “Stella stellina la notte si avvicina”. L’idea è nata su proposta del Presidente dell’Associazione Maria Santissima di Siponto, da anni impegnato anche nel coordinamento Grest. Il progetto che coinvolge circa 1200 bambini e 400 giovani educatori ormai è un pezzo di storia della Città, e deve avere la sua giusta visibilità. Lo stesso Presidente Arena cercava di spiegare in un articolo pubblicato sulla Rivista della Festa Patronale quale potesse esser il rapporto tra Maria e il Grest: “Il Grest i ragazzi si scoprono come dono, imparano a cercare i propri talenti, a metterli a disposizione degli altri in uno spirito di condivisione. È un laboratorio “sociale”, di cittadinanza attiva, che educa ragazzi, giovani, genitori, nonni, ad abitare diversamente i quartieri, specialmente le periferie della Città. Ma c’è un altro aspetto che lega il Grest e la Festa di Maria S.S. di Siponto: l’esempio di educazione di Maria.

C’è un brano nel Vangelo di Luca ( Lc 2, 41-50) in cui Gesù scappa vai dai genitori, lo perdono di vista, per poi ritrovarlo dopo tempo a parlare tra i dottori del tempio, con grande stupore di tutti.

L’atteggiamento di Maria ci insegna che per educare occorre umiltà, pazienza, e spesso il fare un passo indietro. L’amore, l’educazione, sono spesso da vivere nel silenzio, nell’amore che guarda da lontano, segue, accompagna, ma non ostacola la libertà di ciascuno. Il Grest è anche scuola di educazione in cui i bambini sono lasciati liberi di esprimersi, scoprirsi, accompagnati dall’amore degli educatori che a loro volta si lasciano educatore dalle Comunità, dai sacerdoti e dagli stessi bambini, scoprendo loro stessi i doni da mettere a disposizione.Da questo anno Maria S.S. di Siponto di potrebbe definire anche Madre dell’educazione, patrona del Grest Cittadino”.

Il presidente dell'Agenzia del Turismo di Manfredonia dr.Michele De Meo (st)

I ragazzi giungeranno in Piazza Giovanni XXIII alle ore 17 per vivere un momento di gioco e animazione, turnando tra l’animazione dell’Associazione “ Il Girasole” di Manfredonia e il parco gonfiabile dell’Associazione “Oasi” di Mattinata, e le attrazioni per Corso Manfredi.

La prima giornata, dunque, come annunciato dal Presidente dell’Agenzia del Turismo, Michele De Meo, si caratterizzerà, oltre che per l’apertura ai giovani, per il ritorno alla valorizzazione della tradizione nel rispetto della sobrietà. “Alle ore 19 –spiega il Presidente De Meo – l’Arcivescovo Michele Castoro celebrerà l’Eucaristia in Piazza. Al termine della Celebrazione, intorno alle 20 circa, sarà vissuto un piccolo momento evocativo e celebrativo dell’accensione delle luci. Il momento, solitamente silenzioso negli anni passati, assumerà il carattere di una ‘tradizione‘, cioè di una consegna da fare, tramandare, alle nuove generazioni. Si spiegherà, in pochi minuti attraverso alcune parole ed alcuni versi poetici, il senso della Festa Patronale e delle luci. Ci sarà il count down con i bambini in attesa dell’accensione delle luminarie di tutta la Piazza. Al momento dell’accensione la Banda della Città di Manfredonia, con il Maestro Giovanni Esposto, eseguirà “Venisti dall’oriente”, tradizionale Inno in onore di Maria S.S. di Siponto”.

A seguire una brevissima esibizione di un giovani talenti della Città, i giovani rapper “Lil – J” (John Masi), Mina Gentile e Matt Swallog.

Subito il musical “Peter Pan” di Eugenio Bennato a cura della scuola di danza “Mary J Stile” e tutti gli eventi in programma, dislocati nel centro storico, legati alla notte bianca.

Tutti gli orari del 28 Agosto:
ore 17.00 Piazza Papa Giovanni XXIII – Raduno di tutti i bambini ed educatori partecipanti ai vari Grest della Città di Manfredonia per animazione e giochi di piazza coordinati dell’associazione culturale “Il Girasole”.

Ore 17.00 Centro Storico – Mezzanotte bianca dei bambini – Percorso didattico-ricreativo con esibizioni di artisti di strada, danzatrici, giocolieri, burattini e marionette:

ore 17.00 Piazza Papa Giovanni XXIII
Animazione e giochi per tutti i bambini a cura del coordinamento Grest cittadino e dell’Associazione “Il Girasole”.

ore 20.00 Villa Comunale
Spettacolo di marionette dell’associazione “Arcabalena”: “Una principessa capricciosa”.

ore 20.30 Corso Manfredi, CafèDesArtistes
Karaoke e baby party, musica dedicata ai più piccoli.

ore 20.45 Piazzetta Mercato
La “Ettore Trigiani baby company” presenta la commedia in vernacolo “C’hammestrenge a cinde”, regia di Lella Trigiani, testi a cura di Angela Colella.

ore 21.00 Corso Manfredi
Gran parata degli artisti di strada, spettacolo itinerante con mangiafuoco, trampolieri e tamburini che sfileranno per il centro storico a cura dell’associazione “I Fieramosca”.

ore 21.30 Piazzetta Mercato

La Scuola di danza “Etoille” presenta: “Le simpatiche canaglie” con esibizioni di balletti di hip hop e danza moderna.
ore 22.00 Villa Comunale – Spettacolo di marionette dell’associazione “Arcabalena”: “Il principino Gelsomino”.

ore 22.30 Piazzetta Mercato
(Replica) La “Ettore Trigiani baby company” presenta la commedia in vernacolo “C’hammestrenge a cinde”, regia di Lella Trigiani, testi a cura di Angela Colella.

ore 23.30 Piazza del Popolo
Gran finale con lo stravagante ed esilarante spettacolo di tutti gli
artisti di strada.

Ore 19.00 Piazza PapaGiovanniXXIII – Celebrazione Eucaristica con tutti i bambini, educatori e genitori presieduta dall’Arcivescovo Mons. Michele Castoro.

Ore 20.00 Piazza Papa GiovanniXXIII – Spettacolare accensione delle luminarie accompagnata dalle note del concerto bandistico Città di Manfredonia.

Ore 20.30 Piazza Papa GiovanniXXIII – Saluto musicale al termine della celebrazione della Novena e giro per le vie del centro storico del concerto Bandistico Città di Manfredonia.

Ore 21.00 Siponto, Bar Illiric – Musica e spettacolo by Rete Smash night.
Ore 21.15 Piazza Papa GiovanniXXIII – La scuola di danza “Mary J style” presenta il musical “Peter Pan” di Edoardo Bennato.

(A cura Ufficio Stampa Manfredonia Turismo – Agenzia di promozione del territorio)

——————————————————————
FESTA PATRONALE PROGRAMMA SCARICABILE E STAMPABILE

RIVISTA FESTA PATRONALE

NUOVE DATE MERCATO SETTIMANALE

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, al via la Festa Patronale, apre il Grest (PROGRAMMA) ultima modifica: 2013-08-28T00:04:15+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • Mufulus

    La festa patronale non è come il carnevale che a volte per il cattivo tempo non va a gonfie vele. Quest’anno sicuramente andrà ancora meglio dello scorso anno perché si sono divisi i compiti tra manifestazione civile e religiosa. Vuoi vedere che, grazie all’esperto Schiavone ed al pio Arena, il buon De Meo diventerà un bravo Michele da Manfredonia?!? Salute


  • Rosa scarlatta

    De Meo vive di luce altrui…infatti non é stato in grado di organizzare una festa patronale degna di questo nome. Si è trovato già tutto organizzato. In questo modo il presidente può farlo anche un bambino del Grest


  • Antonio

    A Madònne sépe chi port i —ai recchhj


  • mazza e panella

    che centra il grest con la festa


  • Rosa scarlatta

    Infatti il GREST non c’entra nulla. Il nostro caro Peesidente —- — pur di riempire il periodo della festa patronale (ok, forza, moderazione; secondo voi è inopportuno l’inserimento del Grest e da qui evidenziate un’ipotetica scarsa organizzazione ma non ne facciamo una questione personale, intervenite nell’ambito del diritto di critica,grazie,ndr)


  • ù bannaiule

    Per non parlare dei mancati spari di Mortaretti previsti sul programma per il giorno 22 Agosto data importantissima per la Città tutta,in quanto il 22 Agosto si danno inizio alla Novena in onore della Nostra Patrona,in passato infatti, il Sacro Quadro della Madonna proprio per l’inizio della Novena, veniva portato solennemente in Processione dalla Basilica (dove stazionava)sino in Cattedrale, dove vi rimaneva per tutto il periodo della Novena e della Festa!. Ebbene cari concittadini qui il blaff totale!!!!dei Botti previsti come da programma sia quest’anno che l’anno scorso, neanche l’ombra!!!!!!…Qualche sapentone dal comitato ha riferito per quest’anno di “problemi burocratici”, mi chiedo l’anno scorso allora quali problemi ci siano stati, visto che nemmeno l’anno scorso i mortaretti del giorno 22 agosto sono puntualmente saltati!!!!


  • Rosa scarlatta

    Redazione non siamo in Bulgaria non ho detto nulla di offensivo. Quindi pubblicate il mio commento


  • Redazione

    Rosa ci creda, non è un discorso di Bulgaria ma di denigrazione, poi si parla anche di religione;
    cortesemente, amichevolmente, ripubblichi il commento con toni piu’ moderati
    la ringraziamo per l’attenzione, attendiamo il commento, ciao,a presto; Red.Stato


  • Rosa scarlatta

    Non c e nessun commento sulla religione ma solo sul GREST. Non sapete cosa significa diritto di stampa


  • Corto Maltese

    credo che sia stata un ottima idea inserire il grest nell’ambito del programma della festa patronale. ma come ho letto dall’articolo, l’idea è nata dal presidente dell’associazione Maria SS di Siponto e non dal presidente de meo che viene raffigurato in bella mostra! in fin dei conti non c’è nulla dell’agenzia in tutto quello organizzato. nasce tutto da solo. ecco perchè più volte ho parlato dell’inutilità dell’agenzia.


  • Redazione

    Signora il diritto di stampa non esiste, il diritto di cronaca, il diritto di critica sì, indirettamente il diritto alla satira; c’è l’articolo 21 della Costituzione, c’è la legge n.69 – 03.02.1963 istitutiva dell’ordine dei giornalisti; ma c’è anche la diffamazione, che è un reato penale; le abbiamo chiesto gentilmente di esprimere la sua opinione con toni più moderati; secondo lei il signor X non avrebbe le competenze per svolgere il suo ruolo? E’ un incapace? Può dirlo, ma si eviti la denigrazione, grazie, buona serata; Red.Stato


  • Rosa scarlatta

    Art.21 LIBERTÀ DI STAMPA che è anche un DIRITTO. Non mi sembra di essere stato diffamatorio nei confronti di nessuno. Ho solo detto che anche un bambino saprebbe fare il Presidente così . Se poi voi siete finanziati dalla politica… Scusate non vi leggerò più.


  • Redazione

    Rosa che dirle: in questo caso ci ha diffamato sostenendo che il giornale è stato finanziato dalla politica e da qui censurerebbe i commenti; non fa nulla, può denigrarci ma come detto: in precedenza si era espressa in termini giudicati denigratori in danno di un terzo, ora il suo commento è pubblicabile; sa bene che cerchiamo solo di evitare lo sviluppo di indagini giudiziarie; la ringraziamo; ciao, buona serata; Red.Stato


  • il fatto

    Che stres per i bambini già dal primo giorno.

  • Precisiamo un pò di cose. Il Grest è un’attività della Città, organizzata dalle parrocchie, e poi divenuta sempre più strutturata in collaborazione con i servizi sociali. E’ un’attività estiva, e si è ritenuto opportuno poterla concludere in estate quest’anno, differentemente dagli altri altri in cui il Grest Cittadino era collocato a fine Settembre inizio di Ottobre. E quale momento migliore di fine estate se non la Festa Patronale? Quale momento migliore nella Festa Patronale se non la Notte Bianca dei bambini? Se pensiamo alla mentalità sipontina l’estate ha termine con la Festa della Madonna di Siponto, pertanto il Grest potrebbe inserirsi come fine attività estivo benissimo. Se poi vogliamo puntare uno sguardo sulle motivazione “spirituali” di ciò, nell’articolo sopra sono stati riportati alcuni passi del mio pensiero in merito.

    MASSIMILIANO ARENA – Presidente dell’Associazione “Maria Santissima di Siponto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi