Foggia
Fismic a Giannini: "Ci dica quali sono le priorità per la Capitanata"

Scali nazionali, Zenga: Gino Lisa, perso un capolinea per lo sviluppo

"La perdita di questa possibilità - evidenzia Zenga - rappresenta inoltre un disincentivo per altre aziende che avessero voluto investire sul territorio della Capitanata"

Di:

Foggia – La FISMIC di Foggia, il sindacato autonomo dei metalmeccanici, si fa sentire in merito alla questione Gino Lisa e commenta la notizia odierna dell’addio definitivo al tormentato scalo foggiano. È giunta infatti dal Consiglio dei Ministri la decisione definitiva che vede l’Aeroporto di Foggia non inserito tra i 38 scali di interesse nazionale, al contrario di quelli di Bari, Brindisi e Taranto, con l’approvazione di uno schema di decreto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Si tratta dell’ennesima occasione persa per la Capitanata, per il lavoro, per il turismo e per lo sviluppo del nostro territorio”: commenta il Coordinatore FISMIC di Foggia Antonio Zenga, che prosegue: “Il Gino Lisa sarebbe stato strategico per servire gli insediamenti industriali di un’area vasta come il Nord della Puglia, capolinea di bacini produttivi di grande importanza come Alenia Aermacchi, Fpt Power Train (ex Sofim) e tutte le aziende della zona, senza contare poi le 30 aziende con 12 mila dipendenti dell’area industriale di San Nicola di Melfi, soprattutto dopo la strepitosa risalita produttiva di FCA, che avrebbero usufruito del Gino Lisa come trampolino di lancio per il mercato internazionale”.

“La perdita di questa possibilità – evidenzia Zenga – rappresenta inoltre un disincentivo per altre aziende che avessero voluto investire sul territorio della Capitanata. Se mancano le infrastrutture, come sempre ribadiamo, non c’è sviluppo e, in questo senso, la Capitanata è stata ancora una volta penalizzata”. La FISMIC ha più volte ribadito la necessità di una rete infrastrutturale ampia e ben organizzata, che fungesse da volano per lo sviluppo, con il Gino Lisa come punto di riferimento per tutta l’area industriale foggiana, e non solo. Zenga replica, poi, anche alle dichiarazioni dell’assessore alle Infrastrutture della Regione Puglia, Giovanni Giannini: “Se per lui non è importante l’aeroporto e non sono importanti i trasporti, ci faccia sapere quali sono le priorità per la Capitanata”.

Ufficio Stampa FISMIC Foggia



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi