GarganoManfredonia
"A San Giovanni Rotondo si è superato ogni limite"

Frasi Siorini su stupro a Rimini, Pd San Giovanni Rotondo “Vergogna”

"Parole che non meriterebbero alcun commento, se non fosse che il partito che Siorini sostiene e rappresenta localmente ha esponenti in Parlamento"

Di:

Riceviamo e di seguito pubblichiamo un Comunicato stampa a firma del Partito Democratico di San Giovanni Rotondo, data 27.08.2017

*27 agosto 2017, San Giovanni Rotondo*

*Caro Salvini, questi siete voi!*

L’odio genera odio. Il partito di Matteo Salvini lo sa, ma nonostante questo continua a coltivarlo, diffonderlo, giustificarlo. A San Giovanni Rotondo si è superato ogni limite, con il segretario cittadino Saverio Siorini che, su fb, nel condividere la notizia dell’atroce stupro di gruppo a Rimini, si chiede: “*ma alla Boldrini e alle donne del PD, quando
dovrà succedere
?*”.

Parole che non meriterebbero alcun commento, se non fosse che il partito che Siorini sostiene e rappresenta localmente ha esponenti in Parlamento e si candida a guidare il Paese in forza alla destra italiana. Noi donne e uomini del *Partito Democratico di San Giovanni Rotondo* riteniamo che questa non possa essere definita neanche lontanamente “politica”.

Di più, tali parole, che prendendo solo come spunto un fatto di cronaca, contengono un’inaccettabile violenza verbale e oltrepassano il pur ampio ambito della libertà di espressione, indirizzandosi verso l’istigazione a delinquere, un reato.

*Quanto sono condivise*, ci domandiamo, dalla comunità degli elettori e dai dirigenti del partito “Noi con Salvini”, sia locali che nazionali? *Dal silenzio noi ne trarremo conferma*.

*Il Circolo del Partito Democratico di San Giovanni Rotondo “Nicola Cisternino”*

Frasi Siorini su stupro a Rimini, Pd San Giovanni Rotondo “Vergogna” ultima modifica: 2017-08-28T09:18:19+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Valerio

    Ormai Facebook è il rifugio della stupidità


  • Elettore PD indignato e schifato

    Il tempio della stupidità e la politica ipocrita e inetta italiana specialmente del PD che sta consegnando il paese alla destra!


  • Michele Eugenio Di Carlo

    Il PD di San Giovanni si chiede ancora oggi se gli elettori di Salvini siano o meno d’accordo?
    Devo purtroppo ripetermi: studi documentati e seri hanno accertato che dagli inizi degli anni Novanta, con la fine della classe politica della prima Repubblica, il Mezzogiorno è completamente fuori da qualsiasi progetto politico e la vecchia “Questione Meridionale” è stata messa in soffitta, ritenuta come un problema secondario nell’ambito dello sviluppo sociale, economico e culturale del Paese. I fattori per cui questo si è verificato sono tutti facilmente leggibili: innanzitutto una nuova classe politica nazionale non all’altezza e del tutto inferiore a livello politico e culturale di quella disastrosa che l’aveva preceduta; la sensazione di fallimento delle politiche di intervento straordinario con l’aggravante delle tante dilapidazioni e appropriazioni indebite delle ingenti somme erogate; una classe dirigente meridionale scadente e condizionata da mille fattori negativi; l’affermazione definitiva delle teorie sui meridionali incapaci e del Sud come “palla al piede” dell’ Italia con la conseguente convinzione che lo sviluppo possa avvenire senza tener conto delle problematiche delle aree arretrate da lasciare al proprio destino; la nascita di una “Questione Settentrionale” che ha avuto sfogo nella nascita della Lega Nord, partito di governo che ha voluto ed ottenuto l’ampliamento del divario nord-sud, come mai avvenuto in precedenza.
    Concludo e mi chiedo: a quando politiche del Sud (parlamentari meridionali) per il Sud?
    Nel frattempo che ci facciamo inutili domande, la questione non è più solamente di revisione storica, ma è diventata drammaticamente politico-economica.
    Michele Eugenio Di Carlo


  • Michelantonio

    Castraziio…chirurgica immediata, e rispedire, dopo 20 anni di carcere ai propri Paesi di origine.


  • Antonello Scarlatella

    Sono d accordo sulla “vergogna” per Siorini.
    Altrettando indecente è l atteggiamento della Boldrini che dovrebbe provare altrettanta vergogna.
    Sono certo che se lo stupro fosse accaduto ad una migrante ( cosa comunque vergognosa) ….
    La Boldrini si sarebbe già recata in ospedale per visitare la malcapitata ed avrebbe riempito colonne e pagine dei giornali condannando episodi di intolleranza raziale.
    Non sono contro i migranti. Gestita in questo modo però sono molto contro.
    Non è una questione di colore di pelle ma non si può occupare una nazione in questo modo incontrollato ed incontrollabile.
    Inoltre l attenzione che vi è nei confronti dei migranti il PD non l ha nei confronti degli Italiani.
    Quindi qui non siamo noi razzisti nei confronti di chi ha un colore di pelle diverso…ma è una certa politica, Boldrini compresa che è RAZZISTA nei confronti degli Italiani…
    Volevo ricordare che a Boldrini e radicalschic imboscati in Parlamento lo stipendio glielo paghiamo noi.
    Sono indignato per il tweet da cittadino ma lo metto sullo stesso piano dell atteggiamento politico nei confronti degli Italiani.


  • Democratico

    I politici e i famigliari sono protetti, la gente comune e i turisti no, via le bestie dal nostro. territorio e questi bastardi di stupratori se acciuffati vengano subito passati per le armi!


  • raffaele

    Ma fare diventare siorini in demonio mi sembra un po esagerato, sicuramente la sua voleva essere una frase gogliardica ma non credo lo pensi….


  • Enzo

    Non ho mai capito perché si parla di razzismo in una solo direzione, io ho abitato in un quartiere ad alta densità di marocchini, spesso mi sono trovato da solo a parlare con 7-8 di loro, non ci sopportano , odiano il nostro cibo, abbigliamento, comportamento,religione,lingua ecc. Ora mi chiedo perché questo non viene considerato razzismo verso di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi