CulturaManfredonia
I quattro Rioni del paese (Croce, Portella, Fontanella e Piazza) fanno due processioni ciascuno

Riti settennali in onore dell’Assunta (ph M.Nuzziello)

Il giorno conclusivo - la domenica, quando si porta in processione la Statua dell'Assunta - la partecipazione è totale, imponente e corale

Di:

RITI SETTENNALI DI PENITENZA, chiamati anche “FESTA DELL’ASSUNTA”, assumono forme e significati particolari nella celebrazione del settennio.

I quattro Rioni del paese (Croce, Portella, Fontanella e Piazza) fanno due processioni ciascuno: quella di Penitenza e quella di Comunione. Il giorno conclusivo – la domenica, quando si porta in processione la Statua dell’Assunta – la partecipazione è totale, imponente e corale.

Il lungo e spettacolare corteo formato dai Misteri (oltre 100 quadri raffiguranti scene bibliche e della vita della Chiesa, interpretati da oltre duemila persone), dai Penitenti col saio bianco e cappuccio ad occhiaia (oltre 500 tra Flagellanti e Battenti a sangue), e dai cittadini tutti di Guardia e dei paesi viciniori, serve a rendere quanto più grande e visibile il tributo di fede alla Vergine.

fotogallery a cura di Matteo Nuzziello
CLICCA QUI PER L’ALBUM INTEGRALE



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi