Manfredonia
"Una dozzina le scuole di ballo presenti"

“Sipontini ballerini”

Un “mondo magico” con interessanti risvolti sociali, spettacolari ed economici


Di:

Manfredonia. La nomea di “sipontini ballerini” è alquanto antica. Se ne occupò anche il poeta Orazio da Venosa (65 – 8 a.C.) prima che passasse dalla Daunia alla Basilicata. Una fama perpetuatasi nei secoli solennizzata col carnevale e giunta fino a nostri giorni intatta, anzi potenziata e regolamentata. Da diversi anni funzionano a Manfredonia una dozzina di scuole di ballo frequentatissime da gente di tutte le età, di ogni estrazione sociale, uomini, donne e bambini. Sono scuole rette da maestri con curriculum prestigiosi attestanti attività di ballo a livello nazionale e internazionale con conquista di titoli importanti.

Sono affiliati alla Confederazione europea Civilis come associazioni sportive dilettantistiche iscritte alla Federazione italiana danza sportiva (Fids) del Comitato olimpico nazionale (Coni). “La Civilis – spiega il presidente generale Giuseppe Marasco – tra le sue finalità sociali annovera anche la promozione delle attività sportive tra cui la danza, attività ludica ma anche squisitamente ginnica utile a tenere allenato il corpo, con grande propensione alla socialità”.

Universo Manfredonia, Lady Lory Dance, Il cielo in una stanza, Mary J Style, Numero uno Manfredonia, Prioletti dance Academy, Culturale folk sipontino, Caribe dance Academy, Country club Civilis, sono tra le scuole più accorsate, frequentate da ragazzi e giovani che vogliono imparare l’arte del ballo per esercitarlo a livello agonistico, sotto la guida di maestri istruttori e atleti di livello internazionale, ma anche da gente comune con la voglia di ballare come puro divertimento. Sono scuole bene attrezzate che a fine settimana si trasformano in affollate balere. In estate si organizzavano balli anche alla rotonda di viale Miramare.

La gamma dei balli è alquanto varia: merengue, bachata, salsa, Los Angeles Style, meneito, Cha cha cha, ma anche liscio standard, valzer, liscio unificato, mazurca, fox trot, boogie woogie “”Insegno ballo da parecchi anni – rivela Michele Del Nobile con la moglie Loredana Albonino vincitori di un campionato italiano, maestri al Lady Lory – e mi rendo conto che le persone che desiderano imparare a ballare lo fanno per i motivi più disparati. Assai di rado si presenta qualcuno che ci dica che vuole apprendere un certo ballo perché gli piace, o perché ama la musica e non vede l’ora di essere in grado di ballarla in discoteca. Molto più spesso chi si presenta a scuola vuole semplicemente “muoversi un po” ma non ha voglia di fare un corso di ginnastica oppure vuole conoscere altre persone o semplicemente passare il tempo. Ci è capitato anche chi ci chiedesse di imparare un certo ballo, poi, dopo alcune lezioni, una volta che gliene abbiamo mostrato un altro, ha voluto assolutamente abbandonare il primo ed è diventato un vero fanatico del secondo”.

Un “mondo magico” con interessanti risvolti sociali, spettacolari ed economici. In questa estate sipontina priva di attrazioni e manifestazioni pubbliche hanno spopolato con spettacoli presso i vari lidi della riviera sud applauditissimi dagli ospiti anche stranieri.

Michele Apollonio

“Sipontini ballerini” ultima modifica: 2017-08-28T09:16:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi