Editoriali
In particolare, due campagne pubblicitarie

Regione Puglia, 1,6 mln euro per campagna pubblicitaria sui rifiuti

Per quanto riguarda la “Campagna Amianto” si ha quanto segue : 30 mila euro per concept grafico e creativo, 100 mila euro in stampa e distribuzione materiali, 200 mila euro per attività di sensibilizzazione rivolta alla Pubblica amministrazione su problematiche inerenti l’amianto


Di:

Bari. Un milione e seicentodiecimila euro. E’ la spesa approvata dalla Giunta regionale in merito al “Piano comunicazione per realizzazione campagne,eventi su tematiche ambientali”. In particolare, due campagne pubblicitarie. La prima con oggetto le politiche regionali per la riduzione dei rifiuti,l’altra sulla corretta gestione dell’amianto.

Obiettivo principale dell’iniziativa? “ Quello di giungere-si legge nel documento che è stato possibile visionare—a una reale responsabilizzazione e consapevolezza,sulle questioni ambientali, sia dei cittadini che degli Amministratori e Enti locali. Il target che si intende raggiungere maggiormente riguarda stakeholder(addetti ai lavori, ndr) e giovani”.

Soprattutto nei confronti della gioventù pugliese si svolgerà una buona parte delle manifestazioni comunicative tramite format giovanili, concerti musicali,feste di piazza. Comunque la strategia di propaganda avrà cura di interloquire con i residenti d’Apulia che non hanno dimestichezza con i nuovi mezzi di comunicazione(ad esempio il web) e che sono intercettabili grazie ai mass media tradizionali come radio e televisione.

Si punta a mettere in opera la cosiddetta “campagna pubblicitaria ombrello”,sull’intero territorio pugliese, tramite radio e televisioni e quotidiani e periodici cartacei e testate giornalistiche online iscritti al Centro Media della Regione,affissionistica speciale, spot e messaggi sui monitor presenti nelle sale cinematografiche,centri commerciali e aeroporti.

A cavallo di fine anno 2017 e inizio 2018 è previsto,in quel di Bari, un evento internazionale capace di attrarre un pubblico vasto: ideato e organizzato sulla base di un concorso di idee.
In programma anche un grande avvenimento musicale e culturale pensato per il coinvolgimento delle nuove generazioni,di cui non è dato sapere quando e in quale luogo si terrà.

Ecco i dettagli del piano finanziario. Stanziati 350 mila euro per concept grafico e creativo,servizio di organizzazione,allestimento,produzione e diffusione dei materiali,150 mila euro in pubblicità da pianificare su stampa,radio,televisioni e giornali online.

Per quanto riguarda la “Campagna Amianto” si ha quanto segue : 30 mila euro per concept grafico e creativo, 100 mila euro in stampa e distribuzione materiali, 200 mila euro per attività di sensibilizzazione rivolta alla Pubblica amministrazione su problematiche inerenti l’amianto.

Invece sulla “Campagna Rifiuti” vengono pianificati 30 mila euro per concept grafico e creativo, 150 mila euro in pubblicità da spalmare sui mass media vecchi e nuovi,100 mila euro in stampa e distribuzione di materiali, 300 mila euro per informare le scuole primarie e secondarie sui temi del riciclo dei rifiuti,100 mila euro in manifestazioni musicali e culturali e, dulcis in fundo, 100 mila euro per “… realizzazione di strumenti e progettualità innovative”.

Dunque, il totale è di euro 1.610.000,00. Soldi riconducibili al Programma operativo Puglia 2014-2020 e ai Fondi del Servizio ciclo rifiuti e bonifiche della Regione Puglia.

(A cura di Nino Sangerardi, 28.09.2017)

Regione Puglia, 1,6 mln euro per campagna pubblicitaria sui rifiuti ultima modifica: 2017-09-28T20:15:35+00:00 da Nino Sangerardi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This