Manfredonia
"Una nomina dapprima sussurrata nei corridoi della politica e poi sempre più affermata a gran voce"

“Riccardi all’ASI: Quo usque tandem abutere, politice, patientia nostra?”

"La corsa dell’Amministrazione in carica terminerà prima della scadenza naturale (2020) per questioni contabili ed economiche, a cui non si riuscirà a far fronte nei tempi imposti dalla Corte dei Conti"


Di:

Manfredonia, 28 SETTEMBRE 2017. ”Finalmente arriva la nomina ASI per il Sindaco Riccardi, al netto di incompatibilità fra i ruoli che noi del Movimento 5 Stelle sottoporremo al vaglio dell’Organo preposto al controllo. Una nomina dapprima sussurrata nei corridoi della politica e poi sempre più affermata a gran voce, con buona pace di qualcuno che si illudeva che una parola, un patto o una stretta di mano, in politica, valgano ancora qualcosa.

Questa nomina avvalora quanto da noi denunciato ormai da diversi mesi:
Il Comune di Manfredonia, nel breve futuro, verrà commissariato per Dissesto Finanziario.
L’idea di questa triste fine viene rafforzata dall’ottenimento, da parte del sindaco Riccardi, di una ben retribuita sistemazione, frutto di febbrili trattative – anche a scapito di accordi precedentemente presi – a tre anni dalla fine naturale del suo secondo mandato.
Sicuramente, diminuirà la disponibilità del primo cittadino verso gli impegni amministrativi, non ottemperando ai provvedimenti a scadenza perentoria. Se un Riccardi a tempo pieno ha contribuito pesantemente allo stato comatoso della città, figuriamoci un Riccardi a mezzo servizio;

– acquista fondamento il sospetto che la designazione di Rotice all’Autorità Portuale sia stata una piccola parte di un accordo ben più ampio raggiunto tra i potenti della scena politico/imprenditoriale di questi ultimi anni in Capitanata e non solo.
Un “do ut des” oramai evidente, altro che esperienza e competenza nell’ambito marittimo/portuale (a questo proposito, ricordiamo che noi suggerimmo il nome del comandante Matteo Telera, attualmente funzionario negli Stati Uniti della Carnival, la più grande compagnia di navigazione turistica mondiale ed esperto in sicurezza portuale).

Siamo curiosi di osservare il modo con cui il sindaco Riccardi abbandonerà la nave che affonda ed il suo tentativo di passare da carnefice a vittima. Non a caso poche settimane fa, il “poderoso” primo cittadino, dichiarò in un comunicato di sentirsi solo, ottenendo un duplice risultato:
a) ricevere compassione e solidarietà da chi gli sta intorno e lo appoggia incondizionatamente;
b) mettere le mani avanti per ciò che potrebbe avvenire a breve.

Sarà importante anche rendersi conto se questa maggioranza continuerà ad essere addormentata e prona, nella pia illusione che qualche promessa verrà mantenuta, oppure in un sussulto di orgoglio tiri fuori gli attributi e finalmente si ribelli a chi, invece di comportarsi da capo politico e buon amministratore, si è rivelato despota e dominus insofferente a qualsiasi dialogo interno alla coalizione, che non procuri benefici a se stesso.

Sia chiaro, cittadini di Manfredonia, questa Amministrazione cadrà comunque, a prescindere dagli equilibri politici. Equilibri che mai salteranno, perché Riccardi è capace di circondarsi di “yesmen” che si accontentano delle briciole, mentre egli consuma il banchetto insieme a forti sodali che non siedono, certamente, nei banchi della maggioranza consiliare.

La corsa dell’Amministrazione in carica terminerà prima della scadenza naturale (2020) per questioni contabili ed economiche, a cui non si riuscirà a far fronte nei tempi imposti dalla Corte dei Conti.

A circa tre mesi dall’approvazione in consiglio comunale del Piano di Rientro (noi diamo per scontato che verrà approvato anche dalla Corte dei Conti, nonostante a seguito dell’udienza pubblica di qualche giorno fa, ad oggi, non si hanno riscontri), non ci risultano entrate di somme riconducibili alle azioni riportate nel predetto Piano.
E’ opportuno ricordare alla cittadinanza che il Piano di Rientro, qualora dovesse essere accolto, verrà sottoposto a controlli semestrali da parte degli ispettori della Corte dei Conti. Questa Amministrazione, allo stato attuale, non ha prodotto NULLA da poter mette sul tavolo della prima verifica semestrale – che dovrebbe avvenire il 31/01/2018 – decretando matematicamente il Commissariamento.

Constatiamo come i vari consiglieri di maggioranza siano ancora molto impegnati a cercare di spuntare qualche privilegio, sfruttando questo momento in cui gli equilibri sono precari. Purtroppo, essi ignorano completamente la grave situazione contabile, perché, se ne avessero contezza, spenderebbero il loro tempo, non per provare a risolvere il problema – compito per il quale, obiettivamente, mancano di capacità – ma per sfiduciare l’intera Amministrazione capeggiata da un Sindaco che in sette anni ha saputo solo aumentare l’indebitamento dell’Ente ereditato dai suoi predecessori, portandolo ad un dissesto certo.

Per non parlare del Bilancio Consuntivo 2017 (altro motivo per cui questa Amministrazione potrebbe cadere) che quasi certamente non saranno più essi ad approvare, perché, per loro fortuna, tale approvazione avverrà entro il 30 aprile 2018 – e con molta probabilità questa inaffidabile amministrazione sarà già stata defenestrata.
Analizzando il predetto bilancio, le varie somme inserite in entrata, utili solo sulla carta a fare da copertura alle varie voci di spesa, abbiamo rilevato criticità gravi.

Ecco alcuni esempi:
– Gli amministratori continuano a riportare in entrata la somma di €1.100.679,02 del PRESUNTO AVANZO di amministrazione del 2016 che, con l’approvazione del Bilancio Consuntivo 2016, è risultato non esserci – così come da noi preannunciato in fase di approvazione del Bilancio Previsionale 2016. Infatti, l’anno si è chiuso con un DISAVANZO di amministrazione di €5.536.707,34 che dovrà essere ripianato nel triennio 2017-2019;
– Nel capitolo 110151 – Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani – TARI, la previsione di cassa in entrata (quindi competenze + residui attivi) inserita nell’ultima variazione del Bilancio di Previsione 2017, discussa in Consiglio a fine Luglio – nonostante una RIDUZIONE INGIUSTIFICATA in entrata di €4.500.00,00 per la stesso capitolo – rispetto alla previsione iniziale ancora più SURREALE, riporta un totale in entrata di €14.612.846,39 a fronte di una somma media annua d’incasso di circa €6.500.000,00 come spesso dichiarato anche dallo stesso Assessore al Bilancio Pasquale Rinaldi.

DOVE RECUPERERANNO LA DIFFERENZA? Probabilmente da un “Gratta e Vinci” se vorranno scongiurare l’ennesima anticipazione di cassa, che non riusciranno a restituire.
Solo esaminando questi 2 dati, ma purtroppo c’è dell’altro, non è difficile prendere atto che anche l’anno in corso si chiuderà con un ulteriore disavanzo d’amministrazione e anticipazioni di Tesoreria non restituite al 31/12/2017.
Per tali ragioni, e per molte altre ancora, siamo certi che l’amministrazione Riccardi ha i mesi contati. Peccato che la stessa consapevolezza non ci sia tra i consiglieri di maggioranza.

Per loro, come già detto, potrebbe essere l’occasione per dimostrare ai cittadini di sapersi affrancare da un abbraccio mortale per la loro credibilità. Noi ci appelliamo all’intelligenza dei consiglieri di maggioranza affinché sfiducino questa Amministrazione ed il sindaco Riccardi. In questo caso garantiremmo il nostro incondizionato appoggio, in quanto se la mozione di sfiducia partisse da noi sortirebbe solo un effetto politico.

Coraggio, colleghi della maggioranza, aprite uno spiraglio di speranza nei cuori dei cittadini, oppure consegnatevi alla storia come gli incapaci che affondarono Manfredonia”.

Quo usque tandem abutere, politice, patientia nostra?

MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA

“Riccardi all’ASI: Quo usque tandem abutere, politice, patientia nostra?” ultima modifica: 2017-09-28T20:34:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
42

Commenti


  • Manfredonia, prrrrrrrrrrr

    Ma cosa si aspettavano i cittadini di Manfredonia, che questo sindaco con tutta la sua giunta e sui consiglieri avrebbero risolto i problemi di Manfredonia?
    Manfredoniani, prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!


  • Lecchino

    anche secondo m la presidenza dell’ASI preannuncia la fine di Riccardopoli a Manfredonia, il problema è che lui e la sua corte si trasferiranno a Foggia dove la storia ricomincerà e se finirà a Foggia rinascerà in un altro posto, rassegniamoci questo è peggio dell’ araba fenice…..


  • Antonello Scarlatella

    Dopo mesi di silenzio assoluto ora si muovono le critiche sull’incarico a Riccardi.
    In sostanza ci si sveglia dal letargo solo se ci sono da avanzare critiche o da condannare qualcuno.
    Proposte mai. Progetti mai, obiettivi da raggiungere mai.
    Bel modo di fare politica, una politica fondata sulla critica e sulle condanne.
    Ma chi dovrebbe essere il politico? Un contestatore oppure uno che progetta le sorti economiche e sociali della propria città nonchè del suo popolo?
    Da cittadino che ha fortemente contestato a Riccardi, mi sento in dovere di dire che di politici che si danno solo alle critiche e alle condanne onestamente non so proprio cosa farne.
    Non credo personalmente che sia sbagliato il movimento 5 stelle ma che abbiano toppato sugli uomini che hanno scelto per Palazzo San Domenico questo è certo e scontato.


  • Simone

    “Antonello Scarlatella” finchè si sta all’opposizione l’unica cosa che fare è denunciare!!!!
    Le proposte vengono fatte!!!!!
    Ma chi le accetta?
    NESSUNO della maggioranza MAI approverà una proposta dell’opposizione!!


  • Giuseppe

    Il famoso scontro Cicetone/Carolina in Senato…


  • Antonello Scarlatella

    Simone è un tuo punto di vista. Poi se è come dici tu, dammi l opportunità di scusarmi elencami le proposte fatte in due anni e mezzo.


  • Nicola

    Oggi è stata rinviata a giudizio la RAGGI. E Gianni e Pinotto pensano a Riccardi. Poverini basta guardare la foto e ti rendi conto il valore di questi omini.


  • Silvana

    Che facce di bronzo , ovunque governano fanno danni. Pasticcioni e incompetenti.

  • SINDACO SCIAGURATO A DIR POCO !!!!!!!!!!!


  • Antonio

    Simone ma che dici.scarlatella a pienamente ragione fate delle proposte sensate e nn partite all’attacco adesso angelo e il presidente asi fate delle proposte x salvaguardare il nosto territorio


  • Ex simpatizzante sinistra

    Sdegnato dal poltronificio del Pd voterò al movimento 5 stelle


  • Simone

    “Antonello Scarlatella”
    Se vai in sede te lo fai dire direttamente da loro…


  • Antonello Scarlatella


  • alan smith

    Neanche io io credo che il Movimento 5 Stelle sia sbagliato.
    Sbagliati sono i tuttologi “de noantri” come Scarlatella.
    Il compito di governare, e quindi scegliere il meglio per la città spetta alla maggioranza eletta.
    All’opposizione spetta il compito di vigilare che tutto sia fatto nel pieno rispetto delle regole.
    Ma Scarlatella sui bilanci farlocchi non ha nulla da dire?
    Sui disavanzi di gestione camuffatti da avanzi, non si pronuncia?
    Scarlatella, il M5S non sa che farsene di simpatizzanti che manco sanno di cosa parlano.


  • A me non mi frekate

    La proposta principale della popolazione di Manfredonia ufficializzata con un referendum cittadino è quella di non permettere a nessuno di profanare territorio e mare che ci appartengono!! Quindi si renda ufficiale la vittoria della popolazione contro il mostrogas con un atto ufficiale firmato da Galletti e Calendario.


  • Antonello Scarlatella

    Caro alan innominato…essere simpatizzante non significa essere schiavizzato alle vostre sciocchezze.


  • GSEPP

    MO KA NGIULUN I STET FATT U PRSDEND D L’ASE FINALMEND VUA FE PULZE U PAIOS CA STE NGACACCAVUT D MNNEZZ E MERD D CHEN


  • Muciai Dino

    Quo usque tandem… vale sopratutto per la corte celeste e i lecchini del palazzo


  • Contribuente

    Ci sarà un aumento di stipendio per i sciuscià di corte?


  • Banana in c...o

    Parlare…parlare di chi poi? Del niente, mentre Manfredonia muore stiamo parlando di Riccardi che come direbbe Crozza per bocca di De Luca ” Riccarduncolo , uomo, pesce oppure altro?” Ma chi se ne frega se Riccardi va a fare il Presidente dell’ASI a me interessa la mia città, una città che non merita la situazione in cui sta. La colpa? Non solo di Riccardi o di Campo, Leone, Gatta e chi più ne ha più ne metta ma soprattutto nostra, del nostro servilismo della nostra noncuranza e, non ultimo e principale, della nostra stupidaggine. Loro, i nostri grandi rappresentanti, ci hanno utilizzato per raggiungere i propri scopi ed ancora oggi beneficiano della fiducia che gli abbiamo dato. Potevano fare grande questa città ma la politica è fatta di compromessi ed allora, quando la cosa non era conveniente ci hanno tradito per i loro profitti. Al signor Scarlatella, che non ho l’onore di conoscere personalmente, vorrei fare una banale domanda ovvero se crede veramente a quello che ha scritto? Davvero crede che a Manfredonia, ma anche in tutto il nostro Paese, si possa applicare una politica d’opposizione costruttiva dove le proposte delle minoranze vengano considerate? Egregio Scarlatella io non so se le lo è oppure lo fa premetto che dei cinque stelle non me ne frega nulla perché sono divenuto apolitico per non avere più i forti e frequenti mal di stomaco che mi portavano al vomito. Da quando Re Riccardi e la sua corte ha considerato proposte altrui? Mi permetta di criticare la sua risposta a Simone con cui segnala una pagina web in cui si evidenzia il rinvio a giudizio della Sindaca di Roma, è puerile e denota una scarsa predisposizione al dialogo, ma non si preoccupi anche i nostri politici lo sono, loro querelano quelli che provano a dialogare; inoltre, se dovessimo parlare di tutti i politici che sono indagati o rinviati a giudizio e condannati in primo e secondo grado, l’aula del parlamento, del senato e giù a scendere diverrebbero semi vuote, noi un esempio importante lo abbiamo in casa ma si sa chi è amico del re della foresta non deve temere nulla. Viva l’Italia….viva la Repubblica…..poveri noi.


  • Alchimista

    La Parabola di Re Angelo.. Sicuramente abile politico e comunicatore prendo lezioni da chi è stato il Maestro della Politica post Craxi il Cavaliere Berlusconi. Devo farmi conoscere, quale il modo migliore, una squadra di calcio. Una cordata di imprenditori a cui viene promessa la Mecca di Manfredonia con il Re Angelo a tirare le fila. Un pozzo senza fondo di voti e di debiti. Primo mandato si adopera per far qualcosa sulla scia di quello che avevano già costruito i suoi predecessori e vivendo dell’onda lunga dei contratti d”aria e la costruzione dei comparti. Da qui facile promettere mari e monti a tutti, tanto pagava Pantalone. Poi il secondo mandato con la guerra alle primarie contro Prencipe.. con l’aiuto di tutti e tutto vince le primarie. Convinto che sia un trampolino per uscire dai confini di Manfredonia per altri lidi ben più prestigiosi. Forse il Pd lo scarica, pur con il suo bacino di voti, si capisce bene che viene scaricato dai poteri forti del Pd allora deve sceglierai una via alternativa alla politica. La trova, ora deve trovare solo un motivo una scusa per abbandonare la CONCORDIA. Un consiglio a Cristiano e forze d’opposuzione. Lasciate che il PD continui a governare così da assumersi l’onere di pagare per quello che il Sindaco a fatto in questi anni. Troppo facile abbandonare la CONCORDIA ed aspettare che qualcuno la riporti a galla.
    Per tutti quelli che hanno voglia di replicare, di offendermi lo facciano pure, ma pure nelle offese sarebbe bello mettere per iscritto qualcosa di concreto che il Re Angelo ha fatto in questi anni, qualcosa che ha portato ad un miglioramento della nostra città.


  • Giuseppe

    Voglio fare solo un commento non sono a favore di Riccardi e ne la mia preferenza e’ andata a lui, comunque lui per andare a palazzo San Domenico il biglietto gli e’ stato dato dagli elettori di Manfredonia


  • leleorazi

    Grande alchimista….non c’è due senza tre…dopo il Manfredonia Calcio, il Comune di Manfredonia, ora tocca all’Asi…

  • Il bello viene ora.. Andiamo a buttare


  • Lino

    Complimenti davvero. Comunicato completo ed esaustivo.
    Solo che vorrei precisare che, contrariamente a quanto da voi riportato, a Riccardi non potra’ essere corrisposta alcuna retribuzione per questo nuovo incarico all’ASI. La legge lo vieta espressamente e anche la Corte dei Conti, intervenuta sulla questione piu’ volte, lo ha precisato. Vige ormai dal 2010 il famoso DIVIETO DEL CUMULO DELLE INDENNITA’. Riccardi in quanto gia’ titolare di carica elettiva non puo’ cumulare all’indennita’ percepita da sindaco nessun altra indennita’. Per di piu’ un’altra norma prescrive espressamente che gli eletti chiamati a rappresentare i propri enti in organi colleggiali di altri enti pubblici, lo facciano a titolo ONORIFICO!!! Mi meraviglio che non lo sappiate. Pertanto vi chiedo di vigilare affinche’ Riccardi non violi questo divieto. In caso contrario infatti Riccardi sarebbe doppiamente responsabile: sia di danno erariale nei confronti del consorzio Asi e sia nei confronti del comune di Manfredonia perche’ in quanto sindaco di un comune socio del consorzio non avrebbe vigilato ne’ impedito che cio’ accadesse.

    http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_16579.asp
    Mi raccomando vigilate e nel caso di violazioni non esitate a denunciare eventuali violazioni alla Corte dei Conti.


  • @LINO

    Infatti l’obiettivo di Riccardi, che è l’unico ad aver realizzato che tra pochi mesi il comune verrà commissario, non è quello del doppio compenso, ma di essersene già assicurato uno per quando l’amministrazione cadrà.


  • Micaela

    http://retenews24.it/esclusiva-cantone-azzera-lasi-di-napoli-ecco-il-documento/

    Qualche tempo fa Cantone ha azzerato l’intero consiglio di amministrazione dell’Asi di Napoli perche’ l’assemblea aveva eletto un sindaco come presidente e quindi uno che era incompatibile. Adesso cosa succedera’ all’Asi di Foggia? Verra’ azzerato anch’esso???
    Mi sa tanto che il 2018 sara’ l’anno orribilus per Riccardi. Mi domando se qualcuno gli ha voluto tirare un colpo basso, tipo qualche suo amico di partito che per fargli rinunciare a qualsiasi velleita’ parlamentari gli ha promesso la nomina all’Asi come contropartita per la sua rinuncia pur sapendo che Cantone poi lo avrebbe dichiarato incompatibile. Mi sa che Riccardi e’ la seconda volta che viene gabbato! Prima gli hanno fatto credere che sarebbe diventato vicepresidente della provincia e adesso gli hanno fatto credere che sara’ presidente dell’Asi. Intanto il suo amico onorevole per il momento e’ riuscito a toglierselo davanti e scaduti i termini Riccardi non potra’ candidarsi piu’ al Parlamento in nessun partito. Sarebbero cosi’ gia’ due le volte che M e P lo avrebbero preso in giro. Come quando mandarono Riccardi a fare il sindaco, facendogli rinunciare al secondo mandato alla regione, e Ognissanti a Bari al suo posto. L’importante fu che nessuno intralciasse la strada di Michele verso Roma. E Riccardi ci casco’ allora come oggi. Evidentemente non e’ poi cosi’ furbo come si crede… Ah Ah Ah


  • Zorro

    Concordo con Scarlatella,ci si é svegliati troppo tardi a fare un comunicato,a fatto compiuto, a che serve potevate pure fare a meno,,i cittadini devono essere informati prima di ciò che avverrà in futuro,si sapeva di sta storia ci siamo adagiati.


  • Boris Spassky

    Il commento di Lino non fa che confermare i sospetti che Riccardi, molto presto, abbandonerà la “nave che affonda” come scritto nel comunicato. Lui ha trovato la sua isola felice, la ciurma se non abbandonerà la nave prima di lui, giocando d’anticipo, affonderà prendendosi anche gli improperi dei cittadini.

  • (CAMPO,RICCARDI,BORDO) Fallimenti : Contratto d’area, urbanizzazioni, mercato ittico, holding, dissesto, la distribuzione del gas, ecc.ecc, sciagurati !!!!!


  • rastill

    Io voglio D’Ambrosio.
    Se no’ aggje pars skitt timp.
    Scaratelli D’Ambrosio e bast!
    Ma le stem pazziann!


  • ANNO XVII ERA BORICA

    Il crepuscolo dei semidei locali. Il loro destino è tracciato è sara certificato dal prossimo voto politico. In fondo mi pare un discorso naturale, gli ex giovanottoni agli albori del 2000 erano magri, slanciati e con capigliature più folte. Ora sono paffuttelli, quasi calvi e con vitalizio assicurato e meritato (??) visto che si vantano di aver portato civiltà e progresso a Manfredonia (??)


  • Gino

    Non preoccupatevi,la lettera e’ gia pronta e firmata,abbiate un po’ di pazienza.


  • cittadino

    Qualcuno schierato del PD ha fatto riferimento all’aspetto fisico del consiglieri del m5s (non vedo alcuna particolarità….), ma a parte tale ridicolo riferimento, mi vengono in mente le osservazionibfatte da un certo partito, all’epoca molto noto, che attaccava un giudice “scomodi” per il colore dei suoi calzini. Fin quando si svolgeranno tali discorsi “politici” l’Italia in generale non potrà v che regredire.


  • Che paese

    Ma preoccupatevi di Manfredonia. rosiconii!!!! invece di pensare dell’incarico ASI pensate a tutti coloro che siedono a Palazzo San Domenico che vanno a scaldare le sedie,controllate i vostri eletti che facciano il loro,controllate che aprano bocca in Consiglio Comunale.
    Dovreste essere contenti che un sipontino sieda alla Presidenza dell’ASI ,invece state solo a rosicare e denigrare.Siete Vergognosi.


  • Io non capisco nientte

    Però che bello:
    1) S.S. Manfredonia Calcio … e sappiamo come è finito
    2) Comune di Manfredonia … e sappiamo come è ridotto

    Ora tocca all’ASI… le prospettive sono allettanti!


  • guido piano

    certo criticare i ragazzi dei 5stelle ci vuole coraggio(oppure vergogna) parlate di roma ma avete visto com’era ridotta? torino? come adesso comincia ad essere un paese
    livorno dopo 50 di pd era come manfredonia. adesso chi governa livorno? andate a vedere come si è ripresa livorno dal baratro.attaccate attaccate…….poi vi attacchere al trammmm… 5STELLE SEMPRE


  • elettore indignato

    Io voterò 5 stelle perche i giudici sono di sinistra e se vincono i 5 stelle devono uscire tutti gli imbrogli fuori e ladri e corroti devono stare in galera e non in mezzo a noi.


  • cittadino

    A quanto pare i PDuisti vivono in case le cui pareti sono ricoperte di specchi….. si esercitano all’inutile tentativo di arrampicarsi…. ma poiché le prese sono inconsistenti cadono sempre più in basso….. se notate non hanno più argomenti e pur di dire qualcosa attaccano su fatti personali non attinenti assolutamente ai discorsi che si sono instaurati….. semplicemente puerili.


  • Giorgio

    E bravo all’ -, è passato da un commento a tre commenti nello stesso articolo. Impressionante IDIOZIA nei suoi commenti. Ciao cittadino o Svolta come meglio piace chiamarti.

  • Nel PD di c’è ne sono a zfunnnnn di indagati altro che la Raggi .Aggionateviiiiiiii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This