FoggiaLucera
Tutto si è consumato dopo una delibera del 29 luglio 2016 che predisponeva una forma di “prelievo forzato” sulla remunerazione del dipendente denunciante

Tutolo e la sua Giunta indagati per abuso d’ufficio

"La somma che sarebbe in discussione sarebbe pari a 21mila euro, per una durata di sei anni, fino al 2022, che a detta dello stesso Comune sarebbero soldi non spettanti al dipendente, un funzionario per essere precisi"


Di:

Lucera. Una denuncia penale di un dipendente comunale, depositata a dicembre scorso, è bastata per far indagare dalla magistratura ordinaria il Sindaco di Lucera, Antonio Tutolo, e la Giunta del comune federiciano. Il reato ipotizzato è quello di abuso d’ufficio. Tutto si è consumato dopo una delibera del 29 luglio 2016 che predisponeva una forma di “prelievo forzato” sulla remunerazione del dipendente denunciante.

La somma che sarebbe in discussione sarebbe pari a 21mila euro, per una durata di sei anni, fino al 2022, che a detta dello stesso Comune sarebbero soldi non spettanti al dipendente, un funzionario per essere precisi. Ma nella vicenda vi sarebbero incredibili divergenze tra la magistratura ordinaria e la Corte dei Conti, poiché le due decisioni confliggerebbero tra loro. Difatti, secondo quanto ci è stato possibile sapere il Comune avrebbe proseguito l’azione di recupero tralasciando quella della magistratura. Il Sindaco Tutolo, tuttavia, si ritiene sereno su tal scelta, mettendosi a disposizione dei magistrati. Ciò a ragion veduta poiché la stessa magistratura aveva chiesto al Comune il rientro di cassa di quelle somme. Il tutto verrà confermato in una prossima conferenza stampa che lo stesso Tutolo indirà e parlerà. «Si tratta di un caso paradossale» il commento finale del Sindaco.

(A cura di Nico Baratta,Foggia

Tutolo e la sua Giunta indagati per abuso d’ufficio ultima modifica: 2017-09-28T16:49:39+00:00 da Nico Baratta



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This