Cronaca

Passaggi a livello Fs:Vendola Giannini Emiliano presentano progetti eliminazione


Di:

L'assessore regionale G.Minervini (st@)

Bari – IL presidente Vendola, il sindaco di Bari Michele Emiliano, l’assessore regionale ai Trasporti e Infrastrutture Giovanni Giannini, il deputato e delegato del sindaco per il traffico Antonio Decaro, con il responsabile di Fs-Rfi Roberto Pagone, hanno presentato oggi le idee progettuali per l’eliminazione e la messa in sicurezza dei passaggi a livello nella zona nord di Bari, tra Santo Spirito e il canale Lamasinata. L’intesa che è stata presentata oggi prevede l’eliminazione di numerosi passaggi a livello sulla linea Adriatica, che si candida a diventare una importante dorsale merci-passeggeri ad alta capacità.

“Si tratta – ha spiegato l’assessore Giannini – di interventi temporanei di messa in sicurezza perché l’obiettivo finale è l’interramento della linea. Ma con l’intervento progettuale di Rfi abbiamo studiato misure per mettere in sicurezza gli impianti ed evitare ulteriori eventi luttuosi. Il piano riguarda l’eliminazione di 46 passaggi a livello su tutta l’Adriatica da Bologna: 40 di essi sono in Puglia da Barletta a Lecce: è una situazione delicata visto l’attraversamento di zone densamente abitate con abitazioni vicine alla ferrovia. Questi interventi – quelli per Bari – si possono realizzare entro il 2018 con una spesa di 20-25 milioni, contro i 700 necessari e da reperire per l’interramento. Entro il 2016 invece potrebbero essere soppressi gli altri passaggi a livello non nella città di Bari. A Palese- S.Spirito fino a Lamasinata saranno realizzati sottopassi e sovrappassi innovativi e luminosi. I cittadini e i comitati locali saranno ascoltati e consultati prima della realizzazione e dei progetti definitivi”.

Redazione Stato

Passaggi a livello Fs:Vendola Giannini Emiliano presentano progetti eliminazione ultima modifica: 2013-10-28T22:40:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This