Manfredonia
"Non potevo rifiutare o tentennare perché Manfredonia è una piazza importante"

Manfredonia calcio, Catalano si presenta “Questa chiamata è un motivo di vanto”

"Il gruppo ha determinati valori e certezze importanti che però bisogna confermare sul campo"

Di:

Manfredonia. Giornata di presentazioni in casa del Manfredonia. Dopo la prima seduta diretta da Raimondo Catalano, il neo tecnico dei sipontini si è presentato a stampa e tifosi. “Questa chiamata è per me un motivo di vanto. Ho subito detto sì, innanzitutto perché dopo la mia parentesi da giocatore, con la società non ho mai dissolto i rapporti. Non potevo infatti rifiutare o tentennare perché Manfredonia è una piazza importante, ha un passato prestigioso e quindi ritengo che sia doveroso rispettare questa tradizione, credetemi, non sono le solite frasi di rito, dette da chi si presenta per la prima volta. Inoltre, ritengo che qui ci siano le possibilità di fare bene perché il progetto tecnico è valido e quindi posso aggiungere del mio”. E ancora. “Ho un’idea generale sulla squadra, c’è gente che non la scopro certamente adesso.

Il gruppo ha determinati valori e certezze importanti che però bisogna confermare sul campo. Adesso, però, dopo questa improvvisa svolta per il momento bisogna essere solo pratici: prendiamoci questi tre punti, poi penseremo gradualmente a tutti gli altri aspetti sempre tenendo presente un concetto: il risultato pieno è l’unico obiettivo che conta nel calcio. Ho tre giorni di tempo per verificare e decidere, però vorrei far passare un principio: nel calcio conta quello che si fa dal momento in cui inizia un nuovo ciclo, non conta il passato e pertanto tutti adesso stanno sulla stessa linea. Sta insomma ai ragazzi, dimostrare il valore individuale di ognuno di essi e poi alla fine sarà il sottoscritto a tirare le somme”. Domani mattina (stamani per chi legge,ndr) il gruppo tornerà ad allenarsi, la sagoma del Picerno è alle porte.

Ufficio Stampa Manfredonia Calcio srl



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Manfredoniano indignato

    Piuttosto che assistere ad un vostra partita mi arruolo nella Legione Straniera!
    Mercenari siete riusciti persino a rovina il calcio che seguivo a Manfredonia sin da bambino! Non velo perdonerò mai -!


  • kikko

    Catalano tu non hai colpe, ma fin quando questa squadra sarà presieduta da Sdanga e sarà gestita da Di Toro il Miramare non mi vedrà più!


  • kikko

    Ah proposito conferenza stampa: unico, diciamo, giornalista presente era Dino La Torre; poi l’opinionista pro-Vadaca e si è intravisto il “vogliamo Vadacca senza se e senza ma”. Ma la dignità dove è finita? Sala con una decina di ragazzini ! Ci fate fare brutta figura pure con il nuovo mister.


  • L'Oracolo

    Giornalisti a Manfredonia non c’è ne sono.


  • Disgustato

    MA che dici oracolo , abbiamo il grande pennivendolo a gettoni. Faverevolissimo su Energas.


  • IL GRANDISSIMO INCUBO DEL MOSTRO DI SAN SPIRITICCHIO


  • Indignato

    Siete soltanto mercenari!!!!

  • Antonio pensa a consegnare le case alle persone. Hai trasformato il sogno delle persone, quello di avere una casa, in un incubo: Vergognati!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati