ManfredoniaMonte S. Angelo
Già gravato da precedenti di polizia in materia di armi

Monte S.Angelo. Detonatori esplosivi in una credenza, obbligo dimora per 68enne

Dopo la convalida dell'arresto, l’uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari


Di:

Foggia. “Questa mattina si è svolta l’udienza di convalida davanti al GIP, il quale ha accolto le osservazioni fornite, predisponendo con immediatezza il rilascio del mio assistito con obbligo di dimora. Pertanto l’uomo da oggi non è più in stato di arresto. L’obbligo di dimora è circoscritto in quello del comune di residenza. Pertanto Fidanza non può lasciare Monte Sant’Angelo. Giusto per esser precisi; l’esplosivo rinvenuto nella sua azienda agricola apparteneva ai suoi genitori da oltre 50 – 60 anni. Materiale con detonatori di marca non più in produzione da tempo. Anche per questo particolare, oltre alla fattiva collaborazione fornita dall’indagato, il GIP ha accolto la mia istanza”.

E’ quanto ha scritto l’avvocato Michele Ferosi del Foro di Foggia.

Come ricordato, l’uomo è stato arrestato ieri dai Carabinieri della Compagnia di Manfredonia, nello specifico quelli della Stazione Carabinieri di Monte Sant’Angelo, supportati dai militari degli Squadroni Eliportati Cacciatori Carabinieri di “Calabria” e “Sicilia” di stanza sul Gargano, per detenzione illegale di 122 detonatori esplosivi, rinvenuti occultati all’interno di una credenza nella masseria di sua proprietà, in località Portella.

Nel corso di attività di perquisizione e rastrellamento in atto sul territorio garganico a seguito dei recenti episodi criminali, avuta cognizione che l’uomo potesse detenere materiale illecito nel proprio casolare rurale, si è proceduto ad un’attenta perquisizione di quello, come anche di altri casolari, rinvenendo, all’interno di un vano destinato a dispensa e ricovero attrezzi, confuse tra varie scatole di prodotti alimentari e vasetti di vario genere, due scatole metalliche contenenti 122 detonatori all’azotidrato di piombo.

Intervenuto sul posto del Nucleo Artificieri del Comando Provinciale di Bari; gli stessi hanno effettuato i propri accertamenti tecnici, dai quali è emerso con chiarezza che i suddetti 122 oggetti cilindrici erano da considerarsi detonatori apparteneti alla III Categoria degli esplosivi, trattandosi quindi di artifizi esplosivi primari che non possono essere commercializzati o detenuti senza le previste autorizzazioni di Pubblica Sicurezza.

In considerazione della gravità del fatto, della situazione di flagranza e della personalità del soggetto, già gravato da precedenti di polizia in materia di armi, l’uomo è stato condoto negli uffici della Stazione di Monte Sant’Angelo, con conseguente dichiarazione in stato di arresto.

Redazione StatoQuotidiano.it

Monte S.Angelo. Detonatori esplosivi in una credenza, obbligo dimora per 68enne ultima modifica: 2017-10-28T11:33:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi