Manfredonia
"Non è forse questa un’incompatibilità quantomeno morale?"

Nomina La Torre all’ASE, “La novità è che non c’è niente di nuovo”

"Non è forse questa un’incompatibilità quantomeno morale?sappiamo bene che in questo periodo la morale è la politica fanno percorsi diversi"


Di:

Manfredonia, 28 ottobre 2017. ”Franco La Torre è il nuovo a.u. Dell’a.s.e. S.p.a. Mi astengo da considerazioni di natura personale e professionale. dal punto di vista politico invece potremmo scrivere un romanzo. Innanzitutto Angelo Riccardi ha estromesso il vecchio a.u. Perché era venuto meno il rapporto fiduciario. ebbene, possiamo affermare con certezza che dal punto di vista politico il rapporto fiduciario tra Angelo Riccardi e Franco La Torre non è mai stato buono, anzi nei periodi migliori è stato di grande conflittualità. Il vecchio A.u è stato nominato in quota A.P..

Ora dobbiamo supporre che Franco La Torre sia in quota PD ma il neo segretario del P.D. è d’accordo?

Quindi, sempre dal punto di vista politico questa amministrazione è un monocolore P.D ? Perché i compagni di strada di Manfredonia 2020 sono tutti all’opposizione! dal punto di vista della missione dell’ A.S.E. cosa cambia? Niente! perché la qualità del servizio rimane sempre pessima, perché quell’azienda allo sbando non sarà mai efficiente se non si assume immediatamente un nuovo D.G. Capace,energico e fuori dalle beghe politiche. Invece no, si sistemano faccende interne al P.D senza pensare alla città. dulcis in fundo sappiamo bene che Franco La Torre è stato, forse lo è ancora, l’avvocato di fiducia in parecchie controversie di dipendenti A.S.E nella doppia veste di consiglieri comunali e altissimi funzionari A.S.E..

Non è forse questa un’incompatibilità quantomeno morale? Sappiamo bene che in questo periodo la morale è la politica fanno percorsi diversi. Mi aspettavo da Angelo un colpo d’ala evidentemente questa scelta sicuramente non di lungo respiro serve per temporeggiare in attesa di nuovi equilibri. Avrei preferito un Angelo decisionista, La situazione di degrado lo impone, non un nuovo Quinto Fabio Massimo (il temporeggiatore) . Auguri Manfredonia”.

(A cura di Giovanni Caratù, “Manfredonia che funziona” 28.10.2017)

Nomina La Torre all’ASE, “La novità è che non c’è niente di nuovo” ultima modifica: 2017-10-28T21:09:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Army

    Solite facce che si dividono tutto! Quanto é squallido! Alla redazione dico di nn riportare queste notizie xché rovinate l’esistenza di chi ha i figli sparsi x l’Italia alla ricerca di lavoro.


  • ilproletario

    Il Sindaco ha agito come avrei fatto io stesso: con lo stato in cui si trova l’azienda, avrei messo a capo il mio peggior nemico!
    Fatto fuori da solo in pochi mesi!


  • cittadino

    Condivido l’analisi politico/morale, in quanto al “temporeggiatore” userei in altro aggettivo che finisce anche esso con la desinenza “d…..tore”, di Manfredonia e “c……tore” di se stesso.


  • Indignato

    Solo il Generale Marasco sarebbe riuscito a risollevare le sorti della irrecuperabile ASE


  • Saverio

    tanti commenti di incoraggiamento…… complimenti andiamo sempre più avanti a manfredonia……. Non tutti si sarebbero presa quest a responsabilità in un periodo non buono dell ase e con la il paese pieno di immondizia tanti auguri al signo la torre le auguro un buon lavoro….

  • CONTINUATE A CHIAMARLO MATTEO….LUI SA’ COSA VUOL OTTENERE…METTERVI TUTTI DAVANTI ALL’EVIDENZA DELLA CITTÀ’…CHE VI USA E VI SCARICA A SUO PIACIMENTO…ALTRO CHE….SOLO PER UNA POLTRONA…OLTRETUTTO….MOLTO SCOMODA!!!


  • Sipontino deluso

    IO AVREI NOMINATO IL GENERALE MARASCO, quale assessore all’mbiente oppure in alternativa direttore del Ase. Cribbio abbiamo a Manfredonia la fortuna di avere in servizio attivo un altissimo ufficiale appassionato per la sua città e preparato in materia di ambiente. Un peccato imperdonabile non vederlo impiegato operativamente in settori in grave crisi o delicati come quelli di cui sopra.


  • e l'Italia

    io spero che stiate scherzando su Marasco……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi