Cronaca

Taranto, Vendola, Florido e Stefàno incontrano dirigenti Eni


Di:

Il cielo di Taranto (dorsogna.blogspot.com)

Bari – IL Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, il Presidente della Provincia di Taranto Gianni Florido e il sindaco della città di Taranto Ezio Stefàno hanno incontrato questo pomeriggio gli amministratori dell’Eni e con loro hanno discusso dei progetti di investimento relativamente alla centrale termoelettrica a servizio della raffinera di Taranto.

In particolare, Regione, Provincia e Comune, atteso l’interesse ad ambientalizzare tutti gli impianti che producono problemi di impatto dal punto di vista dell’inquinamento e manifestata la volontà di mantenere gli apparati produttivi esistenti nell’ottica della difesa dei livelli occupazionali, hanno chiesto a Eni di presentare un nuovo progetto fortemente ridimensionato per quanto riguarda la potenza installata, affinchè la centrale a olio combustibile possa essere riconvertita in centrale a turbo gas, abbattendo così drasticamente tutti gli inquinanti senza nessun sostanziale aggravio delle emissioni di Co2 nell’atmosfera.

Gli amministratori dell’Eni hanno preso atto della richiesta unanime delle istituzioni; hanno precisato che ogni possibile ridimensionamento del progetto determina una riduzione dei massimi livelli di competitività e affidabilità, in un settore aggredito dalla crisi quale quello della raffinazione; si sono riservati di verificare la compatibilità tecnica di quanto richiesto dagli Enti in un’ottica di ambientalizzazione degli impianti e di stabilizzazione della realtà produttiva.

Redazione Stato

Taranto, Vendola, Florido e Stefàno incontrano dirigenti Eni ultima modifica: 2011-11-28T18:40:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi