Manfredonia

Tutti i bandi del GALDaunofantino a Zapponeta


Di:

Il neo direttore tecnico del Gal Daunofantino Nicola Maria Trombetta (archivio, precedente carica da sindaco di Carpino)

Zapponeta – “FINANZIAMENTI per agriturismi, aziende agricole, e poi masserie didattiche e fattorie sociali, e ancora strutture di piccola ricettività nell’ambito dei servizi turistici rurali”. Questo il tema del convegno tenutosi il 26 novembre scorso nel centro sociale di Zapponeta, a cui hanno partecipato il Sindaco, Domenico Rizzi, il consigliere comunale, con delega all’agricoltura, Michele Proce, e tutto il gruppo consiliare “Giovani e futuro”. I convegni interesseranno anche gli altri comuni del GAL, ovvero Manfredonia, Margherita Di Savoia, Trinitapoli e San Ferdinando Di Puglia.

“Ce la metteremo tutta per sfruttare i fondi che ci sono stati messi a disposizione dalla Comunità Europea, e sarà nostra soddisfazione spenderli tutti. Sappiamo che il risultato sarà dovuto all’informazione che sapremo dare, e perciò chiediamo aiuto affinché ci facciano da portavoce anche i comuni e le associazioni operanti su tutto il territorio interessato”. Così il direttore tecnico del GAL daunofantino, dott. Nicola Maria Trombetta, che, dopo una breve introduzione, ha spiegato in dettaglio in cosa consistono le misure e le azioni che si sono riaperte e che saranno finanziabili fino alla fine di quest’anno.


La misura 311 azione 1 stanzia 730 mila euro complessive per la creazione di agriturismi in contesto aziendale, ed è a disposizione di tutte le aziende agricole rientranti nel territorio del GALDaunofantino. L’azione 2 della misura 311 mette, invece, a disposizione 200 mila euro complessive per la realizzazione di masserie didattiche, e quindi di servizi educativi e didattici alla popolazione, in sinergia con il sistema nazionale di formazione.

L’azione 3 della medesima misura ha 100 mila euro a disposizione per investimenti funzionali alla fornitura di servizi socio sanitari a vantaggio delle fasce deboli della popolazione, per la realizzazione di fattorie sociali. “Le azioni di questa misura hanno il compito di incentivare l’agricoltura, dando al contadino una chance in più per diversificare la propria attività, che consente, in tempi di crisi, di avere una via d’uscita”, spiega il direttore. Anche se dal pubblico non sembra esserci tanta convinzione perché “questi bandi non sembrano essere accessibili, visto che a Zapponeta ci sono solamente proprietari di piccoli appezzamenti di terra” dicono i vari intervenuti dalla platea. Per ultimo, è stato riaperto il bando del cosiddetto “AFFITTACAMERA” che è previsto nell’azione 5 della misura 313, e che mette a disposizione 105 mila euro complessive per la creazione di strutture di piccola ricettività in abitazioni che abbiano 50 anni o più di vita. “Su questo bando sembrano esserci maggiori chance per il nostro Paese – afferma uno del pubblico – anche se a Zapponeta sulla carta non esiste un centro storico e le case di 50 anni sono davvero poche”.

“Ho chiesto all’ufficio dell’assessorato all’Urbanistica della Regione – interviene sul punto il Sindaco – se, con le caratteristiche che Zapponeta possiede, potesse accedere al bando. “La risposta è stata positiva – assicura il primo cittadino – perché mi hanno spiegato che hanno avuto accesso altri paesi con gli stessi parametri di Zapponeta”. Concludendo, il direttore tecnico dichiara: “Il GAL è un’opportunità ed ha priorità rispetto ad altri nell’accessione ai bandi, perciò chi avesse dei progetti di investimento è buona cosa che si rapporti al GAL, che è a disposizione per superare la paura dell’impasse burocratico, facilitando così l’acceso ai finanziamenti”.


enzoriontino@interfree.it

Tutti i bandi del GALDaunofantino a Zapponeta ultima modifica: 2011-11-28T14:00:09+00:00 da Vincenzo Riontino



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi