Sport
Nella ripresa Allegri si gioca la carta Higuain

Il Genoa asfalta la Juventus

I ragazzi di Juric, che un mese fa si imposero nettamente sull'attuale seconda in classifica, il Milan, si ripetono contro la capolista

Di:

Prestazione super del Genoa che ferma a Marassi la Juventus battendola 3-1. I ragazzi di Juric, che un mese fa si imposero nettamente sull’attuale seconda in classifica, il Milan, si ripetono contro la capolista chiudendo la partita nel primo tempo. Avvio a mille per i grifoni che al 3′, sfruttando un errato intervento di Bonucci, passano in vantaggio con Simeone, l’ultimo a rifinire in gol dopo i tentativi in sequenza di Rigoni e Ocampos respinti da Buffon e Alex Sandro. Passano dieci minuti e Simeone si ripete, insaccando di testa un cross dalla destra di Lazovic. Gli uomini di Juric pressano a tutto campo tenendo altissimo il ritmo della partita, quelli di Allegri, privi della difesa titolare (Barzagli lungodegente, Chiellini in panchina e Bonucci fuori per infortunio poco dopo la terza rete) faticano a contenerli e incassano il terzo gol. L’azione nasce da un calcio d’angolo al 29′, con il tocco sottoporta di Rigoni che finisce sulla traversa e Alex Sandro che sullo slancio porta il pallone dentro la porta, rendendo inutile il successivo tocco di Simeone. Nella ripresa Allegri si gioca la carta Higuain, ma l’infortunio di Dani Alves a cambi terminati complica ulteriormente la rimonta bianconera, che si ferma al gol segnato magistralmente su punizione dallo specialista Pjanic. (fonte: lega serie a)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati