Manfredonia
Nota stampa

Manfredonia, operazioni pattugliamento Guardie Ambientali Civilis con la polizia locale

Di:

Manfredonia. Le Guardie Ecologiche Ambientali della CIVILIS ENGEA, in servizio di pattugliamento ambientale come da protocollo di contrasto all’abbandono dei rifiuti con la Provincia di Foggia, il Comune di Manfredonia e dell’ A.S.E., nelle ultime 48 ore, durante il controllo del territorio in Località Conte di Troia, nel vallone, hanno notato una perdita continua di acqua potabile, dalla conduttura dell’acquedotto pugliese dopo aver segnalato e chiesto l’intervento alla Polizia Locale di Manfredonia e avvisato il Sindaco Angelo Riccardi il quale si prodigava tempestivamente ad avvisare i tecnici per riparare il guasto.

Un’altra perdita d’acqua si è notata all’interno dello stabilimento ex Enichem di Monte Sant’angelo presso l’isola 21, mentre un incendio doloso di canneto, arbusti vari adiacente la ferrovia è stato tempestivamente domato grazie alle guardie CIVILIS e l’intervento dei Vigili del Fuoco di Manfredonia giunti sul posto in viale Degli Eucalipti in Siponto Lido alle spalle della Basilica di Maria SS. di Siponto.

Ultima operazione il ritrovamento di un scooter abbandonato e un cumuli di rifiuti , mini discarica abusiva, abbandoni varii alle spalle di Piazza delle Messi in Manfredonia, chiamato la pattuglia della Polizia Locale intervenuti tempestivamente, stanno provvedendo agli accertamenti e provvedimenti del caso, il Comandante Giuseppe Marasco accompagnato dall’Ispettore Ambientale Volontario Pasquale Grieco, inoltre hanno accertato durante i vari servizi e controllo del territorio giorno per giorno, che le periferie, sono piene di rifiuti di ogni genere, anche un cumulo di fanghi da accertare se sono nocivi, mobili, lavatrici, frigoriferi vecchi, gomme di auto o trattori, di tutto e di più alle spalle del nuovo campo sportivo scaloria area mercatale, le complanari, la strada comunale 13 Pedicagnola, il tratturo Puglia pulito dall’ase e bonificato, ma all’interno pienissimo di ogni scarico abusivo.

Il generale Giuseppe Marasco comandante nazionale del corpo afferma “Viviamo un una località bellissima come Manfredonia ma per colpa di persone ignoranti, non rispettosi dell’Ambiente e del proprio territorio, dobbiamo vedere quotidianamente questo schifo. Chiedo a tutti i cittadini di collaborare e denunciare queste persone che stanno rovinando la nostra bella e amata Manfredonia, chiamate tutte le Autorità denunciate i crimini ambientali, rimarrete anonimi, e avrete la vostra coscienza puliti che avete fatto il vostro dovere e aver contribuito per una migliore Manfredonia”.

Sulla pagina face book del comandante Giuseppe Marasco, i quattro video dei servizi.

Addetto stampa e P.R. CIVILIS.



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Giuseppe Marasco

    Direttore Giuseppe De Filippo, chiedo per legge e correttezza di pubblicare tutti i commenti, seri, costruttivi, e riconducibili all’autore, no falsi profili, false mail, e gente di -…. che si nasconde, questi devono avere il coraggio di confrontarsi faccia a faccia, se sono delle persone, ma poco ci credo, visto il continuo abbandono di rifiuti in ogni luogo e il mancato rispetto del proprio territorio. Spero di essere stato chiaro, per il bene comune e della società civile. Giuseppe Marasco


  • 1988

    Signore Guardie Ecologiche Ambientali della CIVILIS ENGEA
    voglio darvi una dritta, uno scoop, ma non ditelo a nessuno.
    In località Spiriticchio fra un po’ potreste trovare dei bei bomboloni di GPL (Gas di Pretrolio Liquefatti – sono essenzialmente idrocarburi costituiti da molecole contenenti 3 o 4 atomi di carbonio, propano, butano e derivati, con piccole frazioni di idrocarburi costituiti da molecole contenenti 2 o 5 atomi di carbonio, etano, pentano e derivati) da 60 000 mc ovvero 60 milioni di litri.
    Che botto per voi che svolgete servizio di pattugliamento ambientale.
    Vi lascio con lo slogan che potreste usare: 60 mijoni, me cojoni! (elegantissimo ed appropriato)


  • svolta

    Finalmente qualcuno ha letto un mio intervento per tutto il degrado che stava a ridosso delal chiesa Sacra Famiglia. Ieri Domenica un signore con scopa, paletta ed alcuni bidoni con ruote ha fatto pulizia di cartacce, erbacce ed immondacce… nell’area parcheggio…. finalmente.
    Però a pensarci bene sicuramente non era dell’ASE l’addetto… quello a stento lavorano i giorni noprmali figurarsi se lavorano la domenica…
    Penso che sarà stato lo stesso Don Michele, che esasperato delle continue richieste a chi di dovere…. ha dato una regalia ad un buon padre di famiglia ed ha fatto un lavoro egregio… che se lo avessero fatto quelli dell’ASE si sarebbero dati una medaglia … tanto l’ordinarietà del servizio.
    Comunque se l’ASE si vuole riscattare c’è ancorat anto da pulire sempre nei pressi ed in particolare, nel parcvo giochi e lungo la scalinata che sta dopo il ponte…. dove in cespugli lungo le fiancate della stessa servono più a nascondere l’immondizia che regna sovrana che non ad abbellire la stessa, tra l’altro rotta in più parti.
    Andare a vedere per crederci…. vigilantes cosa vigilate….. se non riuscite a vedere l’immondizia…. è forse perchè vi da fastidio l’odore……
    Generale Marasco fai un riscontro a quanto descritto…. tu sei bravo anche a fare le foto, forse col tuo fattivo contributo qualche statua ASE … si muoverà.
    Grazie comunque a quanti vorranno


  • Redazione

    Egr. sig. Marasco, ringraziandoLa per le vostre attività e per il vs impegno, come sempre e come per tutti, eviteremo denigrazioni derivanti da terzi. Grazie, buon lavoro. Segreteria Stato Quotidiano.it


  • Manfredonia = Gibuti + Calcutta

    Una citta’ incivile e non per i rifiuti. Comunque bravi!


  • Manfredonia = Gibuti + Calcutta

    Una citta’ incivile e non solo per i rifiuti. Comunque bravi!


  • Realman

    ………HO SEGNALATO PIU’ VOLTE ANCHE CON FOTO, L’ABBANDONO DI RIFIUTI COMPRESI ETERNIT E PLASTICA NELLA ZONA PROSSIMA ALLA SEDE DELL’ASE NELLA ZONA INUSTRIALE D46 DA PIU’ DI UN ANNO, MA NESSUNO E’ MAI INTERVENUTO….ALTRO CHE SEGNALATE E RIMARRETE ANONIMI CON LA COSCIENZA PULITA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati