CerignolaManfredonia
"Da oltre 10 anni, vivono in condizioni ben oltre l'emergenza centinaia di lavoratori bulgari stagionali"

Marmo “L’inferno di Dante? E’ a Borgo Tressanti”

“Il Governo regionale – conclude Marmo – non perda dunque altro tempo e si accerti della scandalosa situazione di vivibilità presente nel campo"

Di:

Bari. “Ci voleva il minuzioso reportage di una notissima trasmissione televisiva, diffusa di recente in tutto il Paese, per far conoscere all’intera nazione un’ulteriore vergogna della nostra Regione: Il Ghetto dei Bulgari, a “Borgo Tressanti”, in Capitanata”. Lo sostiene in una nota il Consigliere regionale di Forza Italia, Nino Marmo. “In tale ghetto – sottolinea – da oltre dieci anni, vivono in condizioni ben oltre l’emergenza centinaia di lavoratori bulgari stagionali, con le loro donne ed i loro bambini. Vivono, meglio sopravvivono, costretti in un accampamento del tutto fatiscente, privo di acqua, luce e servizi igienici anche rudimentali, tra colline di rifiuti di ogni genere, immersi nei fumi e gli olezzi più nauseabondi. E sono numerosi i bambini abbandonati a se stessi, senza le vaccinazioni di legge, senza assistenza medica e senza scuola”.

“Ma la vicenda – prosegue Marmo – ha anche del grottesco. Su appello della giornalista della rubrica, l’ente regionale sembrerebbe aver scoperto, come d’incanto, questo ghetto decennale. Uno zelante funzionario regionale, poi, anziché raccapricciarsi della situazione e denunciarla immediatamente alle autorità competenti, si è emendato la coscienza con l’invio di qualche cisterna d’acqua, ottenendone in cambio un’intervista di compiacimento per la generosità manifestata!”. “Tutto questo mentre il comune di Foggia e quello di Manfredonia attendono precisi segnali dalla Prefettura e le istituzioni sanitarie, religiose e sociali della Capitanata fanno a gara per ‘non vedere’, ed ignorare l’esistenza di un’intera comunità abbandonata al suo destino, in condizioni disumane”.

“Il Governo regionale – conclude Marmo – non perda dunque altro tempo e si accerti della scandalosa situazione di vivibilità di Borgo Tressanti a Foggia, che rappresenta una vera e propria emergenza socio- sanitaria. D’intesa con la Prefettura di Foggia e le altre Istituzioni della Daunia, si proceda ad un immediata ricognizione dello stato dei luoghi. E si individui tempestivamente la soluzione più opportuna per la salvaguardia soprattutto di donne e bambini, non ultima lo sgombero coatto dell’accampamento”.



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Sfascio italico

    Renzi va saltellando qui e la a raccontare favole, mentre i terromotiti vivono momenti drammativi, mentre la recente alluvione a causata un miliardo di euro di danni, mentre il Paese affonda, mentre numerosi comuni piccoli si ribellano, mentre il debito sale, l’economia reale ristagna, la disoccupazione aumentanto questo ragazzetto viziato fa facendo la campagna elettorale alle banche, ai petrolieri e ai politici trombati da designare nel suo favoloso senato. L’Italia del favoliere ciarlatano Renzi ormai è il più grande centro di accoglienza scalcinato e disorganizzato del mondo.


  • verità vera

    MA VOLETE CAPIRE CHE QUEL GHETTO E’ DA ANNI ED ORA NE PARLATE..PER IL PUR PARLARE..I FATTI CHE QUELLE PERSONE NON DEVONO ESSERE LA MA ALTROVE NEI LORO PAESI .NON DIMENTICATE DEI MALI AFFARI SE NO’ QUESTI AVREBBERO RECLAMATO ED ALTRO ..LA LORO PROVENIENZA..LA REGOLARITA’..E ..COSA FANNO LA..MA…IL PROPRIETARIO LI FA’ STARE GRATIS..ALTRO CHE SFASCIO ITALICO..ACCUSE GRATUITE E FUORI POSTO..MEDITA…CHI CI GUADAGNA…


  • Antonino

    Sentire Renzi, rallegra e fa dimenticare, i vari problemi che assillano la nostra Nazione.
    Mi ricorda tanto il suo compaesano Benigni, durante il racconto dei ” DIECI COMANDAMENTI “.
    Andrebbero bene, tutti e due, a presentare il festival di Sanremo.


  • mike

    Ribadisco come in altre occasioni, tutto ciò ai politici non importa un fico

    Secco il loro obiettivo è ingrassare le vacche!


  • Fabio Cercio

    Redazione il luogo si trova nel territorio di Manfredonia e Borgo Tressanti e’ frazione di Cerignola. Li e’ contrada paglia di Borgo Mezzanone la preghiamo di comunicarlo a Marmo e se vuole lo accompagno io….


  • Fabio Cercio

    Aaaaa dimenticavo se volete vi accompagno dai cittadini che vivono li vicino che per colpa di quel ghetto non vivono più tra furti di pali teli di serre e puzza di brucio di plastica bruciata tutti i giorni non riescono a vivere in condizioni agevoli ma a questo sig. Marmo non interessa….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati