Foggia
I rossoneri chiudono tra i fischi del proprio pubblico

Nervosismo ed espulsioni, il Foggia impatta

In classifica Agnelli e compagni salgono a quota 30, perdendo la vetta in favore del Lecce, vincente di misura a Taranto

Di:

Foggia. Un pari nervoso, il Foggia perde la vetta. Allo “Zaccheria”, i rossoneri impattano 1-1 con la Casertana, dopo un match in cui sono rimasti anche in nove per le espulsioni di Loiacono e Padovan; le reti che decidono la gara sono firmate da Sainz-Maza e Carlini su rigore.

Mister Stroppa schiera il consueto 4-3-3, con Sainz-Maza e Chiricò a sostenere Sarno, ancora una volta utilizzato come centravanti; Tedesco risponde con un 4-3-1-2 in cui Carlini gioca alle spalle del tandem Orlando – Corado. Partenza a razzo del Foggia, che al 4’ va già vicino al vantaggio, con Sarno che riceve in area, salta un uomo e calcia, ma Ginestra è bravo a deviare in corner; qualche istante più tardi, conclusione dalla lunga distanza di Angelo, nuovamente l’estremo difensore è attento e para. Ancora pericoloso Sarno all’8’, la conclusione dal limite si spegne però a lato di poco. È il preludio al vantaggio rossonero, che arriva al 10’: palla ricevuta da Sainz-Maza sulla trequarti sinistra, lo spagnolo converge e lascia partire un gran tiro che non lascia scampo al non impeccabile Ginestra. Succede di tutto nel primo quarto d’ora: dalla rissa che vede coinvolti Vacca e Pezzella, poi ammoniti, al primo cambio per gli ospiti, con l’ex D’Alterio che lascia il campo per infortunio, sostituito da Lorenzini. Al 25’ prima vera opportunità per gli ospiti, con Corado che impatta di testa su traversone di De Marco, mandando la sfera a lambire il palo alla sinistra di Guarna. Al 38’ rocambolesca azione offensiva ospite: Corado scippa Coletti ed entra in area, servendo il liberissimo Carlini che, quasi sulla linea di porta, spara altissimo la sfera, che termina incredibilmente sul fondo. Si va all’intervallo con il vantaggio rossonero.

In avvio di ripresa meglio la Casertana, che al 50’ guadagna un penalty per fallo di Angelo (ammonito nell’occasione) su Carlini: dal dischetto va lo stesso attaccante dei Falchetti, che spiazza Guarna ed insacca per il momentaneo pari. Al 62’ doccia fredda per i Satanelli, che restano in dieci per un brutto fallo di Loiacono ai danni di Orlando lanciato a rete. Nonostante l’inferiorità numerica, i padroni di casa continuano a spingere, andando vicini al gol al 72’: Rubin si inserisce sulla sinistra e mette al centro un traversone arretrato su cui si avventa Sarno, che calcia però a lato. Ancora pericolosi gli uomini di Stroppa al 73’, quando Agazzi, approfittando di una respinta corta di Ginestra, prova il destro al volo, che però termina alto. La gara si avvia ad un finale nervoso e senza grosse emozioni poi, in pieno recupero, il Foggia resta anche in 9, con Padovan che si rende reo di un colpo a palla lontana ai danni di Rajcic, che gli costa l’espulsione diretta. Al triplice fischio è 1-1, i rossoneri chiudono tra i fischi del proprio pubblico; in classifica Agnelli e compagni salgono a quota 30, perdendo la vetta in favore del Lecce, vincente di misura a Taranto.

TABELLINO
FOGGIA: (4-3-3) Guarna; Angelo, Coletti, Loiacono, Rubin; Agazzi, Vacca, Agnelli (dal 60’ Gerbo); Sainz-Maza, Chiricò (dal 70’ Padovan), Sarno. A disp.: Sanchez, Quinto, Letizia, Sicurella, Dinielli, Riverola, Sansone, Tucci. All.: Stroppa.
CASERTANA: (4-3-1-2) Ginestra; Finizio, D’Alterio (dal 13’ Lorenzini), Rainone, Pezzella; De Marco, Rajcic, Matute; Carlini (dal 76’ Ramos); Corado, Orlando (dal 70’ Giannone). A disp.: Fontanelli, Anacoura, Giorno, De Filippo, Taurino, Ciotola. All.: Tedesco.
Arbitro: sig. Perotti di Legnano.
MARCATORI: 10’ Sainz-Maza (F), 50’ Carlini rig. (C).
AMMONITI: Vacca, Angelo, Rubin (F); Pezzella, Rajcic, De Marco, Corado (C). – ANGOLI: 4-1 per il Foggia. – RECUPERI: 1’ p.t.; 4’ s.t..
NOTE: Espulsi al 62’ Loiacono (F) per fallo di gioco ed al 94’ Padovan (F) per condotta antisportiva.

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

(A cura di Salvatore Fratello, Foggia 28.11.2016)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati