Foggia
Oggi, 29 Febbraio, si è svolta nell'Aula Magna del Dipartimento di Economia l'inaugurazione dell'anno Accademico

Emiliano a Foggia, proteste studenti: servono risorse (FOTO)

Studenti: "È inaccettabile che venga dato risalto all'Università di Foggia soltanto in momenti cerimoniali come questo"

Di:

Foggia. Oggi, 29 Febbraio, si è svolta nell’Aula Magna del Dipartimento di Economia l’inaugurazione dell’anno Accademico alla presenza del Governatore della Regione Puglia Michele Emiliano e del Ministro delle politiche agricole Martina.

“In questa occasione il Dipartimento di Economia e l’area circostante sono stati militarizzati. Abbiamo affisso due striscioni, uno sul Dipartimento di Giurisprudenza e uno sul quello di Economia, entrambi recanti scritto: “RISORSE, NON PASSERELLE, CHI TOCCA LA CULTURA UCCIDE LA CITTÀ ” perché non riteniamo accettabile che i luoghi del Sapere vengano blindati mentre attendiamo risposte sulle istanze avanzate dalla collettività studentesca. “Università,Scuole e luoghi della Formazione, a causa delle riforme calate dall’alto come la Buona Scuola e promesse mai mantenute, come quelle che riguardano il futuro della nostra Biblioteca e dei nostri Musei, stanno diventando sempre più elitari e meno accessibili”- afferma Stefano Infante, coordinatore di UDS Foggia-
Valerio L’Arab, coordinatore di Link Foggia aggiunge: “In poco più di un anno sono stati chiusi corsi di laurea e aumentate le tasse a fronte di nessun servizio. È inaccettabile che venga dato risalto all’Università di Foggia soltanto in momenti cerimoniali come questo.” “Vogliamo risposte, siamo stanchi di aspettare ancora.” concludono gli studenti. E’ quanto indicato in una nota a firma Uds Provincia di Foggia e Link Foggia.

Fotogallery Maizzi

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi