Sport
I bianconeri sono partiti subito all'attacco procurandosi tre palle gol nei primi dieci minuti

La Juventus supera l’Inter e resta in testa

Primato personale di imbattibilità (746') per Buffon

Di:

Roma. La Juventus supera l’Inter 2-0 e riprende la marcia in testa al campionato a suon di vittorie dopo il mezzo passo falso di Bologna. I bianconeri sono partiti subito all’attacco procurandosi tre palle gol nei primi dieci minuti. Subito al 4′ Hernanes dalla distanza lascia partire un violento sinistro che si stampa sulla traversa dopo il decisivo tocco di Handanovic. Passano due minuti e Dybala con un sinistro dentro l’area non trova lo specchio, mentre al 7′ è un errore in disimpegno di Murillo a spalancare la porta a Mandzukic, che non sfrutta l’occasione. Passata la tempesta l’Inter piano piano si mette in ordine e contiene i bianconeri, che comunque tengono il pallino del gioco fino alla fine del tempo, pur senza più impegnare il portiere avversario.

La ripresa si apre con un clamoroso errore di D’Ambrosio che di testa, invece di liberare la propria area su un traversone, mette Bonucci davanti al portiere, ed il difensore bianconero non si fa pregare nel superare Handanovic con un preciso destro al volo. Poco dopo tocca a Dybala sfiorare il palo con un sinistro dal limite. Mancini prova le carte Ljajic (al posto dell’infortunato Medel) e Perisic (per Telles), ma a cinque dal termine arriva invece il raddoppio della Juventus con Morata, in campo da pochi minuti per Dybala, che si procura e trasforma il calcio di rigore che chiude la partita. A risultato acquisito arrivano due tiri in porta dell’Inter, con una punizione da fuori di Ljajic e un tiro di Eder, col portiere bianconero che si disimpegna bene su entrambi mantenendo inviolata la sua porta per l’ottava giornata consecutiva, stabilendo il primato personale di imbattibilità (746′).

La Juventus aumenta a 4 punti il vantaggio sul Napoli, in campo domani sera a Firenze, l’Inter resta al quinto posto perdendo terreno, nel turno, su tutte le dirette concorrenti. (fonte: lega serie a)

VITTORIE IN CHIAVE SALVEZZA PER UDINESE E SAMPDORIA. Vittorie con lo stesso punteggio per Sampdoria e Udinese, che si aggiudicano 2-0 gli scontri diretti contro, rispettivamente, Frosinone ed Hellas Verona.

A Genova i blucerchiati premono da subito alla ricerca della vittoria, cogliendo la traversa con un tiro da fuori di Fernando. Il Frosinone si vede nell’area avversaria intorno alla mezz’ora, quando è però un tocco involontario all’indietro di Correa a costringere Viviano alla difficile deviazione in angolo. Poco prima dell’intervallo arriva il vantaggio dei padroni di casa, grazie a Fernando che chiude in rete di sinistro un triangolo con De Silvestri. La Sampdoria chiude il match al 69′: Cassani crossa dalla destra trovando il colpo di testa di Correa che viene respinto da un difensore, ma sul pallone arriva Quagliarella che deposita alle spalle del portiere colpendo al volo di sinistro. Nel finale Viviano fa buona guardia sul suo palo respingendo un tiro dal limite di Tonev e la Sampdoria può tirare il fiato ritrovando la vittoria che mancava dal derby del 5 gennaio.

A Udine l’Hellas arrivava sapendo di avere un solo risultato a disposizione per alimentare le speranze salvezza. Con la coppia Toni-Pazzini in attacco i gialloblù provano a fare la partita, ma la prima occasione capita a Bruno Fernandes che impegna Gollini nella parata a terra al 22′. Alla mezz’ora padroni di casa in vantaggio con un colpo di testa di Badu, partito in posizione di fuorigioco, su perfetto cross di Di Natale. La reazione dell’Hellas si concretizza in un diagonale di Pazzini respinto da Karnezis. A salire in cattedra è però il capitano dell’Udinese che al 56′ dispenda un altro assist, questa volta per Thereau. Il compagno di reparto, solo in area, si fa respingere il primo tiro da Gollini, ma non fallisce la ribattuta siglando il raddoppio. Nel finale ancora friulani vicino al gol con Danilo che, appostato sul secondo palo, non riesce a deviare in porta. (fonte: lega serie a)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi