LavoroManfredonia
"Con la firma della convenzione sono state assegnate alla Regione Puglia risorse finanziarie pari a 7,8 milioni di euro"

LSU, Leo: “firmata convenzione che assicura i pagamenti per il 2016”

"L’obiettivo finale resta quello di svuotare progressivamente il bacino dei lavoratori socialmente utili"

Di:

Roma. “Con la firma della convenzione sono state assegnate alla Regione Puglia risorse finanziarie pari a 7,8 milioni di euro, che assicurano, per tutto il 2016, la copertura dell’assegno per le attività socialmente utili e dell’assegno al nucleo familiare ai lavoratori socialmente utili”, lo ha comunicato l’assessore all’istruzione, alla formazione e al lavoro Sebastiano Leo, di ritorno da Roma dove nella prima mattinata, presso la sede del Ministero del Lavoro, ha cofirmato con il Ministro Poletti la convenzione LSU 2016.

“In Puglia – ha proseguito l’assessore – secondo l’ultima stima di Italia Lavoro, il bacino dei lavoratori socialmente utili conta 1013 lavoratori. Con la sottoscrizione della convenzione abbiamo assicurato la copertura dei relativi assegni per tutto il 2016 a valere sui 7,8 milioni di euro del Fondo Sociale per Occupazione e Formazione”.

“Tra gli impegni che abbiamo assunto – ha concluso Leo – vi è quello di comunicare al Ministero del Lavoro, con report semestrali, sia il numero degli eventuali posti vacanti nelle dotazioni organiche di tutti gli enti pubblici del territorio pugliese, specie dove non è richiesto titolo di studio superiore alla scuola dell’obbligo, sia il numero dei lavoratori che andranno in pensione durante il 2016. L’obiettivo finale resta quello di svuotare progressivamente il bacino dei lavoratori socialmente utili, allo scopo di attuare la normativa vigente rivolta alla stabile occupazione dei suddetti lavoratori”.

Redazione Stato Quotidiano.it

LSU, Leo: “firmata convenzione che assicura i pagamenti per il 2016” ultima modifica: 2016-02-29T16:42:54+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Foggia, 1 marzo 2016
    LSU: L’Ugl Foggia apprende con piacere la notizia sulla convenzione che assicura i pagamenti per tutto il 2016.
    Gabriele Taranto(Ugl): ‘Auspichiamo tempi brevi nella conclusione dell’iter previsto dalla normativa vigente, e che anche il territorio provinciale di Foggia possa beneficiare della copertura dell’assegno destinato per la stabilizzazione dei 1013 LSU pugliesi’
    COMUNICATO STAMPA UGL FOGGIA
    La Segreteria provinciale dell’Ugl Foggia apprende con piacere la notizia relativa alla sottoscrizione da parte del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, e dell’assessore al lavoro della Regione Puglia, Sebastiano Leo, della convenzione che garantisce, nell’annualità 2016, il pagamento degli assegni a 1.013 lavoratori socialmente utili (LSU) a carico del Fondo Sociale per Occupazione e Formazione, utilizzati nel territorio regionale prevalentemente presso enti pubblici.
    “Auspichiamo tempi brevi nella conclusione dell’iter previsto dalla normativa vigente, e che anche il territorio provinciale di Foggia possa beneficiare della copertura dell’assegno destinato per la stabilizzazione dei 1013 LSU pugliesi”. Lo dichiara Gabriele Taranto, Segretario provinciale dell’Ugl Foggia all’indomani dello stanziamento di 7,8 milioni di euro destinati alla Regione Puglia. Fondi previsti nella convenzione firmata a Roma il 29 febbraio scorso.
    Per il sindacalista però “ va ricordato che fino ad un anno fa lo stesso fondo venne predisposto dall’allora Assessore al lavoro a garanzia del mantenimento di livelli occupazionali 1100 LSU. Se fosse confermato il dato dei 1013 LSU reso noto a mezzo stampa dalla Regione Puglia – sottolinea il Segretario – potrebbero non essere garantiti i livelli occupazionali per 87 LSU, ovvero il 7,9% in meno a fronte di uno stanziamento finanziario che passa da 8 a 7,8 milioni di euro, con una perdita di risorse di circa il 2,5%”.
    “Seguiremo con molta attenzione l’evolversi dell’intero iter previsto dalla Legge, e le ricadute occupazionali previste per la Provincia di Foggia. Vale la pena ricordare – continua Taranto – che con avviso ministeriale del 22 gennaio scorso, alcuni Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti sono stati ammessi al finanziamento per la stabilizzazione di LSU , purché presentino domanda di erogazione del contributo per l’annualità 2016, entro il 30 giugno. Proprio in quella occasione – evidenzia – abbiamo evidenziato l’assenza di comuni del nostro territorio all’interno dei Decreti individuati dal Ministero e di una spesa nazionale autorizzata di 50 milioni a titolo di compartecipazione dello Stato. Solleciteremo la Provincia ad un intervento risolutivo per gli LSU – conclude – e che si faccia chiarezza sul mantenimento dei livelli occupazionali di questo comparto”.
    Gabriele Taranto, Segretario provinciale Ugl Foggia

    Sitografia – 1) Nota Gennaio 2015: http://www.regione.puglia.it/?page=pressregione&opz=display&id=18597 ; 2) Nota Gennaio 2016: http://www.lavoro.gov.it/AreaLavoro/AmmortizzatoriSociali/Lavori_Utili/Pages/default.aspx ; 3) Nota Febbraio 2016: http://www.regione.puglia.it/?page=pressregione#

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi