FoggiaSport
Terzino destro che in maglia rossonera conquistò ben due promozioni, dalla C alla A

Foggia, addio List: da tempo malato di SLA

"Schivo e riservato, se n’è andato in silenzio e senza clamori così come era stato in vita"

Di:

Foggia. Se ne va un pezzo di storia del Foggia Calcio. Ieri mattina si è infatti spento, a soli 53 anni, Paolo List, terzino destro che in maglia rossonera conquistò ben due promozioni, dalla C alla A, categoria che però non conobbe mai in prima persona, e visse la parte iniziale dell’età aurea del calcio foggiano, quella “Zemanlandia” che portò i Satanelli alla ribalta nazionale. Nato a Casalbuttano ed Uniti, in provincia di Cremona, il 2 maggio 1963, List era da tempo affetto da sclerosi laterale amiotrofica, la famigerata SLA, che negli ultimi anni ha colpito e portato via diversi ex-calciatori, da Stefano Borgonovo e Gianluca Signorini, maggiori testimonial nella lotta a questo brutto male, fino a Nanni, Minghelli (morto a soli 31 anni) e Lombardi, e che ha una incidenza sinistramente elevata tra gli esponenti del mondo del pallone. Ciò che la malattia non potrà però cancellare è il ricordo di List tra i tifosi rossoneri: cinque stagioni in terra dauna, le prime due a metà anni ottanta, con il Foggia in C1, poi altre tre tra il 1988 ed il 1991, in cui fu assoluto protagonista sulla sua fascia, la destra, nel doppio salto di categoria, conquistando la serie A con Zeman in panca. L’unico rimpianto in una carriera vissuta, oltre che con i Satanelli, vestendo le maglie di Pergocrema (club con cui crebbe), Jesi, Monopoli, Bologna (due stagioni in B, le ultime) e Palazzolo, fu proprio quello di aver soltanto sfiorato una massima serie che, a ragion veduta, sarebbe stato in grado di onorare, come sempre fatto negli anni con il Foggia.

Questo il ricordo del club rossonero, pubblicato sul sito ufficiale: “Schivo e riservato, se n’è andato in silenzio e senza clamori così come era stato in vita. Noi del Foggia Calcio non possiamo che salutarlo così come lo salutavano i suoi tifosi: Ciao Paolo, Paolo, Paolo, Paolo List, List”.

(A cura di Salvatore Fratello – salvatore.fratello@outlook.com)

Foggia, addio List: da tempo malato di SLA ultima modifica: 2016-03-29T21:10:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Lucio_BO

    Palo palo List, List, List! È il coro intonato ad ogni punizione dal limite ed era un tripudio di gioia ogni volta che gonfiava la rete. Mi piace ricordarlo così con quel gol a fil di palo a Reggio proprio sotto la curva dei foggiani. R.i.p. Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi