Economia

Fiera, Mongelli: “Bene Romano su Authority, ora i fatti”


Di:

Il sindaco di Foggia Gianni Mongelli (Archivio, Fonte immagine: destrarazionalefoggia)

Foggia – INAUGURATA stamane la 62° Fiera Internazionale dell’Agricoltura di Foggia. Il sindaco di Foggia Gianni Mongelli ha chiesto al ministro all’agricoltura Saverio Romano degli “impegni operativi per l’Authority alimentare e Piano dei Limiti”. Annunciata la sottoscrizione della Carta di Matera a sostegno dell’agricoltura.


“ONORATO DELLA SUA PRESENZA”
– “Di fronte a Lei ci sono i vertici delle istituzioni, delle organizzazioni datoriali e sindacali, di tante associazioni civiche e ancor più imprenditori, lavoratori e cittadini in attesa di sapere se, dopo 6 anni, è arrivato il momento di insediare e attivare a Foggia l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare – ha detto Mongelli – Spero voglia apprezzare l’immediatezza e la franchezza delle mie parole, entrambe dettate dalla fiducia nella piena comprensione della nostra aspirazione, da Lei condivisa fin dalla presentazione della candidatura”.


“FATTI PER L’AUTHORITY”
– “Le chiedo di confermare qui la sua disponibilità a sostenere all’interno del Governo le istanze, ormai numerosissime, presentate da tutti i rappresentanti della Capitanata, parlamentari in testa. Lo chiedo da uomo delle istituzioni che, purtroppo, non ha avuto dal Governo alcuna risposta operativa dopo l’approvazione, nel 2008, delle norme che istituivano l’Authority nella sede di Foggia. Lo chiedo da amministratore di una città meridionale che si impegna quotidianamente per risolvere problemi atavici e scrollarsi di dosso luoghi comuni, e che oggi vorrebbe vedere riconosciuto questo impegno; vorrebbe sentirsi pienamente ed integralmente parte della comunità nazionale ed europea”. “Sono assolutamente consapevole che non sempre siamo riusciti a costruire una piena sintonia istituzionale, politica e civica paragonabile a quella realizzata a sostegno dell’Authority. E’ il caso, ad esempio, della diga di Piano dei Limiti. Siamo tutti convinti dell’importanza di questa infrastruttura per lo sviluppo del comparto agricolo e la tutela della salute e del benessere delle decine di migliaia di cittadini che nel 2002-2003 hanno sofferto gli effetti della siccità. Ma una parte del limitato tempo a nostra disposizione è stato dissipato in discussioni pure importanti, ma portate avanti troppo a lungo e senza un costrutto evidente”.

Il ministro all'agricoltura Saverio Romano (fonte image: adnkronos)

“GOVERNO ASSENTE” – “Anche dal Governo, mi consenta signor ministro, non sono arrivate risposte operative; ma ciò che conta ora è come recuperare le risorse dirottate verso altri progetti e procedere speditamente con la realizzazione dell’invaso al confine tra Puglia e Molise. Se ciò non fosse possibile per le note ristrettezze finanziarie, Le chiedo di farsi promotore dell’attivazione di una rapida e costruttiva concertazione istituzionale per individuare insieme l’obiettivo da raggiungere per migliorare la rete delle infrastrutture a sostegno dell’agricoltura e dell’agroalimentare di Capitanata”.

CRISI PESCA: “PROBLEMATICA SITUAZIONE A MANFREDONIA” – “La crisi della pesca nel Basso Adriatico, drammaticamente testimoniata dall’impoverimento produttivo, commerciale ed occupazionale della marineria di Manfredonia, non può che risultare aggravata dall’eventuale avvio delle attività estrattive in un ambiente marino già così stressato. Inoltre verrebbe dirottata verso gli impianti di raffinazione una quantità d’acqua tanto rilevante quanto preziosa alle aziende agricole in cui si producono alcuni dei prodotti d’eccellenza del Made in Italy: il nostro oro verde, ben più prezioso e sano degli idrocarburi”.

FOTOVOLTAICO – “La necessità di frenare il consumo di terreno fertile per la produzione di energia elettrica è un obiettivo condivisibile; ma non si può negare la sua utilità imprenditoriale e civica, né l’interesse collettivo per gli investimenti attivabili in questo settore. Allora, il tema è giungere ad una corretta ed efficace regolamentazione. Che abbia, innanzitutto, in conto le esigenze delle imprese agricole di abbattimento dei costi produttivi e incremento del sempre più risicato reddito derivante dall’attività imprenditoriale. E che riduca al minimo gli spazi interpretativi anche per evitare che sui Comuni, le istituzioni più vicine ai cittadini, si scarichino tensioni impossibili da governare, anche per difetto di competenza e mancanza di strumenti”.


FONDI PIANO DI SVILUPPO RURALE
– “La presenza dell’assessore regionale alle Risorse Agroalimentari – ha detto Mongelli – mi offre l’opportunità di rendere pubblico il mio compiacimento per l’avvio dell’attribuzione dei fondi del Piano di Sviluppo Rurale. Finalmente il sistema imprenditoriale agricolo ha gli strumenti, finanziari e amministrativi, per raccogliere e vincere la sfida dell’innovazione attraverso la rimodulazione dei processi produttivi, la certificazione delle produzioni, l’attivazione di vere politiche commerciali, la qualificazione del personale, la costruzione di filiere. E non mi meraviglia che a godere dei fondi del PSR sia un numero ristretto di imprese, giacché sono, evidentemente, quelle che più efficacemente di altre esercitano l’attività imprenditoriale e su cui il sistema istituzionale ha scommesso per promuovere e favorire lo sviluppo del comparto primario. Grazie ai fondi del PSR, inoltre, il sistema agricolo della Capitanata è nelle condizioni di attivare un virtuoso ciclo di investimenti che avrà tra i protagonisti i giovani imprenditori, dei quali c’è estremo bisogno nelle nostre campagne, e le strutture aziendali attente alla ricerca e vocate alla buona occupazione”.

“RIDUZIONE ECCESSIVA RISORSE PER COMUNI” – “Oltre alla lamentata riduzione delle quantità assegnate, di cui posso solo farmi portavoce in questa sede, le imprese fanno i conti con una burocrazia deficitaria e disorganizzata perché i Comuni, a partire da quello di Foggia, non hanno avuto la possibilità di attrezzarsi per tempo. Il trasferimento di personale ha di sicuro alleggerito il bilancio regionale, e reso un po’ più pesante quello delle Amministrazioni comunali, ma non ha determinato l’organizzazione di servizi efficaci ed efficienti, che è quanto legittimamente chiesto dalle imprese”.


CARTA DI MATERA
– Infine è stata annunciata stamane la sottoscrizione, questo pomeriggio, della Carta di Matera: “il documento elaborato dalla Confederazione Italiana Agricoltori per promuovere l’impegno diretto degli Enti locali nel sostegno e nella difesa dei benefici economici, sociali e territoriali prodotti dall’agricoltura. Lo faccio a nome dell’Amministrazione e dell’intera città convinto come sono della necessità di salvaguardare il terreno agricolo, semplificare le relazioni burocratiche con questo e gli altri comparti produttivi, valorizzare la produzione di buon cibo per promuovere salute e turismo”. “Questo e tanto altro ancora di buono e di bello è sintetizzato dalla parola ‘agricoltura’, che dobbiamo imparare a pronunciare con maggiore piacere e ancor più rispetto verso chi trasforma quella parola in prodotti eccellenti e gustosi”, ha concluso Mongelli.

Il consigliere Giannicola De Leonardis (st)

DE LEONARDIS: “BELLE PAROLE DA ROMANO ORA I FATTI” – “Ho ascoltato con particolare attenzione l’intervento del ministro Saverio Romano in occasione dell’inaugurazione della Fiera internazionale dell’agricoltura, in una città da sei anni ormai in attesa della designazione ufficiale come sede dell’Authority nazionale per la sicurezza alimentare. E non posso che prendere atto dei primi passi annunciati, la raccolta del dossier e delle informazioni necessarie presso il ministero della Salute. Così come è di lapalissiana condivisione l’affermazione che l’Authority rappresenta un passaggio fondamentale per la crescita dell’intera agricoltura e in particolare per la tutela del consumatore e del produttore, e sono lieto che finalmente anche un esponente del governo nazionale se ne renda conto pubblicamente, dopo anni di tentennamenti e assordanti silenzi”. È il commento del Consigliere regionale Udc e presidente della settima Commissione Affari Istituzionali, Giannicola De Leonardis al discorso pronunciato questa mattina dal ministro per l’Agricoltura Saverio Romano al Palazzo dei Congressi della Fiera di Foggia, particolarmente atteso perdurando lo stallo proprio intorno alla costituzione dell’Authority. “Al ministro non chiediamo favori e trattamenti privilegiati – sottolinea l’esponente Udc – ma semplicemente il riconoscimento della vocazione territoriale, della crescita di un intero comparto di importanza fondamentale per l’economia del Mezzogiorno d’Italia e degli sforzi fatti sul piano tecnologico e della ricerca dalle eccellenze della Capitanata in particolare e della Puglia in generale: i criteri che hanno portato il precedente governo alla scelta di Foggia come sede naturale di un organismo di tutela e garanzia del quale il nostro Paese è ancora sprovvisto, per l’ostracismo della Lega Nord e per candidature di altre città che hanno ostacolato il via libera definitivo all’insediamento”. “Per questo – continua De Leonardis – continueremo ovviamente a seguire con grande interesse la questione, pronti a impedire a ogni costo l’ennesimo scippo al nostro territorio”.

Dario Stefano, assessore risorse agroalimentare Regione Puglia (St)

STEFANO: “CONSULTARE LE REGIONI, REINTRODURRE IL DPCM” – L’assessore alle Risorse Agroalimentari, Dario Stefàno, coordinatore nazionale degli assessori all’Agricoltura, ha partecipato questa mattina all’inaugurazione della Fiera di Foggia e ha voluto commentare le dichiarazioni del ministro Saverio Romano sulla zootecnia. “Apprezzo – ha detto – la rinnovata disponibilità del Ministro ad affrontare con spirito costruttivo e con leale collaborazione con tutti i livelli istituzionali le principali emergenze dell’agricoltura, tra le quali è evidente quella della zootecnia, credo però che non sia di buon auspicio annunciare l’avvenuto insediamento di tavoli sulla zootecnia ai quali le Regioni non sono state nemmeno invitate”. “Rinnovo – continua l’assessore – l’invito al ministro Romano alla collaborazione, perché per dimostrare credibilità nell’affermare che l’agricoltura debba tornare al centro del dibattito politico c’è una cosa molto semplice da fare: reintrodurre il DPCM Agricoltura, che assicura ossigeno finanziario per tutte le funzioni costituzionali in materia di agricoltura e che per la prima volta nella storia d’Italia il ministro Tremonti ha cancellato”.

AGRICOLTURA: PD, ROMANO RICONOSCE DANNO GESTIONI ZAIA E GALAN – “Prendiamo atto che anche il ministro Romano riconosce che con il governo Berlusconi l’agricoltura italiana ha perso autorevolezza e credibilità in Europa. Le gestioni Zaia e Galan sono state dannose per il nostro paese perché a furia di proteggere interessi indifendibili, come quelli dei furbetti delle quote latte, hanno fatto dell’Italia lo zimbello comunitario. A Romano diciamo però che la credibilità si conquista con atti concreti e il Def approvato ieri alla Camera non va certo in questa direzione. Non c’è alcuna politica per l’agricoltura e l’agroalimentare che continuano a restare la Cenerentola dell’azione di Governo. Al Governo chiediamo un radicale cambio di passo per la nostra agricoltura”. Così il capogruppo del Pd nella commissione Agricoltura della Camera, Nicodemo Oliverio risponde al ministro delle Politiche agricole, Saverio Romano che a margine della cerimonia di inaugurazione della 62/ma Fiera internazionale dell’agricoltura e della zootecnia di Foggia ha detto che “in questi anni l’agricoltura italiana ha perso credibilità e autorevolezza al tavolo di Bruxelles”.

FOCUS, I GAL DELLA CAPITANATA INSIEME ALLA 62^ FIERA INTERNAZIONALE DELL´AGRICOLTURA – Dal 29 Aprile al 4 Maggio i Gruppi di Azione Locale (GAL) Daunia Rurale, DaunOfantino, Gargano, Meridaunia, Piana del Tavoliere, in collaborazione con l´Ente Fiera di Foggia parteciperanno alla 62^ edizione della Fiera Internazionale dell´Agricoltura, presso il Quartiere Fieristico di Foggia presso il «Nuovo Padiglione». I GAL rappresenteranno il mondo rurale della Capitanata con le eccellenze delle produzioni artigianali e dei prodotti tipici agroalimentari dei rispettivi territori, ma in generale con lo spirito e le culture caratterizzanti l´ambiente rurale della provincia di Foggia.

I 5 GAL finanziati dalla Regione Puglia con i fondi dell´Asse IV del PSR, infatti, coprono un territorio di 56 Comuni della provincia di Foggia e sono attivi in diverse aree: Monti Dauni, (Meridaunia con sede a Bovino) Promontorio del Gargano (GAL Gargano di Monte Sant´Angelo), area del Tavoliere (GAL Piana del Tavoliere i cui uffici sono a Cerignola) l´ Alto Tavoliere (GAL Daunia Rurale con sede a San Severo) e la zona dell´ofantino con il GAL DaunOfantino di Manfredonia. Questi, fino al 2015, gestiranno complessivamente risorse pari a circa 55 milioni di euro per lo sviluppo del tessuto socio-economico delle proprie aree di riferimento attraverso interventi destinati dalla diversificazione delle attività agricole, alla implementazione di quelle artigiane, sostegno ai servizi sociali, promozione del turismo e progetti di cooperazione. Nei cinque giorni di presenza in Fiera, i GAL organizzeranno seminari ed incontri su argomenti tematici relativi allo Sviluppo Rurale ed in particolare alle azioni dei loro Piani di Sviluppo. Il particolare, il GAL Piana del Tavoliere organizza e promuove un seminario dal titolo «Multifunzionalità in agricoltura : il ruolo dell´ agricoltura sociale e delle masserie sociali» che si terrà mercoledì 4 maggio alle ore 9.30 presso il Nuovo Padiglione della Fiera di Foggia.

Redazione Stato, riproduzione riservata

Fiera, Mongelli: “Bene Romano su Authority, ora i fatti” ultima modifica: 2011-04-29T18:09:20+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This