FoggiaManfredoniaStato prima
"L’aliquota è solo uno dei due fattori di costo che concorrono alla spesa complessiva"

Ecotassa, Santorsola “Rispetteremo sentenza, ora dati differenziata”

"E' necessario che i comuni si impegnino a raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla L. 221/2015, ovvero il cosiddetto collegato ambientale"

Di:

Bari. “Come è ovvio che sia la Regione Puglia rispetterà la sentenza della Corte Suprema in merito al ricorso dei comuni della Provincia di Lecce sull’applicazione delle aliquote per il calcolo dell’Ecotassa. Tuttavia ritengo utile fare qualche precisazione rispetto alle roboanti dichiarazioni che fanno apparire l’ente regionale come una specie di sanguisuga irrazionale. In primo luogo va detto che, a seguito delle norme transitorie a sostegno dei comuni relativamente all’entrata in vigore della L.R. 38/2011, le aliquote ecotassa applicate nella maggioranza dei casi sono lontanissime dai tetti massimi previsti, addirittura in alcuni casi inferiori a quelli ottenuti con la recente sentenza”. Così l’Assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia, Domenico Santorsola, in relazione al tema del tributo per il conferimento in discarica dell’indifferenziato.

“Va detta ancora una cosa: l’aliquota è solo uno dei due fattori di costo che concorrono alla spesa complessiva che i comuni, e quindi icittadini, pagano sotto la voce ecotassa. L’altra variabile è quella dei quantitativi conferiti, e l’unica maniera di ridurla è lavorare a spron battuto per migliorare le performance di raccolta differenziata. Per quanto – prosegue Santorsola – le sentenze possano accettare la tesi di riduzione delle aliquote se si continuano a conferire in discarica tonnellate su tonnellate di rifiuti indifferenziati, il costo per le
tasche dei cittadini continuerà ad essere odiosamente alto”.

“A questo punto, se dal canto regionale si sta già operando nella direzione di aggiornare la legge regionale, dall’altro – conclude Santorsola – è necessario che i comuni si impegnino a raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla L. 221/2015, ovvero il cosiddetto collegato ambientale”.

Ecotassa, Santorsola “Rispetteremo sentenza, ora dati differenziata” ultima modifica: 2017-04-29T14:11:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Dany

    Niente ecotassa in più? Ma come si spiegano le cartelle della Tari che stanno recapitando in questi giorni da 360euro per famiglia composta da 3 sole persone e nonostante sia già da tempo partita la differenziata? Doveva essere ancora più alta? Ma non doveva diminuire, invece…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi