Foggia
Si tratta dell’ultimo impegno tra le mura amiche, almeno prima della Supercoppa di Lega

Foggia, passerella (trionfale) con il Melfi

Parlano poi anche i componenti dello staff del tecnico, a partire dal preparatore atletico Allevi

Di:

Foggia. L’ultima passerella casalinga (almeno in campionato). Allo “Zaccheria”, domani pomeriggio (calcio d’inizio ore 14:30), va in scena la sfida tra Foggia e Melfi, con i Satanelli che potranno festeggiare insieme al proprio pubblico la promozione ottenuta domenica scorsa: si tratta dell’ultimo impegno tra le mura amiche, almeno prima della Supercoppa di Lega.

Nella mattinata odierna si è tenuta la conferenza stampa pre-partita di mister Stroppa, stavolta però accompagnato dal suo staff: “I primi giorni è stato difficile mantenere la giusta concentrazione, ma come è giusto che fosse ho lasciato andare. Era giusto staccare la spina, giusti i festeggiamenti e celebrare il percorso fatto. Non più tardi di due ore fa ho fatto un discorso alla squadra per centrare le prossime due partite, adesso l’unica motivazione che possiamo avere è continuare ad avere professionalità e incrementare i numeri: aiutare Mazzeo a vincere la classifica cannonieri, migliorare la classifica della miglior difesa e del miglior attacco, e migliorare la classifica in sé. Supercoppa? Ci teniamo, di sicuro queste partite serviranno per mettere in campo nelle ultime due partite la formazione migliore. Sono il primo a festeggiare con la squadra ma sono il primo a lavorare al 100%, è giusto potermi permettere di festeggiare, l’ho fatto per il Foggia e per Foggia. Vincere un campionato in questa maniera gratifica il lavoro fatto, le vittorie ti danno sempre qualcosa. Poi quelle che fai da allenatore valgono di più, quindi aver portato a termine un lavoro del genere è motivo di soddisfazione a 360 gradi. Come vittoria la paragono alla Coppa Italia vinta sulla panchina della primavera del Milan, ma vedere quel bagno di folla in piazza è sicuramente qualcosa in più. Non so chi giocherà domani, si vedrà; sono tutti disponibili, tranne Empereur e Deli. Il mio futuro? Con la società ci siamo già incontrati: la volontà c’è da entrambe le parti, vogliamo fare presto; prima che finisca la stagione avremo deciso”.

Parlano poi anche i componenti dello staff del tecnico, a partire dal preparatore atletico Allevi: “Il risultato è frutto del lavoro fatto con il mister. La prima parte è stata di integrazione, per conoscere il gruppo e per capire quale fosse il livello della squadra sotto vari aspetti atletici, poi è chiaro che iniziare la stagione a fine agosto anziché un mese prima è diverso, ma i venti giorni della sosta invernale ci hanno permesso di lavorare meglio”. La parola poi passa a Giuseppe Brescia, collaboratore tecnico: “Per me è stata una cosa nuova e mi son messo a disposizione subito al 100% per capire le esigenze del mister, che dà ampia disponibilità e responsabilità a tutti. La soddisfazione più grande? Il sorriso della gente”. Anche l’altro collaboratore tecnico Andrea Guerra è soddisfatto: “ Sono da qualche anno con Stroppa, qui ho trovato disponibilità e preparazione da parte di tutti e questo ci ha aiutato a fare le cose per bene e ad avere un miglioramento costante. La fortuna nostra è aver avuto giocatori di grande qualità tecnica e morale”. Chiude infine il preparatore dei portieri Nicola Dibitonto: “Quando Di Bari mi ha chiamato anni fa, mi ha prospettato questo progetto: l’inizio non è stato proprio positivo, ma siamo cresciuti tanto ed abbiamo fatto un percorso ricco di tante belle esperienze con Padalino, De Zerbi e Stroppa. Ringrazio i preparatori e mister Stroppa per la libertà di lavorare che ci ha concesso”.

Quanto alla probabile formazione che scenderà in campo contro il Melfi, molte possibilità di un forte turn-over, soprattutto per dare spazio a chi si è visto meno finora. Confermato il 4-3-3, potrebbe esserci Sanchez tra i pali, con la linea difensiva che potrebbe essere composta da Dinielli e Angelo sulle fasce, mentre al centro Figliomeni dovrebbe essere sicuro di una maglia e sarà affiancato da uno tra Martinelli e Coletti. Probabile l’utilizzo di Vacca ed Agnelli a centrocampo, dove l’ultimo posto potrebbe essere affidato ad uno tra Sicurella, Gerbo ed Agazzi; non molti stravolgimenti nel tridente offensivo, sicuramente ci sarà Mazzeo, a caccia del titolo di capocannoniere, mentre Di Piazza e Sarno dovrebbero vestire le altre maglie da titolari.
Riguardo al Melfi, buone notizie per il club lucano in piena lotta salvezza, visto che mister Diana potrà tornare a sedersi in panca dopo i due turni di squalifica. Assente lo squalificato Marano, ma tornano a disposizione De Vena ed Esposito. Probabile l’utilizzo del 4-4-2: Gragnaniello tra i pali, mentre il reparto arretrato potrebbe vedere gli ex Grea e De Giosa tra i titolari, con Romeo e Laezza a completare il pacchetto; a centrocampo ballottaggio a tre per Obeng, Esposito e Vicente, con Gammone e Lodesani a giocare sugli esterni. Qualche dubbio anche in attacco, dove De Angelis e Foggia partono avvantaggiati, ma c’è De Vena pronto ad insidiare i due per una maglia da titolare.

PROBABILI FORMAZIONI
FOGGIA: (4-3-3) Sanchez; Angelo, Figliomeni, Coletti, Dinielli; Vacca, Agnelli, Sicurella; Sarno, Di Piazza, Mazzeo. All.: Stroppa.
MELFI: (4-4-2) Gragnaniello; Grea, De Giosa, Laezza, Romeo; Lodesani, Obeng, Esposito, Gammone; Foggia, De Angelis. All.: Diana.
Arbitro: sig. De Remigis di Teramo.

(A cura di Salvatore Fratello, Foggia 29.04.2017)

Foggia, passerella (trionfale) con il Melfi ultima modifica: 2017-04-29T23:52:17+00:00 da Salvatore Fratello



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi