Manfredonia
A cura di Marilina Ciociola

Riassetto Manfredonia tv, presentazione

Cascavilla "La città ha bisogno di connessioni, di conoscersi; è importante che nascano nuove forme di aggregazione, non ce ne sono mai abbastanza e questa iniziativa può facilitarne l’esistenza"

Di:

Manfredonia, 30 aprile 2017. Si è svolta ieri, presso la sede della Lega Navale, la conferenza stampa per il rilancio di Manfredonia tv, emittente televisiva della città sipontina. A presentare il progetto sono stati Giovanni Ognissanti e Vincenzo di Staso, che hanno spiegato come sia difficile svolgere il ruolo di giornalisti professionisti in una città come Manfredonia, gli inizi presso le varie stazioni radiofoniche e la crescita umana e lavorativa che poi ha portato alla nascita di Manfredonia tv, che ora ha bisogno di “nuove sinergie e di idee per poter portare avanti questo restyling”.

Numerose le personalità presenti, tra cui il sindaco Angelo Riccardi e Francesco Schiavone, responsabile di Rete Smash, con cui 3 anni fa è nata la collaborazione per questo nuovo assetto dell’emittente manfredoniana nonostante gli handicap e le difficoltà dovute alla mancanza di riscontro su vari fronti. Oggi la prima trasmissione di natura politica con lo spoglio delle elezioni delle primarie PD che si svolgerà eccezionalmente in Piazza del Popolo, mentre la sede di Manfredonia. tv sarà quella di Rete Smash.

Riccardi “Si tratta di una ripartenza utile per quanto riguarda il contributo che questa può rappresentare per la città anche se l’impresa sarà ardua viste le poche risorse umane ed economiche”.

Cascavilla “La città ha bisogno di connessioni, di conoscersi; è importante che nascano nuove forme di aggregazione, non ce ne sono mai abbastanza e questa iniziativa può facilitarne l’esistenza”.

(A cura di Libera Maria Ciociola, Manfredonia 30 aprile 2017)

Riassetto Manfredonia tv, presentazione ultima modifica: 2017-04-29T23:55:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • teofilo

    Dobbiamo solamente vergognarci di essere abitanti di una Città come Manfredonia, quasi 60.000 anime, che non ha un’emittente televisiva locale. Un anziano che non ha possibilità di connettersi ad internet oggi come oggi non ha alcuna possibilità di informazioni locali se non quello di acquistare un quotidiano o di recarsi in un bar per leggerlo.


  • svolta

    Riccardi “Si tratta di una ripartenza utile per quanto riguarda il contributo che questa può rappresentare per la città anche se l’impresa sarà ardua viste le poche risorse umane ed economiche”… E’ un incoraggiamento o qualcos’altro ?
    A mio avviso anche se darà un piccolo contributo alla diffusione e quindi contribuire alla libera informazione e trasparenza… per noi cittadini ha una valenza inestimabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi