Seppia di Città: “Quando l’arte in cucina soddisfa il gusto con fantasia”

Di:

Manfredonia – IN copertina c’è l’illustrazione per lo spunto di una ricetta datata. Di che si tratta? Della “Seppia di Città”, da cui il nome Siponto.

Chi vuole può cercare di realizzare un calzone con sale q.b. conferendogli la forma di una seppia con gli occhi oliva, troccoli come tentacoli, novità che può essere farcita dalle linguine agli spinaci (questo per poter rappresentare le pianta di Poseidonia, su cui le seppie adagiano le uova). Le loro uova si possono presentare come una manciata di capperi, in quanto ne richiamano la forma, come i ceci neri. La forma ed il colore di tali legumi può richiamare quindi la nursery delle seppie, che saprete ben amalgamare con olio extravergine ed altri ingredienti, così da preparare una seppia di città eccezionale. Per poter rappresentare la loro “tavola da surf incorporata”, si può ipotizzare l’ostia ovalizzata delle mandorle ripiene, in alternativa una forma ovale di grana e pecorino ovalizzato.

Questa ricetta, nutrizionalmente equilibrata con il suo apporto di carboidrati, proteine e grassi di origine vegetale “surfata da quelle animali” (tali sono i derivati del latte prima elencati) é suscettibile a variazioni dovute alla fantasia ed al sapere e sapore in cucina, come la variante al pan di seppia e butterfly, che il Benedetto inventore condivide con i sipontini e non solo, per la scienza ed arte del cibo saporito.

N.b. Il titolo di copertina dopo la “di” riporta una r ricerchiata ricordando che non c’è il copyright sul cibo quindi buon appetito e piatto pulito.

(Benedetto Monaco Scrittore Artista Inventore noto come Ben Acta in arte detto Bene)

Redazione Stato

FOTOGALLERY



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi