Manfredonia
Grande festa per la Futsal Donia che corona la bella impresa di approdare in C1 al suo primo campionato

Calcio a 5, FUTSAL Donia promossa in C1: festa a Manfredonia

"Grande impresa di una società sportiva che nasce dal nulla"

Di:

Manfredonia. Grande festa per la Futsal Donia che corona la bella impresa di approdare in C1 al suo primo campionato. Grande impresa di una società sportiva che nasce dal nulla e già rappresenta un valore aggiunto per lo sport cittadino. Grande impresa per un gruppo di cari amici che, partiti nella scorsa estate con l’obiettivo di mettere radici per il futuro, già riescono a far crescere alberi con frutti succosi e prelibati. Grande impresa per la tifoseria della Futsal Donia, che esprime gioia, passione, coinvolgimento, euforia e festa, grande festa per una promozione conquistata di partita in partita, fino a giungere alla simbiosi perfetta con la squadra. E perfetta è stata la partita della Futsal Donia che, senza alcun timore, ha affrontato l’Audace Monopoli con il giusto temperamento, battendola sul campo a suon di gol e di tecnica, con giocate sopraffine e concentrazione massima, ottenendo un risultato che va a coronare tutte le aspettative della vigilia; quella vigilia che è stata una parentesi di sofferenza e di fervida attesa. Gioia, tanta, e allo stesso tempo autentica rabbia per una festa che ha subito un brusco contenimento a causa dell’incidente di gioco che ha subito Raffy Lupoli, costretto ad uscire anzitempo, con trasporto in ospedale. E dal presidio sanitario, pronta, anche per alleggerire le preoccupazioni, è arrivata la risposta del “fuoriclasse”: “Chiudere una bella stagione in questo modo fa male … Ma aver condiviso queste vittorie con un gruppo come il nostro, aver esultato ancora una volta davanti a questo meraviglioso pubblico , rende questa giornata meno amara … Il tempo e i vari esami diranno di cosa si tratta.. Ma io , per quanto mi riguarda, dopo oggi e dopo aver visto cosa siamo stati capaci di creare, non posso che essere felice e fiero di far parte di questa squadra .. Che in questo momento rappresenta al meglio lo sport in questa città!”

Ci aspettavamo un’avversaria più agguerrita, meno arrendevole, meno fallosa ma con maggiore capacità tecnica. Invece, in quella che è stata la Finale Play Off pugliese, è apparsa motivata e vogliosa di vincere, sin da subito, una sola squadra, la Futsal Donia: un concentrato di armonia e precisione, accompagnata da un pubblico meraviglioso che ha guidato alla vittoria i propri beniamini, alla presenza del Sindaco, Angelo Riccardi, del vice Sindaco Salvatore Zingariello, degli assessori Giuseppe La Torre ed Antonella Varrecchia e del Consigliere Comunale Damiano D’Ambrosio; quest’ultimo sempre presente e vicino nel corso del campionato.

Un concentrato di precisione che apre i battenti alle 16 in punto, dando di fino sugli avversari, con gioco e tecnica senz’altro superiori alla categoria di appartenenza, con calciatori che hanno scoperto tutto il loro inesauribile potenziale in queste ultime battute di stagione, in cui sono stati per davvero imbattibili. Ed è da gennaio che si va avanti con questi ritmi, con vittorie ininterrotte, tranne la battuta d’arresto di Ruvo di Puglia…ma quella è un’altra storia, che pesa sulla coscienza di qualcuno, che non è certamente dei nostri!

Si parte con Alessandro Fiotta fra i pali, Antonio Cotrufo e Giuseppe Mangano alla mediana e la coppia composta da Raffy Lupoli e Claudio Ortuso sulle ali alte. Nel ruolo di mister, assente Martino Portovenero per squalifica, ci va Carmelo Mendola, con il compito di portare calma e tranquillità ai suoi. I sipontini sono in biancoceleste. Gioco corale come sempre coordinato nella parte centrale, con capovolgimenti e distacco verso le profondità. In una doppia parola: giro palla a scavalco degli avversari, costretti all’attesa. Dall’altra parte, ai pali Raffaele Selicato, difesa con Nicola Cardone e Fabio Secundo, in avanti Giacomo Serripierro e Alessandro Laneve. Il Monopoli è vestito di rosso fuoco.

Al primo minuto Serripierro va al tiro. Para Fiotta. Poi, un istante dopo, è già ammonizione per Laneve, per gioco falloso su Lupoli. Si allarga il gioco, la sfera viene scambiata sempre più velocemente, fino al 4° minuto, in cui Ortuso batte direttamente verso la porta avversaria e sulla respinta ribadisce in gol. 1 a 0. Si corre verso Fiotta a fare muro, in attesa della reazione avversaria, che avviene immediatamente con Secundo; il nostro portiere respinge in angolo. Al 7°, ruba palla Raffy Lupoli, ma il tiro è alto. Un minuto dopo, lo stesso Lupoli si esibisce sulla laterale sinistra ma calcia fuori. Il Monopoli perde ma non ci sta, e la staffilata di Laneve, al 9°,è incoraggiante per gli avversari, che forse pensano di agguantare i nostri. Ma il pensiero è certamente errato, visto che Norman Natalino, appena entrato, scatta in avanti e adotta uno scambio triangolare con Ortuso. Veloce il nostro numero 7 va al taglio e in diagonale deposita in rete. Siamo al 13° ed è 2 a 0. Tra il 14° e il 17° alza la cresta l’Audace, nel mezzo due azioni in tandem, prima Natalino/Ortuso, poi Cotrufo/ Natalino vanno vicini al gol. Pesa l’uscita dal campo di Giuseppe Mangano, che in uno scontro, rimedia una probabile distorsione.

Al 18° è violento il tiro a rete di Giannoccaro ma Fiotta respinge: è in giornata sì, il nostro portiere. Entra Antonio Rignanese e va al tiro, bum! Selicato mette in angolo. E un miracolo lo concretizza Fiotta al 22°, che respinge su bordata di Serripierro. Quattro minuti dopo, al 26°, dopo azione prolungata dell’Audace dalle parti di Fiotta, recupera palla Lupoli con scodellamento verso Ortuso che a rimorchio va a segno. Siamo sul 3 a 0, e il pubblico di casa già festeggia, si sente nell’aria il sapore della vittoria! La prima frazione si chiude, veloce un caffè, una cola o una sigaretta (quella no! non va bene!). E si torna in campo. Dai primi assaggi, il Monopoli da l’impressione di voler rincorrere, Serripierro, sempre lui! da di prima sul pallone e Fiotta, sempre pronto, respinge. Al 5° Antonio Cotrufo offre il servizio ad Ortuso, che manca lo specchio ma, al 7° è Pietro Castriotta che chiede sponda, palla a Lupoli che pesca in avanti Ortuso. L’invito è accolto in pieno: gol! 4 a 0. Si rumoreggia sugli spalti ed iniziano gli olee! Minuto numero 9, gran botta di Cotrufo su schema, palla di poco fuori. Entra il secondo portiere del Monopoli, Stefano Sibilio, e all’11° applausi in piedi per i nostri. Norman Natalino consegna a Lupoli che con perfetto scatto di corpo si gira e di prima intenzione batte a rete: standing ovation! Capolavoro! Ma non sappiamo ancora quel che succede dopo.

Il Monopoli, nel tentativo di fare pressione, schiera Serripierro come portiere “volante”, la pressione si fa insistente, i giocatori avversari sono 5, contro i nostri che sono 4…la palla rotola verso Alessandro Fiotta che, al 15°, agguanta il pallone e lo lancia “a campanile” verso la porta avversaria. Trionfo! Doppio capolavoro, è meritatissimo il gol del nostro numero uno, felicissimo per il suo contribuito, è KO! per gli avversari, siamo sul 6 a 0.

Vista l’insistenza, anche i sipontini pensano al portiere in movimento, ruolo che assume Raffy Lupoli e la Futsal Donia è ancora più presente in avanti. Al 26°, veloce è Cotrufo che, generoso come sempre, permette a Norman Natalino un’altro gol: speditissimo, il nostro attaccante e capitano va all’incasso. 7 a 0. E’ tanto? Va bene così! Iniziamo a festeggiare…entrano in campo Claudio Barbone e Luca Steduto mentre Cotrufo ci prova da lontano. Siamo al 28°, si potrebbe anche smettere…il ritmo è lento ormai, si aspetta la fine, il triplice fischio di qui a poco…e qui succede che “il diavolo ci mette lo zampino!”. Va sul fronte destro in profondità Raffy Lupoli, qui Monopoli: non pervenuto…che bisogno c’è di entrare a carro armato? Di Bello “non fa nulla di bello” ma provvede a mandare il nostro bomber all’ospedale. La festa non è quella che ci aspettavamo…Forza Raffy, siamo tutti con te!

Mister Martino Portovenero, sul social, nel dopo partita: “semplicemente grazie a tutti coloro che anche con un piccolo contributo in termini economici e di tempo dedicato alla nostra causa hanno permesso a questo gruppo fantastico di raggiungere un sogno chiamato C1 passando per le finali di coppa Puglia e supercoppa e da un fantastico filotto di vittorie. Il mio pensiero va a Raffy che riesca a farci tirare un sospiro di sollievo e che possa nel più breve tempo possibile regalarci partite come quella odierna.Tieni duro campione!!Sempre e comunque Futsal Donia!!!!”

Tabellino: risultato finale: Futsal Donia – Audace Monopoli 7 – 0
FUTSAL DONIA 7
1 Fiotta, 3Rotice, 4 Steduto, 5 Mangano,7 Natalino, 8 Castriotta, 9 Ortuso, 10 D’Errico, 11 Rignanese, 13 Lupoli R, 23 Cotrufo A, 12 Barbone. All. Portovenero (in panchina, Mendola).
AUDACE MONOPOLI 0
1 Selicato, 2 Cardone, 3 Giannoccaro, 4 Romanazzi, 5 Dibello, 6 Leoci, 7 Secundo, 8 Coletta, 9 Ape, 10 Serripierro, 11 Laneve, 12 Sibilio. All. Biasi.

Arbitri: sigg.ri Signorile della sezione di Bari e Corrado della sezione di Brindisi.

Sequenza reti, p.t.: 4° Ortuso, 13° Natalino, 26° Ortuso;
Sequenza reti, s.t.: 7° Ortuso, 11° Lupoli, 15° Fiotta, 26° Natalino.

Manfredonia, 29.05.2016 – Settore Comunicazione-Futsal Donia



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati