FoggiaManfredonia
"Non è più rinviabile l’avvio dei lavori per l’allungamento della pista"

“Gino Lisa”, “Gargano Mare”: “Massimo impegno per riaprire l’aeroporto”

“Da tempo anche i tour operator stranieri continuano a chiederci un aeroporto sul territorio per poter chiudere i contratti. – spiega Nobiletti - In caso contrario rischiamo di essere tagliati fuori, di essere marginali in un contesto in cui i collegamenti aerei sono essenziali non solo per entrare su nuovi mercati ma anche per conservare quelli tradizionali”

Di:

Foggia. “Non è più rinviabile l’avvio dei lavori per l’allungamento della pista del “Gino Lisa” e, di conseguenza, la riapertura dello scalo al traffico aereo. Ulteriori dilazioni temporali rischiano di ridurre irrimediabilmente la capacità di un contesto economico, non solo turistico, di restare competitivo sui mercati”.

E’ estremamente decisa Mariella Nobiletti, presidente del Consorzio “Gargano Mare” di Vieste, nel ricordare come non vada persa l’occasione offerta dal cambio di parere dell’UE sui fondi per l’aeroporto foggiano per passare dalla parole ai fatti. “Peraltro chiediamo soltanto che si facciano gli stessi investimenti che sono stati realizzati in altre realtà della Puglia e del Sud in generale. – tiene a sottolineare la presidente dell’organizzazione che da vent’anni con le sue aziende rappresenta il 40% della ricettività turistica sul territorio – Al nostro turismo serve poter attirare anche l’utenza che si muove per i week end, specie nella bassa stagione. Ma questo, senza uno scalo che sia distante all’incirca un’ora dalla destinazione, diventa impossibile”.

“Da tempo anche i tour operator stranieri continuano a chiederci un aeroporto sul territorio per poter chiudere i contratti. – spiega Nobiletti – In caso contrario rischiamo di essere tagliati fuori, di essere marginali in un contesto in cui i collegamenti aerei sono essenziali non solo per entrare su nuovi mercati ma anche per conservare quelli tradizionali”.

“Gino Lisa”, “Gargano Mare”: “Massimo impegno per riaprire l’aeroporto” ultima modifica: 2017-05-29T18:59:19+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Il paese dei balocchi

    Per Vieste ci vorrebbe un aeroporto ad hoc nel piano grande, Foggia è troppo lontana, ci vogliono 2 ore con una strada da incubo, oppure tenendo l’aeroporto a Foggia completare finalmente tutte ste benedette gallerie intorno al gargano, ma forse chiedo troppo


  • ezio

    MIGLIORARE E VELOCIZZARE I COLLEGAMENTI CON BARI. COSTA MENO ED E’ SICURO CHE NON FALLISCE.


  • cittadino

    Chiediamo l’aeroporto di Foggia che già c’è…. per il resto, gallerie e quant’altro si vedrà se effettivamente, come auspico, ci sarà maggiore affluenza di flussi turistici per il Gargano, non dimenticando che in questa parte di territorio ci sono tante altre attrattive turistiche disponibili per l’intero anno, e non solo durante il periodo estivo…. unitamente alla vicina Basilicata.
    I soldi da spendere per l’eliporto sul porto turistico/privato di Manfredonia, la Regione li spendesse per l’allungamento della pista di Foggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi