Foggia
Atto in allegato

Alenia Foggia, autorizzazione ad emissioni in atmosfera


Di:

Foggia. CON recente atto della Provincia di Foggia, è stato determinato di rilasciare alla Alenia Aermacchi S.p.A. di Foggia già Leonardo Finmeccanica S.p.A. con sede legale a Roma – e sede operativa in Comune di Foggia – ai sensi dell’art. 269 del D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i. in procedura A.U.A. ex D.P.R. 59/2013, l’autorizzazione alle emissioni in atmosfera derivanti dall’impianto di fabbricazione di aeromobili sito in Foggia – zona Asi – località Incoronata snc.

“Sulla base delle risultanze delle Conferenza dei Servizi la società Alenia Aermacchi S.p.A. di Foggia già Leonardo Finmeccanica S.p.A. – Divisione Aerostrutture è tenuta al rispetto delle disposizioni legislative vigenti e delle seguenti condizioni e prescrizioni:
– come stabilito in sede di Conferenza dei Servizi del 16 novembre 2016, entro un periodo massimo di mesi 6 dalla data del rilascio del titolo abilitativo di AUA dovrà essere operativo il sistema di abbattimento di emissioni per il punto E96;
– al fine di aderire alla proposta di variazione dei limiti di emissione di COV, dovrà essere presentata la serie storica degli autocontrolli delle emissioni al fine di poter valutare le effettive condizioni di miglioramento delle performances ambientali dello stabilimento.
– che la ditta ottemperi alle disposizioni contenute nella Delibera di G.R. Puglia n. 2613 del 28/12/2009 e nella Delibera di G.R. Puglia n. 180 del 19/02/2014:
– le aziende sono obbligate alla trasmissione dei dati delle verifiche periodiche delle emissioni in atmosfera; in aggiunta e contestualmente all’invio cartaceo all’Autorità Competente e nelle more della informatizzazione della P.A. (D.Lgs. n. 82 del 7 marzo 2005), devono trasmettere obbligatoriamente i suddetti dati anche per via web al sito http://www.cet.arpa.puglia.it/.
– le aziende sono tenute, analogamente, a trasmettere mediante il C.E.T., le informazioni tecnico/amministrative riguardanti modifiche al ciclo produttivo ed i punti di emissione;
– il gestore è obbligato a comunicare al referente del CET (individuato da ARPA) ogni variazione amministrativa dell’azienda, nonché ogni variazione tecnica (accidentale/programmata), così come definito e disciplinato dalle linee guida, dalle autorizzazioni e dalle norme ambientali. Il mancato adempimento costituirà inosservanza alle prescrizioni autorizzative ovvero alle norme generali e agli atti di indirizzo di Settore.
– che l’attività sia svolta, secondo le modalità organizzative e gestionali dichiarate, in modo da limitare le emissioni nella quantità e qualità delle stesse al fine di garantire l’assenza di
particolari problemi di compatibilità ambientale e di rispettare le norme di tutela della salute pubblica;
– di mantenere, in ogni caso, le emissioni al di sotto dei limiti imposti dalla normativa vigente, o comunque ai livelli più bassi possibili, a seguito dell’utilizzo, cui è tenuta, della tecnologia man mano disponibile;
– di dare atto che, ai sensi dell’art. 278 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i., in caso di inosservanza delle prescrizioni autorizzatorie si procederà, secondo la gravità dell’infrazione, alla diffida con contestuale sospensione dell’attività per un tempo determinato o revoca dell’autorizzazione con contestuale chiusura dell’impianto”.

Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata

Alenia Foggia, autorizzazione ad emissioni in atmosfera ultima modifica: 2017-05-29T12:17:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This