FoggiaManfredonia
Il sindacato Fegica precisa dopo i controlli della Gdf

“Irregolarità sui carburanti? Sequestro solo all’Ipercoop”

In conferenza stampa anche la Camera di Commercio


Di:

Foggia, 29 maggio 2017. Riportare certezza dopo l’operazione di sequestro della Guardia di finanza in modo che il cittadino scelga sapendo che il gestore non è un truffatore”. La federazione Fegica Cisl, il sindacato dei gestori di carburanti e affini, ha tenuto una conferenza stampa insieme alla Camera di Commercio per chiarire alcuni passaggi – che secondo loro sarebbero rimasti “non detti o generici” dal comunicato della Gdf- a seguito dei controlli della settimana scorsa effettuati in tutta la provincia. “Su 49 impianti controllati 7 sono risultati irregolari- ha detto il segretario generale della confederazione Roberto Timpani- l’unico sequestrato è quello dell’Ipercoop. Per gli altri si è trattato di sanzioni amministrative, qualcuno ha pagato multe da 500 euro per non aver fatto comunicazioni alla Camera di commercio, cui sono tenuti quando il prezzo del carburante sale o scende, o all’osservatorio prezzi. Nel comunicato questo non è emerso, cioè che si tratta di un unico sequestro, quello dell’Ipercoop che va avanti da 10 giorni”.

Ad alcune colonnine della stazione di servizio sono state apposte i sigilli. Dalla conferenza stampa si è saputo anche che l’Ipercoop ha richiesto la distribuzione del Gpl, servizio pronto con un’area attrezzata, ma per cui non ci sarebbe ancora l’autorizzazione. Dal canto suo il rappresentate della Camera di Commercio Gianni Di Lauro ha precisato: “La relazione della Guardia di finanza non l’abbiamo ancora ricevuta, non abbiamo ancora le carte, sappiamo che c’è stato un solo sequestro per erogazione inferiore di carburante e per gli altri si tratta di sanzioni amministrative. Quando sono stati fatti i controlli all’Ipercoop non ero sul posto. In tre mesi abbiamo verificato 1787 impianti. Le deduzioni del sindacato sono del sindacato”. Ha poi dato informazioni sui sigilli, sulla taratura, sulle pistole difettose che “possono emettere più benzina”, un particolare che, senza la spiegazione tecnica, si legge nel comunicato dell’Ipercoop a proposito del sequestro.

I prezzi e la concorrenza
“La Guardia di finanza parlava di 17 controlli e del 40% di irregolarità- ha aggiunto Gennaro Caprioli sempre a nome del sindacato- ci siamo subito attivati e abbiamo chiamato i nostri iscritti”. Tra Foggia e provincia il 90% dei distributori è iscritto a Fegica. “Di fronte a questo dargli all’untore abbiamo contattato i nostri iscritti- ha proseguito Timpani- famiglie che vivono di questo lavoro. Non sappiamo se verrà confermata la notizia del 2% in meno erogato, noi non abbiamo problemi con appalti petroliferi che applicano prezzi di concorrenza ma bisogna fare rifornimento a prezzi scontati senza trovare sorprese”. Ha poi ipotizzato se il sequestro fosse avvenuto ad un gestore tradizionale: “Ci sarebbe stata l’immediata risoluzione del contratto da parte della compagnia petrolifera contro il gestore ‘disattento’. Inoltre dire come l’Ipercoop che qualche colonnina emetteva di più significa giocare al lotto”.

Il Comunicato della carburanti 3.0
Il sindacalista si riferisce al comunicato di Carburanti 3.0, (società controllata da coop alleanza 3.0) del 25 maggio scorso: “In merito agli accertamenti condotti nei giorni scorsi dalla Guardia di finanza- si legge nel comunicato- che hanno visto coinvolto, tra gli altri impianti, anche il distributore coop di via Luigi Miranda 26 a Foggia, si precisa che carburanti 3.0 effettua numerosi e periodici controlli su tutte le proprie stazioni di servizio, affidandosi a società indipendenti specializzate in questo tipo di verifiche, che analizzano anche l’esatta taratura. L’obiettivo è offrire un servizio all’insegna della massima sicurezza, qualità e trasparenza, un impegno dalla parte dei consumatori, che viene confermato dal fatto che, dagli stessi accertamenti, una delle due pistole erogatrici risultate tarate in modo impreciso distribuiva carburanti in quantità maggiore di quella prevista. Consapevole di aver agito in piena correttezza, carburanti 3.0 ripone quindi piena fiducia in una conclusione positiva delle indagini”.

(A cura di Paola Lucino, Foggia 29.05.2017)

fotogallery

“Irregolarità sui carburanti? Sequestro solo all’Ipercoop” ultima modifica: 2017-05-29T18:57:29+00:00 da Paola Lucino



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi