GarganoManfredonia
Nota stampa CNA

“Parco Nazionale del Gargano: il grande assente”

"Tutti ci auguriamo che dalla crisi si esca il più presto possibile"

Di:

Foggia. ”E’ stato spostato alla mattinata del 15 di Giugno il convegno sulla riqualificazione urbana e la valorizzazione del centro storico organizzato dalla CNA provinciale in collaborazione con la Camera di Commercio di Foggia per aderire alla richiesta dell’Assessore regionale Curcuruto. La disponibilità dell’assessore e l’espressa volontà di partecipare ai lavori del convegno onora la CNA e dimostra che il tema scelto sia cogente e interessa l’agenda politica pugliese. Si ha bisogno di idee forti per rilanciare l’edilizia e soprattutto di una adeguata riflessione che porti innovazione anche in questo settore ancora fortemente interessato dalla crisi.

“Tutti ci auguriamo che dalla crisi si esca il più presto possibile “, afferma Antonio Trombetta, segretario provinciale della CNA- associazione dell’artigianato e della piccola impresa, “ma al contempo siamo consapevoli che il settore abbisogna di forti cambiamenti sia nel mondo delle imprese, sia nella tecnologia e nella proposta abitativa ma anche nelle politiche di contesto”. “Non si potrà pensare di continuare a consumare suolo realizzando nuovi fabbricati e sempre più le imprese saranno chiamate a specializzarsi nel recupero dell’edificato esistente che va pertanto rifunzionalizzato. “.

“Tanto più in aree soggette a vincoli ambientali come nel caso di Lesina e Sannicandro Garganico “continua Trombetta, “che hanno i centri storici inseriti nel Parco Nazionale del Gargano e più di altri, quindi, devono puntare a recuperare e a rendere fruibile il proprio centro urbano”. “In tutti questi anni il Parco Nazionale del Gargano è stato assente su questi temi. Non una proposta, non uno stimolo, non una progettualità finalizzata a mobilitare attorno ai centri stortici le risorse finanziarie. Non una politica organica che valorizzasse il lavoro dei comuni e ne facilitasse l’accesso ai finanziamenti comunitari.”

Adesso, però, la proposta di Casa Italia, il permanere delle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni, la nuova attenzione allo sviluppo turistico ed alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico ed architettonico impongono un responsabile impegno a tutti.

Al Convegno di Lesina parteciperanno: l’architetto Tiziano Colella, che ha collaborato alla redazione del piano di recupero del centro storico di Lesina, l’Ingegnere Otto dal Sasso, redattore del progetto di riqualificazione urbana del lungolago di Lesina e del water front, l’architetto Pasquale Tucci, Sindaco di Lesina, il professore del politecnico di Bari Carmelo Maria Torre, ed il Presidente della Camera di Commercio di Foggia Fabio Porreca.

Preme sottolineare che Lesina è uno dei comuni a più alta presenza di imprese edili e che più fortemente ha risentito della crisi di questi anni con una amministrazione impegnata a costruire nuove opportunità di sviluppo, a partire da quello turistico, proprio per dare una risposta diversificata a questa crisi. Il convegno non sarà una panacea ma vuole accompagnare al successo l’il lavoro di una amministrazione fortemente impegnata nel percorrere strade nuove”.



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi