FoggiaStato news
Il ciclo si apre il 3 luglio prossimo con lo spettacolo “Mille bolle blu”

Foggia Estate: comincia “Non soli, ma ben accompagnati”

Di:

Foggia. E’ già in pieno svolgimento “Foggia Estate”, il ricco cartellone di manifestazioni organizzate dalla Città di Foggia, in autonomia o in collaborazione con enti ed associazioni culturali. Proprio in quest’ultimo ambito spiccano gli otto appuntamenti domenicali di “Non soli, ma ben accompagnati”, rassegna è organizzata dall’Assessorato al Comune di Foggia, dall’Associazione “Spazio Musica” e inserita nelle attività del Festival d’arte Apuliae, uno dei festival finanziati dalla Regione Puglia all’interno delle “Eccellenze festivaliere regionali”, insieme a poche altre realtà musicali d’eccellenza pugliesi, come il Festival della Valle d’Itria o quello della Notte della Taranta.

Dal 3 luglio al 28 agosto ogni domenica, ad eccezione del 14 agosto, il Chiostro di Santa Chiara, l’isola pedonale di via Lanza e Piazza Cesare Battisti saranno palcoscenici di spettacoli variopinti che spaziano dal jazz alla musica classica, dall’opera al flamenco, dalla prosa alla sinfonica, dalle arti circensi alla musica leggera, con grandi protagonisti della scena nazionale tra i quali spiccano i nomi di Nicky Nicolai, Stefano Di Battista e il suo Jazz Quartet, dell’attore Paolo Sassanelli, dell’illusionista Daniele Audiello, del sand artist Massimo Ottoni, nonché di artisti come Dino De Palma e Antonio Pellegrino, dell’ensemble Quadro Flamenco, del regista Alessandro Capone (che propone la sua nuova commedia Separati, dopo il successo di Uomini sull’orlo di una crisi di nervi), di attori come Giampiero Mancini, Emy Bergamo, Massimiliano Vado.

Tante sorprese in questo cartellone che si svilupperà toccando vari generi: si inizia domenica 3 luglio col concerto jazz “Mille bolle blu”, con Nicky Nicolai & Stefano Di Battista Jazz Quartet, si prosegue il 10 luglio con la brillante commedia di Alessandro Capone “Separati”, storia di uomini separati e racconto esilarante del rapporto uomo-donna ai nostri giorni, quindi il 17 luglio è la volta di “El barrio libertad – Il flamenco cantato, danzato e suonato” e poi il 24 luglio di “Criminalmente bella”, l’omaggio del cantattore foggiano Cristian Levantaci a Fred Buscaglione. Si continua il 31 luglio con “Le cirque musical”, spettacolo in cui arti circensi e grande musica sinfonica si sposano in un evento sorprendente davanti al Teatro Giordano. Anche il calendario di agosto è molto ricco: il 7 agosto è la volta di “All’opera dopo l’opera”, spettacolo dedicato a arie e duetti d’opera, romanze e canzoni d’autore, quindi il 21 agosto c’è “Kitchen Stories”, con Paolo Sassanelli, Umberto Sangiovanni e la Daunia Orchestra, per poi concludere il 28 agosto con “Le otto stagioni – Vivaldi e Piazzolla a confronto”, che, oltre a proporre due noti capolavori interpretati da due violinisti come Dino De Palma e Antonio Pellegrino, ha la particolarità di vedere in scena, a commento della musica, il noto sand-artist Massimo Ottoni alle prese con disegni su sabbia, ritagli di carta velina e tempera.

Cartellone variegato, stilisticamente eterogeneo e aperto a tutti, quello proposto dall’Assessorato alla Cultura guidato dall’assessore Anna Paola Giuliani e dal Festival d’arte Apuliae diretto da Dino De Palma. Ed è la stessa Giuliani a sottolineare il valore delle sinergie con le realtà radicate nel territorio e l’importanza della condivisione delle risorse e delle professionalità in campo culturale, in un momento in cui i fondi destinati alla cultura sono in continua diminuzione.

Il primo evento è, dunque, fissato per domenica 3 luglio alle ore 21, in Via Lanza (isola pedonale) con lo spettacolo “Mille bolle blu”, itinerario negli anni d’oro della musica italiana e internazionale dagli anni Settanta ad oggi, reinterpretati in chiave swing e jazz dalla voce inconfondibile di Nicky Nicolai e dall’estro creativo del sax di Stefano Di Battista e del suo straordinario Jazz Quartet che vede Andrea Rea al pianoforte, Daniele Sorrentino al basso e Roberto Pistolesi alla batteria. Da Se stasera sono qui ad All my loving, da Che sarà a Se telefonando, il pubblico sarà condotto in un affascinante ed effervescente viaggio nelle canzoni che hanno fatto la nostra storia, insieme ad artisti che sono pietre miliari della nostra narrazione, da Mina a Gabriella Ferri, da Nancy Sinatra a Eduardo De Crescenzo, passando per “The Archies” e Nina Simone per riscoprire le canzoni di un tempo passato che non è passato e che ancor oggi ci fa sorridere, emozionare e sorprendere.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati