Manfredonia
Intervento dell'Avvocato Gianfranco Di Sabato

Manfredonia, “distruzione” ‘Riservetta’ “Individuare i responsabili”

"Piena collaborazione con le forze dell'ordine da parte dei miei assistiti affinché vengano accertate eventuali responsabilità"

Di:

L'avvocato Gianfranco Di Sabato (SQ - 13.03.2015)

L’avvocato Gianfranco Di Sabato (SQ – 13.03.2015)

Manfredonia. ”Ho appreso con grande disappunto della notizia dell’incendio che ha riguardato la zona denominata “Riservetta”. Purtroppo ancora una vota i fatti dimostrano che non è sufficiente che un’area venga fatta oggetto di un progetto naturalistico perché si mantenga integra. Si tratta di una zona che necessita di continui lavori di manutenzione perché venga scongiurato il pericolo d’incendio e di allagamento; opere che per decenni sono state garantite a costo zero per gli Enti, da quelli che sono stati definiti “occupatori’ in senso evidentemente dispregiativo e che invece sono i principali artefici, per non dire gli unici, della conservazione dell’area così come la conosciamo oggi, e pensare che qualcuno si è permesso di additarli alla stregua di delinquenti della peggior specie nonostante ancora oggi stiano dando segno di grande civiltà. Piena collaborazione con le forze dell’ordine da parte dei miei assistiti affinché vengano accertate eventuali responsabilità”. Così a Stato Quotidiano l’Avvocato Gianfranco Di Sabato, in merito al vasto incendio propagatosi ieri pomeriggio nell’area cd ‘Riservetta‘, nel Comune di Manfredonia alla foce del torrente Candelaro.

FOTOGALLERY

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • cittadino indignatissimo

    Chi non è capace di sorvegliare un qualcosa affidotogli si dimetta! Dimettevi tutti! Non se ne può più!!


  • Cosimo Stipulante

    Come tanti progetti europei, vediamo ex dainia risi allo stato di abbandono già proposto con tante erbacee per favorire incendi..come dire uno spreco pubblico europeo ,sempre la stessa tecnica cioè per raggruppare euri e persone proposte, i stessi nomi del progettoprogetto daunia risi detto lago Salso meglio lago euro. .e ben visto tutto anche da l’alto basta prendere un elicottero forestale e fotografare lago salso e le sue condizioni!!dove sono i operai assunti in quel contesto detto progetto? Dove sono gli euro europei per salvaguardare la zona? Per dirla breve e la fotocopia di quest’ultimo progetto detto *Life *,mettendo in condizioni delle persone che fanno ortaggi ecc..per i loro fabbisogni famigliari ,per occuparli da uccelli che hanno avuto priorità. .ma!! la cosa più grave allagare una zona già sistema da percorsi d’acqua e favorire la Zanzara mortale vicino a una città come Manfredoni, un covo per la Zanzara mortale detta ZIKA UN virus mortale ,al signor Sindaco di Manfredonia guarda cosa succede per fare business,!guarda cosa succede forse non ci hai pensato,prima di fare cambio?e vendendo e transire anche gli occupanti detti possessori, non si e’ pensato quaranta ettari trasformati in laguna cosa puo’ succedere?il Covo delle Zanzare vicino la grande Siponto e Manfredonia. Voglio ricordare che quei occupanti hanno limitato la probabile nidificazione Zanzare..voi cittadini informativi che cos’è ZIKA,e spero che non venite mai punti da questo pericolo pubblico, occhio a fare business. Voglio ricordare che Siponto era già favorita dalla malaria provenienti dalle zanzare!?che mondo di imbecilli


  • Cosimo Stipulante

    Aggiungo questo per evidenziare il prefetto di Foggia che ha dato consenso .saluti da don Coco


  • Naty

    Parassiti dovevate vegliare voi parassiti -insieme a ki la volete dare a bere ,gli occupatori anno speso milioni per mantenere pulito e bonificato …c erano alberi d ulivo,frutteti giardini,mezzi di lavoro,tubazioni,e non parliamo degli animali bruciati vivi e per fortuna non c era la famiglia del occupatore con nipoti e figli ke con tanto amore curavano quei terreni e andavano a passare li i giorni festivi…avete provocato una tragedia —dove sono i soldi destinati a quella aria ,dovevate dimostrare ke avete fatto i lavori?…..non hanno ucciso i vostri animali bruciati vivi a voi non hanno recato alcun danno voi siete bugiardi , non ne possiamo più in questo paese sappiate ke c’è un tribunale divino al quale darete conto la mia speranza è ke andiate tutti …….


  • Dino

    ecco appunto:Si tratta di una zona che necessita di continui lavori di manutenzione perché venga scongiurato il pericolo d’incendio e di allagamento.


  • Maurizio

    Preciso che x questo progetto sono arrivati 4milioni di EURO che fine hanno fatto? Dove sono le forze dell’ordine? Chi ci tutela? Quale è l aiuto del Sindaco a favore di queste famiglie che stanno subendo questi soprusi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati